Quesiti Operativi

Quesiti Operativi

Le notificazioni alla persona detenuta

07 Giugno 2018 | di Lunella Caradonna


Notificazione in generale

Come vanno eseguite le notificazioni alla persona detenuta nel settore civile?

Leggi dopo

Le notificazioni di atti giudiziari all’Agenzia delle Entrate – Riscossione (già Equitalia)

31 Maggio 2018 | di Laura Montoni

Notificazione alle persone giuridiche

Dove devono essere notificati gli atti processuali con i quali si impugnano atti dell'Agenzia delle Entrate - Riscossione, ente pubblico economico subentrato alle società del gruppo Equitalia - Servizi di Riscossione Spa?

Leggi dopo

Domanda giudiziale di condanna al risarcimento del danno: il creditore può chiedere gli interessi ex art. 1284, comma 4, c.c.?

03 Maggio 2018 | di Giuseppe Sileci


Domanda

È necessaria la domanda di parte affinché il Giudice riconosca gli interessi ex art. 1284, comma 4 c.c. con decorrenza dalla domanda giudiziale ed in sede esecutiva può il creditore chiedere il pagamento di questi interessi anche se il giudice in sentenza ha riconosciuto genericamente solo gli interessi legali?

Leggi dopo

Competenza in caso di decreto ingiuntivo per il recupero di canoni locatizi di importo inferiore ad euro 5.000

30 Aprile 2018 | di Rosaria Giordano

Competenza in generale

Il quesito si correla all’esigenza di coerenziare la generale competenza del giudice di pace per le cause in tema di beni mobili fino all’importo di euro 5.000, fissata dall’art. 7 c.p.c., con l’altrettanto generale competenza del tribunale per le controversie in materia locatizia.

Leggi dopo

Decorrenza del termine per la denuncia dei vizi nell’appalto in caso di intervenuto accertamento tecnico preventivo

29 Marzo 2018 | di Vincenza Di Cristofano

Accertamento tecnico preventivo

Da quando decorre il termine annuale per la denunzia dei vizi in materia di appalto ex art. 1669 c.c. nel caso in cui sia intervenuto un preliminare procedimento per accertamento tecnico preventivo?

Leggi dopo

Pignoramento presso terzi e impugnabilità dell’ordinanza di assegnazione delle somme non contestate

22 Marzo 2018 | di Rosaria Giordano

Pignoramento presso terzi

Nell'ipotesi di pignoramento presso terzi, ove il debitore non abbia proposto opposizione ex art. 615 c.p.c. e le somme, stante la mancata contestazione del terzo, siano state assegnate, il debitor debitoris può ed entro quale termine impugnare l'ordinanza di assegnazione delle somme?

Leggi dopo

La domanda di liquidazione da parte dell’ausiliario del giudice

14 Marzo 2018 | di Mauro Di Marzio

Compensi dei consulenti tecnici e degli altri ausiliari

Perviene da un lettore il quesito se la domanda di liquidazione da parte dell’ausiliario del giudice debba essere depositata entro un termine stabilito ex lege.

Leggi dopo

Richiesta di apposizione della formula esecutiva su titolo giudiziale

07 Marzo 2018 | di Lorenzo Balestra

Formula esecutiva

Per richiedere l’apposizione della formula esecutiva sul titolo di formazione giudiziale, il tempo a disposizione corrisponde...

Leggi dopo

Sospensione parziale dell’esecuzione: cosa accade se non viene introdotto il giudizio di merito nel termine assegnato?

27 Febbraio 2018 | di Giuseppe Lauropoli


Sospensione dell’esecuzione

Viene chiesto quali siano gli effetti di un provvedimento di sospensione parziale dell’esecuzione adottato dal giudice dell’esecuzione nel corso di una procedura di pignoramento presso terzi. In particolare, si vuole conoscere se l'art. 624, comma 3, c.p.c., nell’ipotesi di disposta sospensione parziale dell’esecuzione, spieghi pienamente la sua efficacia, ed in che modo, in caso di mancata introduzione del giudizio di merito entro il termine assegnato dal giudice dell’esecuzione con propria ordinanza.

Leggi dopo

Ordine di rilascio dell’immobile locato ex art. 700 c.p.c.: chi può iniziare il giudizio di merito?

20 Febbraio 2018 | di Mauro Di Marzio

Esecuzione per consegna e rilascio

Il conduttore riceve ricorso ex art. 700 c.p.c. da parte del locatore di un immobile uso non abitativo (ristorante) il quale invoca la clausola risolutiva lamentando che la ristrutturazione avesse modificato il bene locato e il pericolo del degrado e chiede il «rilascio provvisorio» o qualsiasi altro provvedimento. Il resistente si costituisce invocando il rigetto. Il tribunale accoglie il ricorso ordinando il rilascio (definitivo). L’avvocato della parte soccombente propone reclamo

Leggi dopo

Pagine