News

News

Il debitore esecutato ha diritto all’equa riparazione per l’irragionevole durata del processo di espropriazione?

09 Febbraio 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Ragionevole durata dei processi

Il debitore esecutato rimasto inattivo non ha diritto ad alcun indennizzo per l’irragionevole durata del processo esecutivo che è preordinato all’esclusivo interesse del creditore, sicchè egli è soggetto al potere coattivo del creditore, recuperando solo nelle eventuali fasi di opposizione ex artt. 615 e 617 c.p.c. la pienezza della posizione di parte, con possibilità di svolgere contraddittorio e difesa tecnica.

Leggi dopo

Assegnazione della casa coniugale e azione di accertamento e condanna del terzo acquirente

08 Febbraio 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Litisconsorzio facoltativo

Non interferisce con una situazione plurisoggettiva passiva la domanda di condanna al pagamento di indennità di occupazione, la quale si rivolge esclusivamente verso l'occupante quale soggetto responsabile della violazione, ove sia intervenuta richiesta di consegnare la res oggetto di diritto reale altrui, a fronte dell’inefficacia del titolo che ne giustificava la detenzione.

Leggi dopo

L'imposta di registro colpisce il rapporto racchiuso in sentenza quale indice di capacità contributiva

07 Febbraio 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Sentenza di condanna

La Cassazione ha ricordato che seppur indiscussa la natura solidale della responsabilità tributaria – così come previsto dall'art. 57 del d.P.R. n. 131/1986 – l'obbligazione per il pagamento dell'imposta dovuta in relazione ad una sentenza emessa in un giudizio con pluralità di parti non grava, quando si tratta di litisconsorzio facoltativo, sui soggetti che non siano parti del rapporto sostanziale oggetto del giudizio, assumendo così rilevo non la sentenza in quanto tale ma il rapporto racchiuso in essa, quale indice di capacità contributiva.

Leggi dopo

Avvocato non autorizzato “cede” il mandato ad altro difensore: entrambi direttamente responsabili

06 Febbraio 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Avvocato

A fronte dell’illecita attività dell’avvocato che, in sostituzione dell’unico avvocato incaricato dai clienti e senza loro autorizzazione, si sostituisca all’avvocato di fiducia, compiendo attività processuali non autorizzate con esito pregiudiziale per i clienti stessi, i clienti possono agire direttamente nei confronti del sostituto per farne accertare la responsabilità.

Leggi dopo

La sanatoria della citazione nulla opera anche in appello

05 Febbraio 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Appello in generale

I vizi attinenti alla cd. vocatio in ius sono sanati, con effetto ex tunc, sia dalla costituzione del convenuto sia, in mancanza di tale costituzione, dalla rinnovazione della citazione nel termine perentorio che il giudice deve all’uopo assegnare.

Leggi dopo

Inammissibile il regolamento di competenza d’ufficio per ragioni di valore

02 Febbraio 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Regolamento di competenza

È inammissibile il regolamento di competenza d'ufficio nel caso in cui il secondo giudice, adito a seguito della riassunzione, neghi di essere competente per materia e ritenga che la competenza sulla causa sia regolata solo ratione valoris, giacché in tale occorrenza l'eventuale decisione di accoglimento del regolamento da parte della Corte di cassazione, in quanto necessariamente contenente anche l'individuazione del giudice competente per valore, non essendovi alcun giudice competente per materia, sostanzialmente produrrebbe il medesimo effetto d'un regolamento di competenza d'ufficio ratione valoris, che invece l'art. 45 c.p.c. non accorda per insindacabile scelta di merito legislativo.

Leggi dopo

Gratuito patrocinio: se il ricorso è inammissibile è legittimo non liquidare il compenso all’avvocato

01 Febbraio 2018 | di Redazione scientifica

Corte cost.

Corte cost., sent., 10 gennaio 2018, n. 16.pdf

Patrocinio a spese dello stato

La Corte costituzionale ritiene che il tenore letterale dell’art. 106, comma 1, d.P.R. n. 115/2002 non preclude affatto, come invece sollevato dalla Corte territoriale rimettente, un’interpretazione che consenta di distinguere tra le cause che determinano l’inammissibilità dell’impugnazione.

Leggi dopo

Compenso avvocati: il giudice non può liquidare le spese sotto i minimi

31 Gennaio 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Compensi degli avvocati

Anche dopo il d.m. n. 140/2012, il giudice resta tenuto ad effettuare la liquidazione giudiziale nel rispetto dei parametri previsti dal d.m. n. 55/2014.

Leggi dopo

La querela di falso e le regole della prova

30 Gennaio 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Querela di falso

Il rischio del mancato raggiungimento della prova del fatto deve essere addossato a chi il fatto allega e non nei confronti di chi il fatto contesta.

Leggi dopo

Il termine per il deposito del ricorso per cassazione si computa dal perfezionamento della notifica

29 Gennaio 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Termini per l’impugnazione

In caso di notifica a mezzo del servizio postale, ai fini della verifica dell’osservanza del termine stabilito dall’art. 369 c.p.c., è necessario guardare la data di ricezione dell’atto da parte dell’ultimo destinatario.

Leggi dopo

Pagine