News

News

29 anni per la prescrizione del reato: all’imputato 19500 euro

27 Febbraio 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Ragionevole durata dei processi

L’istanza di accelerazione del processo, prevista dall’art. 2, comma 12-quinquies, lett. e), l. n. 89/2001 (introdotto dal d.l. n. 83/2012,convertito in l. n. 134/2012) quale condizione per il riconoscimento dell’equa riparazione per l’irragionevole durata del processo, non trova applicazione con riferimento ai procedimenti pendenti che, alla data di entrata in vigore della l. n. 134/2012, avessero già superato la ragionevole durata.

Leggi dopo

Liquidazione onorari avvocati: per le Sezioni Unite rito sommario «speciale» anche in caso di contestazioni sull’an

26 Febbraio 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Liquidazione dei compensi di avvocato (semplificazione dei riti)

Le Sezioni Unite si sono pronunciate su questioni di massima di particolare importanza concernenti i crediti per spese giudiziali dell’avvocato.

Leggi dopo

Per l’intervento nell’espropriazione non occorre la notifica del titolo esecutivo e del precetto

23 Febbraio 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Intervento (nell’esecuzione forzata)

In tema di espropriazione forzata, presupposto dell'intervento dei creditori nella procedura è l'esistenza di un titolo esecutivo, non la notificazione di esso né la intimazione di un precetto, sicchè è destituita di fondamento l'opposizione proposta dal debitore esecutato avverso l'intervento spiegato dall'agente della riscossione in una procedura espropriativa ordinaria deducendo vizi di invalidità, propria o derivata, della cartella di pagamento.

Leggi dopo

Arbitrato: la disciplina transitoria del dimezzamento del termine “lungo” per impugnare

22 Febbraio 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Termini per l’impugnazione

All’impugnazione per nullità del lodo arbitrale introdotta dopo la novella dell’art. 327 c.p.c., che ha ridotto la durata del termine “lungo” da un anno a sei mesi, si applica il termine semestrale anche se il procedimento arbitrale ha avuto inizio prima dell’entrata in vigore della novella.

Leggi dopo

Procura alle liti non spillata: il giudice verifichi la “spillatura logica”

21 Febbraio 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Procura alle liti in generale

La congiunzione tra il foglio separato con il quale la procura è stata rilasciata e l’atto cui essa accede non richiede la necessità della cucitura meccanica. Ciò che conta è il contesto di elementi che consentano di conseguire una ragionevole certezza in ordine alla provenienza dalla parte del potere di rappresentanza ed alla riferibilità della procura stessa al giudizio di cui trattasi.

Leggi dopo

Improcedibile il ricorso spedito a mezzo di corriere privato e depositato tardivamente

16 Febbraio 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Ricorso per cassazione

In caso di spedizione del ricorso a mezzo di corriere privato, deve escludersi la possibilità di applicare in via analogica la previsione dell’art. 134, comma 5, disp. att. c.p.c. che consente l’invio al cancelliere della Cassazione a mezzo plico postale raccomandato, prevedendo che il deposito si abbia per avvenuto, a tutti gli effetti, alla data di spedizione dei plichi con la posta raccomandata.

Leggi dopo

Irregolare notifica del decreto ingiuntivo: il termine per l’opposizione tardiva decorre ex novo dalla conoscenza dell’atto

15 Febbraio 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Opposizione tardiva a decreto ingiuntivo

In caso di irregolare notificazione del decreto ingiuntivo, il termine per proporre opposizione tardiva ai sensi dell'art. 650 c.p.c. è di quaranta giorni dalla conoscenza dell'ingiunto, comunque avuta, dell'atto da opporre.

Leggi dopo

Giudizio di cassazione: l’udienza dopo l’estinzione si può svolgere in camera di consiglio

14 Febbraio 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Ricorso per cassazione

L’istanza di discussione della causa, proposta ai sensi dell’art. 391, comma 3, c.p.c., consente la trattazione del ricorso in camera di consiglio, con le forme previste dall’art. 380-bis c.p.c..

Leggi dopo

Notifica PEC non andata a buon fine imputabile all’avvocato se il problema dipende dalla casella postale

13 Febbraio 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Notificazione a mezzo posta elettronica

La circostanza che la casella dell’utente non sia in grado di accettare il messaggio è imputabile al destinatario della notificazione a mezzo PEC, trattandosi di evento che dipende dallo stato della casella del destinatario ed è, quindi, oggettivamente riferibile alla sfera di controllo dell'avvocato, il quale deve preoccuparsi di scongiurare un tale accadimento.

Leggi dopo

Compenso professionale: la parcella non è vincolante se non è stata pattuita o accettata dal cliente

12 Febbraio 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Compensi dei consulenti tecnici e degli altri ausiliari

La parcella dei compensi non ha carattere vincolante salvo che la stessa sia conforme ad un pregresso accordo o espressamente accettata dal cliente.

Leggi dopo

Pagine