News

News

Comunicazione telematica incompleta: il termine per l’opposizione agli atti esecutivi può decorrere ugualmente

22 Marzo 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Opposizione agli atti esecutivi

La peculiare funzione degli atti del processo esecutivo comporta la sufficienza, per attivare il decorso del termine per l’opposizione agli atti esecutivi, che dell'atto della cui legittimità si dubita si sia avuta conoscenza anche sommaria o in via di mero fatto, desunta dalla più piena conoscenza di altro atto che quello presupponga.

Leggi dopo

Sospensione dell’avvocato: la mancata interruzione non rileva se non c’è lesione del diritto di difesa

21 Marzo 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Interruzione del processo

Il principio secondo il quale la sospensione dall’esercizio della professione dell’unico difensore, a mezzo del quale la parte è costituita in giudizio, determina l’automatica interruzione del processo, anche se il giudice e le altri parti non ne abbiamo avuto conoscenza, con conseguente nullità degli atti successivi, presuppone il concreto pregiudizio arrecato dall’evento al diritto di difesa.

Leggi dopo

La sospensione feriale dei termini si applica anche al ricorso per equa riparazione

20 Marzo 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Sospensione feriale

Il periodo di sei mesi dalla definizione del processo durato per tempo irragionevole, oltre il quale l’azione è preclusa, deve computarsi tenendo conto della sospensione del periodo feriale di cui all’art. 1 della l. n. 742/1969.

Leggi dopo

Il motivo del ricorso per cassazione non specifico è inammissibile

19 Marzo 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Ricorso per cassazione

É inammissibile per difetto di specificità, ai sensi dell'art. 366, comma 1, n. 4 c.p.c. in relazione all'art. 360-bis n. 1 c.p.c., il motivo di ricorso che, nel denunciare la violazione di norme di diritto, ometta di raffrontare la ratio decidendi della sentenza impugnata con la giurisprudenza della Corte e, ove la prima risulti conforme alla seconda, ometta di fornire argomenti per mutare giurisprudenza.

Leggi dopo

Impugnazione degli atti di gara indetta da Poste Italiane: giurisdizione amministrativa o ordinaria?

16 Marzo 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Regolamento di giurisdizione

L’appalto del servizio sostitutivo di mensa reso a mezzo di buoni pasto cartacei per i dipendenti di Poste Italiane, non è funzionale agli scopi istituzionali della stazione appaltante, ossia i servizi postali di cui all’art. 211 d.lgs. n. 163/2006, le cui controversie ricadono ex lege nell’ambito della giurisdizione del giudice amministrativo; ne consegue che l’impugnazione degli atti della procedura è devoluta alla competenza giurisdizionale del giudice ordinario.

Leggi dopo

Non è titolo esecutivo per il rilascio dell’immobile, la sentenza che non contiene la condanna alla consegna dello stesso

15 Marzo 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Corrispondenza tra chiesto e pronunciato

La sentenza contro la quale viene proposta opposizione non costituisce titolo esecutivo per il rilascio dell’immobile se non contiene la condanna alla consegna dello stesso da parte dei suoi proprietari in favore dei promissari acquirenti.

Leggi dopo

La competenza della sezione specializzata impresa in caso di concorrenza sleale

14 Marzo 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Sezioni specializzate in materia di impresa

Il rapporto tra tribunale e sezione specializzata delle imprese si pone in termini di competenza e non di ripartizione degli affari interni all'ufficio.

Leggi dopo

Litisconsorti necessari pretermessi in primo grado: il giudice del gravame può pronunciare nel merito?

13 Marzo 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Litisconsorzio necessario

Nel caso in cui i litisconsorti necessari pretermessi in primo grado intervengano in appello, il giudice del gravame deve rimettere la causa al primo giudice ai sensi dell’art. 354 c.p.c., a meno che i litisconsorti intervenienti non accettino espressamente senza riserve il contenuto della sentenza di primo grado, chiedendo che la causa sia decisa nello stato in cui si trova, ovvero, come in prime cure, senza la loro partecipazione al processo.

Leggi dopo

Tentativo di conciliazione obbligatorio anche per le domande risarcitorie nelle controversie tra utente ed operatore del servizio

12 Marzo 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Tentativo di conciliazione

Il tentativo di conciliazione obbligatorio ex art. 1, comma 11, l. n. 249/1997 non è escluso per le domande risarcitorie conseguenti alla violazione dei rapporti contrattuali tra operatori ed utenti del servizio.

Leggi dopo

Deposito della copia degli accordi di negoziazione assistita: al via il software gestionale del CNF

09 Marzo 2018 | di Redazione scientifica

Negoziazione assistita in generale

Il CNF ha fornito sul proprio sito le indicazioni per il deposito telematico delle copie degli accordi di negoziazione assistita.

Leggi dopo

Pagine