News

News su Spese del giudizio

Le spese processuali del primo grado di giudizio possono essere compensate in appello?

23 Marzo 2021 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Spese del giudizio

In caso di conferma della decisione impugnata, la pronuncia sulle spese può essere modificata soltanto se il relativo capo della decisione abbia costituito oggetto di uno specifico motivo d’impugnazione.

Leggi dopo

Il lavoratore rifiuta la proposta transattiva: la condanna alle spese di lite è incostituzionale?

16 Dicembre 2020 | di Giuseppe Marino

Corte cost.

Spese del giudizio

Il potere del giudice di tenere conto, ai fini della statuizione sulle spese, del rifiuto ingiustificato della proposta conciliativa o transattiva da parte del lavoratore si traduce solo nella possibilità di compensare, in tutto o in parte, tali spese, senza alcuna forma di automatismo. Non vi è, pertanto, alcun ostacolo per il lavoratore all’accesso e alla piena realizzazione della tutela giurisdizionale.

Leggi dopo

Quando l'assicuratore resta tenuto a sopportare le spese di lite dell'assicurato

17 Novembre 2020 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Spese del giudizio

Nell'assicurazione per la responsabilità civile, la costituzione e difesa dell'assicurato, giustificata dall'instaurazione del giudizio da parte di chi assume di aver subito un danno, è svolta anche nell'interesse dell'assicuratore, ritualmente chiamato in causa, in quanto finalizzata all'obbiettivo ed imparziale accertamento dell'esistenza dell'obbligo di indennizzo. Pertanto, anche nel caso in cui nessun danno venga riconosciuto al terzo che ha promosso l'azione, l'assicuratore è tenuto a sopportare le spese di lite dell'assicurato, nei limiti stabiliti dall'art. 1917, comma 3, c.c.

Leggi dopo

Da quali spese processuali ha diritto di essere tenuto indenne l'assicurato dal proprio assicuratore?

23 Settembre 2020 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Spese del giudizio

Qualora l'assicurato contro i rischi della responsabilità civile commetta un fatto illecito dal quale scaturisca una lite giudiziaria, egli può andare incontro a tre tipologie di spese processuali. La Corte di cassazione enuncia un principio di diritto nel quale specifica di quali tra esse l'assicurato ha diritto di essere tenuto indenne dal proprio assicuratore ed in quale misura.

Leggi dopo

Procedimento per la nomina di un componente del collegio arbitrale e spese processuali

22 Giugno 2020 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Spese del giudizio

Nel procedimento per la nomina di un arbitro nell'inerzia della parte interessata, è ammessa la pronuncia sulle spese laddove sia ravvisabile un conflitto tra le parti «le cui posizioni riguardo al provvedimento richiesto assumono un rilievo formale autonomo, che dà fondamento all'applicazione estensiva dell'art. 91 c.p.c.».

Leggi dopo

Spese processuali del giudizio di legittimità nel caso di ammissione del ricorrente al patrocinio a spese dello Stato

08 Giugno 2020 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Spese del giudizio

Laddove la Corte di cassazione rigetti il ricorso con spese del procedimento di legittimità a carico del ricorrente ammesso al patrocinio a spese dello Stato, la condanna alla rifusione delle spese vive deve essere limitata al rimborso delle spese prenotate a debito essendo la parte vittoriosa un'amministrazione dello Stato.

Leggi dopo

Condanna alle spese e principio della domanda: il Giudice può liquidare un importo superiore rispetto a quello indicato nella nota spese?

31 Marzo 2020 | di Eleonora M. P. Ruggieri

Cass. civ.

Spese del giudizio

La nota spese ex art. 75 disp. att. c.p.c. funge da limite al potere del giudice di liquidazione dei compensi alla parte vittoriosa in quanto, quando la parte presenta la nota spese specificando la somma domandata, il giudice non può attribuire alla parte, a titolo di rimborso delle spese, una somma di entità superiore. Tale valenza vincolante della nota spese permane anche nel caso in cui medio tempore siano stati modificati per legge i parametri cui il giudice è tenuto a fare riferimento, in difetto di una specifica attività della parte interessata.

Leggi dopo

Pluralità di domande e condanna alle spese di lite: il giudice può individuare quella più importante in relazione al valore

30 Gennaio 2020 | di Massimiliano Summa

Cass. civ.

Spese del giudizio

Ai fini di individuare la parte “maggiormente soccombente” occorre avere riguardo al – e confrontare il – valore delle domande (nella parte in cui sono state) accolte (e non dunque il valore delle domande rispettivamente rigettate), tale per cui “maggiormente soccombente” deve ritenersi la parte la cui domanda accolta sia di minor valore.

Leggi dopo

Dubbi sulla ripartizione delle spese di lite? In caso di discrasia, la motivazione prevale sul dispositivo

25 Ottobre 2019 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Spese del giudizio

In tema di ripartizione delle spese di lite, laddove sia riscontrabile un errore materiale per la discrasia tra quanto indicato in motivazione e quanto riportato dal dispositivo, quest’ultimo è destinato a cedere il passo alla soluzione riportata in parte motiva sempre che sia accompagnata dall’indicazione concreta e specifica delle ragioni che hanno portato a tale decisione.

Leggi dopo

Il terzo chiamato in causa può chiedere il rimborso delle spese processuali sostenute?

21 Marzo 2019 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Spese del giudizio

Le spese processuali sostenute dal terzo chiamato in causa dal convenuto devono essere rimborsate dall’attore nel caso in cui la chiamata in causa era necessaria in relazione alla pretesa attorea, risultata poi infondata.

Leggi dopo

Pagine