News

News

Servitù coattiva d’acquedotto: l’azione deve essere proposta nei confronti di tutti i proprietari dei fondi

22 Settembre 2021 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Azioni reali

In materia di servitù coattiva d’acquedotto vale il principio enunciato dalle Sezioni Unite con la sentenza n. 9685/2013, secondo il quale l’azione di costituzione coattiva di servitù di passaggio deve essere contestualmente proposta nei confronti dei proprietari di tutti i fondi che si frappongono all’accesso alla pubblica via; né, al fine è bastevole alla parte istante allegare che su tutte le altre tratte o su talune di esse, il passaggio avvenga precariamente.

Leggi dopo

Copie fotografiche di scritture: quando è efficace il disconoscimento?

21 Settembre 2021 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Disconoscimento di scrittura privata

Ai fini del disconoscimento ex art. 2719 c.c., l’onere che grava sulla parte non è solo quello di un disconoscimento «espresso», atteso che per via giurisprudenziale è stato introdotto l’ulteriore requisito della specifica indicazione degli «aspetti differenziali» tra copia prodotta e originale.

Leggi dopo

La nomina da parte dell’ABI garantisce l’indipendenza e la terzietà degli arbitri?

20 Settembre 2021 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Arbitrato rituale

In tema di arbitrato rituale, l’affidamento della nomina di componente del collegio arbitrale ad un terzo non estraneo alle parti, ovvero l’ABI, non comporta la nullità del compromesso o della clausola compromissoria, restando la posizione di terzietà ed imparzialità degli arbitri garantita dall'operatività dell'istituto della ricusazione, come disciplinato dall'art. 815 c.p.c.

Leggi dopo

Coming soon: il programma della settimana

20 Settembre 2021 | di Rosaria Giordano

Avvocato

E’ nata da sé, come spesso avviene, l’idea di guidare i lettori del nostro portale con una discovery ragionata delle decisioni e dei contributi che pubblichiamo ciascuna settimana, facendo una scelta che si rivela sempre difficile nella selezione dell’amplissimo materiale che riguarda il processo civile e che vogliamo offrire ai pratici per «navigare» nel mistero del giudizio.

Leggi dopo

Parcellizzazione del credito e limiti alla proponibilità di una pluralità di domande

16 Settembre 2021 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Abuso del processo

Le domande relative a diritto di credito analoghi per oggetto e per titolo, in quanto fondati su analoghi, seppur diversi, fatti costitutivi, non possono essere proposte in giudizi diversi quando i relativi fatti costitutivi si inscrivano nell’ambito di una relazione unitaria tra le parti, anche di mero fatto, caratterizzante la concreta vicenda da cui deriva la controversia.

Leggi dopo

La Cassazione muta orientamento sull’ordine di esibizione ex art. 210 c.p.c. degli estratti conto in corso di causa

15 Settembre 2021 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Ordine di esibizione

Se il cliente non ha effettuato la preventiva richiesta alla banca di cui all’art. 119, comma 4, Tub, non vi sono margini per l’ordine di esibizione di cui all’art. 210 c.p.c.; se il cliente, o chi per lui, ha esercitato il diritto di cui al comma 4 dell’art. 119 Tub, e la banca non vi ha ottemperato, l’ordine di esibizione è, in presenza dei presupposti ora indicati, indubbiamente impartito in conformità alla previsione normativa.

Leggi dopo

Scioglimento della comunione ordinaria di un immobile: l’istanza di attribuzione del bene è proponibile in appello?

14 Settembre 2021 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Appello in generale

La domanda di attribuzione di un immobile indivisibile non ha natura negoziale e si risolve nella mera specificazione della pretesa introduttiva del processo rivolta a porre fine allo stato di comunione, come tale invero formulabile anche in appello.

Leggi dopo

Necessaria la proposizione dell’appello incidentale in caso di eccezioni di merito disattese in primo grado

13 Settembre 2021 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Impugnazioni in generale

In tema di impugnazioni, qualora un’eccezione di merito sia stata ritenuta infondata nella motivazione della sentenza del giudice di primo grado, ai fini della devoluzione al giudice di appello della sua cognizione ad opera del convenuto vittorioso relativamente all’esito finale della lite, è necessaria la proposizione dell’appello incidentale, non essendo sufficiente la mera riproposizione di cui all’art. 346 c.p.c.

Leggi dopo

Liquidazione dei compensi professionali e successione delle tariffe forensi

10 Settembre 2021 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Compensi degli avvocati

In caso di successione di tariffe professionali forensi, la liquidazione degli onorari va effettuata in base alla tariffa vigente al momento in cui le attività professionali sono state condotte a termine, identificandosi tale momento con quello dell’esaurimento dell’intera fase di merito o, per il caso in cui le prestazioni siano cessate prima, con il momento di tale cessazione.

Leggi dopo

Controversie aventi ad oggetto la ripartizione delle spese condominiali: come si determina il valore della causa?

09 Settembre 2021 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Valore della causa

Nella controversia tra un condomino ed il condominio avente ad oggetto il criterio di ripartizione di una parte soltanto della complessiva spesa deliberata dall’assemblea, deve escludersi che il valore della causa debba determinarsi in base all’importo contestato e non all’intero ammontare di esso.

Leggi dopo

Pagine