Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Autosufficienza del ricorso per cassazione e Corte europea dei diritti dell'uomo

21 Aprile 2022 | di Francesco Bartolini

Cass. civ.

Autosufficienza (del ricorso per cassazione)

In osservanza del principio di autosufficienza, il ricorso per cassazione deve essere articolato in specifici motivi, a pena di inammissibilità. Il detto principio non contrasta con le regole che garantiscono il diritto di accesso alla giustizia, previste dall'art. 6 CEDU, semprechè l'autosufficienza non sia intesa in modo eccessivamente formale, tale da impedire l'accesso alla tutela giudiziaria.

Leggi dopo

Opponibilità ex art. 617 c.p.c. dell'ordine di liberazione dell'immobile pignorato locato a canone vile

19 Aprile 2022 | di Roberta Metafora

Cass. civ.

Opposizione agli atti esecutivi

Con la sentenza in commento, la Cassazione si occupa della questione concernente la legittimazione del terzo locatario del bene immobile pignorato a proporre opposizione agli atti esecutivi avverso l'ordine di liberazione del bene emanato ai sensi dell'art. 560 c.p.c.

Leggi dopo

Il disconoscimento dell'autenticità della sottoscrizione di una scrittura privata prodotta in copia fotostatica

14 Aprile 2022 | di Caterina Costabile

Cass. civ.,

Disconoscimento di scrittura privata

La parte che ha disconosciuto la sottoscrizione di una scrittura privata prodotta in copia fotostatica, ha l'onere di reiterare il disconoscimento con riferimento all'originale della scrittura medesima, successivamente acquisito in giudizio, per impedire che la predetta scrittura si abbia per riconosciuta in causa.

Leggi dopo

L'oggetto dell'accertamento dell'obbligo del terzo non può superare il limite della somma pignorata, salva l'ipotesi di estensione del pignoramento

12 Aprile 2022 | di Laura Messina

Cass. civ.

Accertamento dell’obbligo del terzo

La questione esaminata è quella dei limiti del pignoramento e di conseguenza dell'oggetto dell'accertamento dell'obbligo del terzo, tenuto conto dell'odierna formulazione dell'art. 549 c.p.c., che prevede espressamente che l'ordinanza conclusiva «produce effetti ai fini del procedimento in corso e dell'esecuzione fondata sul provvedimento di assegnazione ed è impugnabile nelle forme e nei termini di cui all'art. 617».

Leggi dopo

Effettiva specialità della procura alle liti rilasciata per i ricorsi per Cassazione: la parola alle Sezioni Unite

11 Aprile 2022 | di Francesco Agnino

Cass. civ.

Procura nel giudizio di cassazione

Le Sezioni Unite dovranno valutare l'attualità e l'effettiva portata del principio secondo cui la specialità della procura difensiva per il giudizio di legittimità può essere soddisfatta in virtù di un criterio non relativo al suo contenuto ma anche solo di carattere meramente «topografico».

Leggi dopo

Integrazione della certificazione notarile ventennale e termine per il deposito della nota di trascrizione

07 Aprile 2022 | di Giulio Cicalese

Espropriazione immobiliare

Il Tribunale di Verona affronta alcuni rilevanti interrogativi del procedimento espropriativo immobiliare: il g.e. ha il potere di chiedere l'integrazione della certificazione notarile ventennale ritualmente prodotta quando da essa non è possibile ricavare il titolo di provenienza del diritto del debitore sul bene? Il termine di 15 giorni per il deposito della nota di trascrizione previsto dall'art. 557, comma 2, c.p.c. vale anche nel caso in cui alla trascrizione abbia provveduto il creditore?

Leggi dopo

Improcedibilità dell'opposizione a d.i. per tardiva costituzione dell'opponente: possibile la deduzione in appello quale unico motivo di gravame?

05 Aprile 2022 | di Giusi Ianni

Cass. civ.

Opposizione a decreto ingiuntivo

Il principio, secondo cui è inammissibile, per difetto di interesse, l'appello principale con cui si denuncino vizi processuali senza censurare la decisione sul merito della controversia, non opera quando la questione preliminare di rito proposta attenga all'improcedibilità dell'opposizione a decreto ingiuntivo per tardiva costituzione dell'opponente.

Leggi dopo

ll reclamo di cui all'art. 630, comma 3, c.p.c. è atto endoprocessuale soggetto alla disciplina dell'obbligatorio deposito telematico?

04 Aprile 2022 | di Sergio Matteini Chiari

Cass. civ., Sez. Un.

Esecuzione forzata (in generale)

Le Sezioni Unite hanno chiarito che il reclamo ex art. 630, comma 3, c.p.c. avverso provvedimento di estinzione del processo esecutivo non è atto endoprocessuale, bensì atto introduttivo di nuova fase di giudizio, e non è, pertanto, soggetto alla disciplina del deposito telematico obbligatorio ai sensi dell'art.16-bis, comma 1, d.l. 179/2012, convertito, con modificazioni, nella l. 221/2012.

Leggi dopo

La nomina del consulente tecnico nei sinistri marittimi

31 Marzo 2022 | di Michele Nardelli

Cass. civ.

Consulente tecnico d’ufficio

L'ordinanza di inammissibilità dell'appello, che dirima la controversia insorta in ordine a questione di rito (quale quella della sussistenza dei presupposti di legge per la nomina di consulente tecnico ai sensi degli artt. 599 e 600 cod. nav.), è ricorribile per cassazione ai sensi dell'art. 111, comma 7, Cost.

Leggi dopo

Opposizione all'esecuzione: l'onere della prova della misura degli interessi corrispettivi spetta al creditore opposto

29 Marzo 2022 | di Roberto Tartaglia

Cass. civ.

Opposizione all’esecuzione

Nel giudizio di opposizione all'esecuzione, fondato su un titolo stragiudiziale, quando l'opponente contesti la misura degli interessi corrispettivi pretesi dal creditore, è onere di quest'ultimo provare sia l'esistenza del relativo patto, sia la correttezza e la legittimità del criterio con cui gli interessi sono stati conteggiati.

Leggi dopo

Pagine