Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Notificazioni telematiche dopo le 21: per il perfezionamento si scivola al giorno successivo

11 Aprile 2018 | di Mauro Di Marzio

Cass. civ.

Notifiche telematiche

La pronuncia in commento si è occupata di risolvere la seguente questione: come opera con riguardo alle notificazioni telematiche la regola posta dall’art. 147 c.p.c., secondo cui le notificazioni non possono farsi prima delle 7:00 e dopo le 21:00?

Leggi dopo

Inesistenza della notifica di un gravame non andata a buon fine per trasferimento del destinatario

10 Aprile 2018 | di Sergio Matteini Chiari

Cass. civ.

Notificazione in generale

La Suprema Corte si è occupata di stabilire se la notifica dell'atto di impugnazione non andata a buon fine per trasferimento del destinatario e non seguita da atti di riattivazione della procedura notificatoria è soltanto nulla o inesistente.

Leggi dopo

Anche nel ricorso monitorio telematico la prevenzione è determinata dal deposito

09 Aprile 2018 | di Cesare Taraschi

Cass. civ.

Continenza

Nella pronuncia in commento, la Suprema Corte si è occupata di stabilire se nel caso di ricorso monitorio telematico, ai fini della prevenzione di cui al comma 3 dell’art. 39 c.p.c., si debba tener conto della data di deposito dello stesso ovvero di quella, eventualmente successiva, di iscrizione della causa a ruolo.

Leggi dopo

La cessazione della materia del contendere e gli effetti sulla pretesa sostanziale oggetto di giudizio

06 Aprile 2018 | di Giusi Ianni

Cass. civ.

Cessazione della materia del contendere

Nella pronuncia in esame la Suprema Corte si è occupata si stabilire se possa assegnarsi valore di giudicato esterno alla sentenza dichiarativa della cessata materia del contendere tra le parti in altro processo.

Leggi dopo

L’inammissibilità della prova testimoniale è rilevabile d’ufficio

05 Aprile 2018 | di Vito Amendolagine

Cass. civ.

Prova testimoniale

La questione di cui si è occupata la Suprema Corte nella pronuncia in commento trae origine dalla testimonianza dedotta dalla parte interessata e non disposta dai giudici di primo e secondo grado, avente ad oggetto circostanze generiche in quanto prive di riferimenti a fatti di causa ed implicanti valutazioni.

Leggi dopo

La necessità di trascrizione dell’atto di accettazione dell’eredità nel processo esecutivo

04 Aprile 2018 | di Alberto Crivelli

Trib. Bologna

Espropriazione immobiliare

Il tribunale di Bologna si è occupato delle sorti della procedura esecutiva allorquando manchi, in capo al debitore esecutato cui sia stato pignorato un bene di provenienza ereditaria, un valido titolo di accettazione dell’eredità regolarmente trascritto.

Leggi dopo

Quale termine per sanare la costituzione in appello con velina?

03 Aprile 2018 | di Pasquale Russolillo

Cass. civ.

Costituzione dell’attore

La questione posta all'attenzione della Suprema Corte è se in caso di contestazione della valida costituzione dell'appellante, basata sull'eccepita non conformità fra la copia della citazione depositata nei termini e l'originale passato per la notifica, la nullità processuale è sanata solo se l'atto d'appello notificato è depositato entro prima udienza o è consentito all'appellante, che abbia trattenuto l'originale al fine di rinnovare la notifica risultata nulla nei confronti di altro litisconsorte, provvedere al deposito all'udienza immediatamente successiva?

Leggi dopo

Compenso dell’avvocato nel procedimento di concordato preventivo

29 Marzo 2018 | di Lorenzo Balestra

Cass. civ.

Compensi degli avvocati

La questione affrontata dalla Corte di cassazione con la pronuncia in commento riguarda la connessione che vi è fra attività di carattere stragiudiziale ed attività di carattere giudiziale.

Leggi dopo

Patrocinio a spese dello Stato: si applica anche quando non è necessaria la difesa tecnica

28 Marzo 2018 | di Antonio Scalera

Cass. civ.

Patrocinio a spese dello stato

La questione posta all’attenzione della Suprema Corte nella sentenza in commento è se il patrocinio a spese dello Stato trova applicazione anche nei giudizi nei quali non è richiesto il necessario ministero di un difensore.

Leggi dopo

La chiamata in garanzia determina un litisconsorzio necessario tra chiamato e parti originarie?

27 Marzo 2018 | di Sergio Matteini Chiari

Cass. civ.

Chiamata in garanzia

Nella sentenza in commento, la Corte di cassazione si è occupata di stabilire se la chiamata in garanzia (nella specie: «impropria») determinasse un litisconsorzio necessario processuale tra il terzo chiamato e le parti originarie.

Leggi dopo

Pagine