Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Inammissibilità dell'azione di classe e ricorso per cassazione

06 Marzo 2017 | di Antonio Scarpa

Cass. civ.

Class actions

È inammissibile il ricorso per cassazione avverso l'ordinanza che dichiari l'inammissibilità dell'azione di classe ex art. 140-bis, d.lgs. 6 settembre 2005, n. 206.

Leggi dopo

L'inammissibilità del ricorso incidentale condizionato proposto dalla parte totalmente vittoriosa

02 Marzo 2017 | di Caterina Costabile

Cass. civ.

Ricorso incidentale condizionato

Il ricorso incidentale per cassazione, anche se qualificato come condizionato, presuppone la soccombenza e non può, quindi, essere proposto dalla parte che sia risultata completamente vittoriosa nel giudizio di appello.

Leggi dopo

Autorità di giudicato dell'ordinanza di convalida e di quella che prende atto della sanatoria della morosità

28 Febbraio 2017 | di Mauro Di Marzio

Cass. civ.

Ordinanza di convalida

L'ordinanza di convalida di licenza o sfratto per finita locazione acquista efficacia di cosa giudicata sostanziale sull'esistenza della locazione, sulla qualità di locatore dell'intimante e di conduttore dell'intimato e sull'intervento di una causa di cessazione o risoluzione del rapporto e non solo. Mentre l'ordinanza con la quale viene dichiarata sanata la morosità non è idonea al giudicato.

Leggi dopo

Il divieto di mutatio delle posizioni assunte in appello e le conseguenze sulla prescrizione in caso di estinzione del giudizio per mancata riassunzione

27 Febbraio 2017 | di Cesare Trapuzzano

Cass. civ.

Eccezioni di prescrizione

Le posizioni assunte dalla parte nel giudizio di appello non possono essere mutate per sostenere un motivo di ricorso per cassazione, salvo che non sia la sentenza d'appello a giustificarlo. Inoltre, la domanda giudiziale proposta dinanzi al giudice incompetente produce il solo effetto interruttivo istantaneo della prescrizione, ma non quello permanente, ove alla declaratoria di incompetenza segua l'estinzione del giudizio per difetto di riassunzione.

Leggi dopo

Il ricorso avverso il diniego della protezione internazionale sospende l’efficacia esecutiva dell’ordinanza ex art. 702 ter c.p.c.

23 Febbraio 2017 | di Isabella Piracci

App. Bologna

Riconoscimento della protezione internazionale (semplificazione dei riti)

In tema di protezione internazionale la proposizione del ricorso ex art. 19, d.lgs. n. 150/2001 sospende, nei casi previsti, l'efficacia esecutiva del provvedimento impugnato per tutta la durata del giudizio.

Leggi dopo

Il professionista delegato alla vendita può fissare ai creditori un termine di decadenza per il deposito dei titoli

22 Febbraio 2017 | di Francesco Bartolini

Cass. civ.

Espropriazione immobiliare

Nell'espropriazione immobiliare, legittimamente il progetto di distribuzione, prescinde dalle ragioni di credito per le quali il creditore non abbia prodotto i necessari documenti giustificativi entro il termine a tale scopo fissato dal giudice dell'esecuzione o dal professionista delegato, riferendosi l'eccezionale facoltà prevista dall'art. 566 c.p.c. al solo atto originale di intervento nella procedura e non a tutte le successive attività incombenti ai creditori.

Leggi dopo

Ricorso monitorio e tentativo obbligatorio di conciliazione sono compatibili?

20 Febbraio 2017 | di Vito Amendolagine

Cass. civ.

Tentativo di conciliazione

Non è conforme a diritto la pronuncia che assoggetta il ricorso monitorio, nelle materie riservate alle competenze dell'AGCOM, al previo esperimento del tentativo obbligatorio di conciliazione.

Leggi dopo

Nullità del contratto e portata precettiva della pronuncia del giudice

15 Febbraio 2017 | di Cristina Asprella

Cass. civ., sez. III, sent., 11 maggio 2010, n. 11345

Motivazione dei provvedimenti

Laddove non vi sia contrasto tra il dispositivo e la motivazione, la portata precettiva della pronuncia va individuata tenendo integrando il dispositivo con la motivazione.

Leggi dopo

I limiti all'esecuzione forzata degli obblighi di fare o di non fare

14 Febbraio 2017 | di Giuseppe Fiengo

Trib. Milano

Esecuzione forzata degli obblighi di fare e di non fare

L'esecuzione forzata degli obblighi di fare e di non fare può avere ad oggetto il solo compimento di opere materiali, non anche di atti giuridici.

Leggi dopo

È perentorio il termine per la notificazione del decreto di accoglimento della domanda di equa riparazione

13 Febbraio 2017 | di Franco Petrolati

Cass. civ.

Legge pinto: le opposizioni e le impugnazioni

In tema di equa riparazione, il termine di trenta giorni previsto per la notificazione del ricorso e del decreto di accoglimento della domanda ha carattere perentorio.

Leggi dopo

Pagine