Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

La valutazione del conflitto di interessi tra rappresentante e soggetto incapace

13 Giugno 2018 | di Luca Caputo

Cass. civ.

Giusto processo

La questione affrontata dalla decisione in commento attiene alla necessità o meno che la verifica se, in caso di incapacità di stare in giudizio di una delle parti, ricorra o meno una situazione di conflitto di interessi tra il rappresentante e il soggetto incapace, venga svolta sul piano astratto, ossia mediante una valutazione effettuata ex ante, oppure in concreto, ossia attraverso una verifica svolta caso per caso in ordine alla posizione processuale assunta dal rappresentante rispetto agli interessi del rappresentato.

Leggi dopo

È nullo l’atto in cui manca l’indicazione della persona fisica che ha la rappresentanza della persona giuridica?

13 Giugno 2018 | di Vincenza Di Cristofano

Cass. civ.

Nullità degli atti processuali

La Suprema Corte si è occupata di stabilire se la mancata indicazione, nella comparsa di costituzione e risposta, della persona fisica che ha la rappresentanza in giudizio della persona giuridica convenuta determina o meno la nullità dell’atto.

Leggi dopo

Limiti del potere di rilevazione d'ufficio dell'incompetenza forte

12 Giugno 2018 | di Caterina Costabile

Cass. civ.

Incompetenza

La Suprema Corte, nella sentenza in commento, ha esaminato la questione che afferisce ai limiti del potere di rilevazione di ufficio dell'incompetenza forte.

Leggi dopo

Illegittima la sospensione dell'esecuzione sulla base della presentazione dell'istanza di nomina del professionista

11 Giugno 2018 | di Valentina Baroncini

Trib. Marsala

Sospensione dell’esecuzione

Il tribunale di Marsala è stato chiamato a verificare la legittimità del provvedimento di sospensione della procedura esecutiva, pronunciato dal giudice dell'esecuzione sulla base della semplice presentazione di un'istanza di nomina del professionista giudiziale ai fini della redazione di un piano del consumatore.

Leggi dopo

La derogabilità all’arbitro della funzione giurisdizionale del giudice ordinario nell’opposizione all’esecuzione

07 Giugno 2018 | di Nicoletta Giorgi

Cass. civ.

Arbitri

La questione di cui si è occupata la Suprema Corte nella pronuncia in commento è la seguente: accertata la presenza di una clausola arbitrale può essere sempre derogata la competenza del giudice ordinario a favore dell’arbitro rituale in caso di opposizione ad un provvedimento esecutivo? Se si, l’opposizione promossa davanti al giudice ordinario è viziata da un difetto di competenza o di giurisdizione?

Leggi dopo

Ricorso per cassazione e provvedimenti gestori del giudice tutelare

06 Giugno 2018 | di Annachiara Massafra

Cass. civ.

Procedimento di amministrazione di sostegno

La questione giuridica sottoposta all’attenzione del Giudice di legittimità attiene alla individuazione dei provvedimenti pronunciati dal Giudice tutelare nell’ambito del procedimento di amministrazione di sostegno, e reclamati dinanzi al tribunale ex art. 739 c.p.c., avverso i quali sia ammissibile il ricorso straordinario per cassazione.

Leggi dopo

L’ammissibilità della notificazione a mezzo del servizio postale presso la sede di una persona giuridica

05 Giugno 2018 | di Luca Conte

Cass. civ.

Notificazione alle persone giuridiche

La Corte di cassazione, con la pronuncia in commento, si è occupata di stabilire se, nel caso in cui nell’atto da notificare ad una società non siano stati specificati né le generalità né i “recapiti” del rispettivo legale rappresentante ed a fronte dell’assenza presso la sede sociale dei soggetti che ai sensi di legge sarebbero legittimati a ricevere l’atto, è possibile effettuare una notificazione ai sensi dell’art. 8, comma 2, della l. n. 890/2012.

Leggi dopo

Controversie dei pubblici dipendenti e competenza territoriale: irrilevante l'assegnazione temporanea a sede diversa

04 Giugno 2018 | di Francesco Bartolini

Cass. civ.

Controversie di lavoro

All'attenzione della Suprema Corte i problemi applicativi che pone "il luogo di effettività delle prestazioni lavorative" nei casi in cui la detta effettività deve essere confrontata con la variegata realtà degli spostamenti di sede, delle mobilità, dei comandi, dei distacchi e degli “avvalimenti” del personale presso uffici territorialmente diversi da quelli di appartenenza.

Leggi dopo

Pagamento a mani dell'ufficiale giudiziario e liquidazione delle spese

31 Maggio 2018 | di Pasqualina Farina

Trib. Benevento, 23 febbraio 2018.pdf

Pagamento nelle mani dell’ufficiale giudiziario

Tra i motivi di opposizione di cui si è occupato il tribunale di Benevento con la pronuncia in esame, si segnala che l'ordinanza impugnata, adottata a seguito dell'udienza fissata su istanza di assegnazione di somme da parte del creditore procedente aveva qualificato il verbale di pignoramento come pagamento a mani dell'ufficiale giudiziario ex art 494, comma 1, c.p.c., senza liquidare il compenso relativo al processo esecutivo a favore del creditore procedente, ex art. 95 c.p.c..

Leggi dopo

Sindacabilità del lodo per errori di diritto: la Consulta pone fine al dibattito sulla disciplina transitoria

30 Maggio 2018 | di Mauro Di Marzio

Corte cost.

Lodo

La Corte d'appello di Milano ha posto il seguente quesito alla Corte costituzionale: è conforme a Costituzione una norma che impedisce l'applicazione di una regola processuale a processi introdotti dopo che la norma stessa è entrata in vigore, con ulteriore conseguenza che in alcune impugnazione per nullità successive al 2 marzo 2006 il sindacato degli errores in iudicando è ammesso ed in altre no?

Leggi dopo

Pagine