Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Eccezione di rito disattesa dal giudice di primo grado e rilevabilità della questione in appello

06 Dicembre 2022 | di Roberta Metafora

Cass. civ.

Eccezione in generale

La Suprema Corte prende posizione sulla possibilità che una questione pregiudiziale di rito – quale quella relativa all'ammissibilità della domanda riconvenzionale – che sia stata disattesa solo implicitamente dal giudice di primo grado possa essere riesaminata d'ufficio dal giudice del gravame.

Leggi dopo

I terzi trasportati sono sempre incapaci di testimoniare?

05 Dicembre 2022 | di Francesco Bartolini

Prova testimoniale

La Corte di legittimità ha ritenuto erronei i rilievi del giudice d'appello, il quale aveva considerato i terzi trasportati incapaci di deporre perché portatori di un “possibile interesse” alla partecipazione al giudizio di risarcimento danni al veicolo proposto dal proprietario.

Leggi dopo

Incompatibilità di uno dei componenti del collegio e revocazione delle sentenze della Cassazione

02 Dicembre 2022 | di Maria Vittoria Minopoli

Cass. civ.

Revocazione delle sentenze della corte di cassazione

La Suprema Corte ha affermato che la dedotta incompatibilità, seppur accertata, di uno dei cinque componenti del collegio decidente non integra la fattispecie di cui all'art. 391-bis c.p.c. e, pertanto, non costituisce causa di revocazione, né è causa di nullità della decisione adottata. 

Leggi dopo

L'interpretazione della norma processuale consolidata e i limiti dell'overruling

29 Novembre 2022 | di Giusi Ianni

Cass. civ., sez. un.

Condanna generica

Le Sezioni Unite evidenziano la necessità di una particolare cautela nell'interpretazione di una norma processuale, la cui esegesi, in presenza di un orientamento consolidato in seno alla giurisprudenza di legittimità, può essere mutata solo in due casi.

Leggi dopo

Il rilevante divario tra deductum e decisum non integra soccombenza reciproca

28 Novembre 2022 | di Cesare Trapuzzano

Cass. civ., sez. un.

Spese del giudizio

Le Sezioni Unite hanno chiarito che nell’ipotesi di rilevante sproporzione tra la somma richiesta con la domanda e quella attribuita con la decisione, non ricorre una soccombenza reciproca ai fini della statuizione sulle spese.

Leggi dopo

Il verbale di conciliazione è titolo esecutivo per l'esecuzione degli obblighi di fare e di non fare

25 Novembre 2022 | di Laura Messina

Cass. civ.

Esecuzione forzata degli obblighi di fare e di non fare

Nell'ordinanza oggetto di commento viene affrontata la questione - ormai a dire il vero pacifica - dell'idoneità del verbale di conciliazione a costituire titolo esecutivo non solo per l'espropriazione forzata ma anche per l'esecuzione ex art. 612 c.p.c.

Leggi dopo

Differenza tra duplicato informatico e copia informatica: la Cassazione fa chiarezza

22 Novembre 2022 | di Sara Caprio

Cass. civ.

Copia informatica di atti e documenti

La copia informatica di un documento nativo digitale presenta, sul bordo destro delle pagine, la “coccarda” e la stringa alfanumerica. Il duplicato informatico, invece, non presenta alcun segno grafico.

Leggi dopo

La ricorribilità in cassazione dei provvedimenti provvisori ablativi o limitativi della responsabilità genitoriale

21 Novembre 2022 | di Caterina Costabile

Cass. civ.

Responsabilità genitoriale

La Prima Sezione ha rimesso alle Sezioni Unite la questione della ricorribilità in cassazione ex art. 111 Cost. dei provvedimenti definiti provvisori ma ablativi o limitativi della responsabilità genitoriale.

Leggi dopo

Mutamento della domanda di adempimento in domanda di risoluzione in appello

18 Novembre 2022 | di Mattia Caputo

Cass. civ.,

Domande nuove in appello

Pur consentendo l'ordinamento la modifica della primigenia domanda di adempimento in domanda di risoluzione, anche in grado di appello e, dunque, il mutamento del petitum, è però precluso alle parti fondare una tale modifica su una causa petendi differente.

Leggi dopo

Limiti di ammissibilità della prova testimoniale nei giudizi in materia di licenziamento

15 Novembre 2022 | di Diego Trigilia

Cass. civ., sez. lav.

Prova testimoniale

L'ordinanza in commento affronta la questione attinente all'ammissibilità, o meno, all'interno del sistema giuridico italiano, della prova testimoniale avente ad oggetto l'esistenza scritta di un atto per il quale la forma è richiesta ad substantiam, quale la comunicazione del licenziamento.

Leggi dopo

Pagine