Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata su Assegnazione forzata

L'assegnazione nell'espropriazione forzata mobiliare alla luce del nuovo art. 538 c.p.c.

12 Dicembre 2019 | di Alfonso Cerrato

Cass. civ.

Assegnazione forzata

Tre questioni alla base della decisione: l'art. 505 c.p.c. nella parte in cui consente al creditore di domandare l'assegnazione del bene pignorato «nei limiti e secondo le regole contenute nei capi seguenti» consente anche l'assegnazione di quote d'una s.r.l.? L'art. 538 c.p.c., come riformato dall'art. 10 l. n. 52/2006, nell'abrogare la previgente versione della norma secondo cui «nel caso di asta infruttuosa, il g.e. poteva ordinare un nuovo incanto soltanto se nessuno dei creditori avesse presentato istanza di assegnazione», non consentirebbe l'assegnazione di quote societarie di una s.r.l.? Il nuovo art. 532 c.p.c. con i nuovi artt. 538 e 540-bis c.p.c. non consentirebbero l'assegnazione del bene pignorato nel caso di infruttuosità della vendita?

Leggi dopo