Contrasti giurisprudenziali

Contrasti giurisprudenziali

La sentenza emessa senza attendere la scadenza dei termini ex art. 190 c.p.c. è di per sé nulla

04 Gennaio 2022 | di Sara Caprio

Cass. civ.

Nullità della sentenza

Secondo le Sezioni Unite la sentenza emessa o senza assegnare alle parti i termini per il deposito delle comparse conclusionali e delle memorie di replica, ovvero senza attenderne la scadenza, è di per sé nulla, perché in questo modo si impedisce ai difensori di svolgere compiutamente il diritto di difesa.

Leggi dopo

Mancata trascrizione della procura nella copia notificata del ricorso per cassazione

29 Novembre 2021 | di Francesco Bartolini

Cass. civ., Sez. Un.

Procura nel giudizio di cassazione

Le Sezioni Unite hanno risolto il contrasto sulla necessità, o meno, di trascrizione sulla copia notificata al controricorrente per cassazione della procura speciale. La Corte ha affermato che il ricorso incorpora il mandato che sia scritto a margine o in calce e che pertanto ciò che rileva è che la procura esista sull'originale dell'atto.

Leggi dopo

Le Sezioni Unite si pronunciano sulle conseguenze della caducazione del titolo esecutivo nel corso del giudizio di opposizione

05 Ottobre 2021 | di Roberta Metafora

Cass. civ.

Esecuzione forzata (in generale)

Le Sezioni Unite affrontano la questione delle conseguenze della caducazione del titolo esecutivo giudiziale nel corso del giudizio di opposizione all’esecuzione, ai fini della decisione da adottare e delle ricadute in ordine alla liquidazione delle spese di lite, nonchè quella inerente all'individuazione del giudice competente a decidere sulla domanda di risarcimento dei danni provocati da un’esecuzione intrapresa in difetto della normale prudenza.

Leggi dopo

Alle Sezioni Unite la questione del regime della nullità della CTU

23 Agosto 2021 | di Cesare Taraschi

Cass. civ.

Consulente tecnico d’ufficio

Nella giurisprudenza di legittimità si è recentemente generato un contrasto sulla natura giuridica della nullità della CTU, e sul conseguente rilievo officioso, o su istanza di parte, della stessa.

Leggi dopo

Al vaglio delle Sezioni Unite le conseguenze del rilievo in appello della nullità dell'atto di chiamata in causa del terzo

02 Agosto 2021 | di Sara Caprio

Cass. civ.

Citazione

La Corte è chiamata a stabilire quali siano le conseguenze in appello nel caso in cui venga rilevata la nullità dell'atto di citazione in primo grado per vizi della vocatio in ius: se occorre disporre la rimessione al primo giudice e, in caso di risposta negativa, se il convenuto contumace possa essere comunque rimesso in termini, ovvero se possa esercitare in appello tutte le attività che avrebbe potuto svolgere in primo grado se il processo si fosse ritualmente instaurato.

Leggi dopo

Le Sezioni Unite individuano il criterio per definire la natura definitiva o non definitiva di una sentenza

24 Giugno 2021 | di Sara Caprio

Cass. civ., Sez. Un.

Sentenze non definitive e parziali

La giurisprudenza conferma la prevalenza del criterio formale (omessa separazione delle cause, omessa statuizione sulle spese) per l’identificazione delle sentenze non definitive, a presidio della garanzia di certezza e della tutela dell’affidamento che la presenza di indici di carattere formale ingenera nelle parti.

Leggi dopo

Mutamento del rito e salvezza degli effetti sostanziali e processuali della domanda

24 Maggio 2021 | di Roberta Metafora

Cass. civ.

Mutamento del rito

Rimessa alle Sezioni Unite la questione inerente alla portata dell'art. 4, comma 5, del d.lgs. 150/2011. Si deve accertare se il riferimento alle norme del rito «seguito prima del mutamento» debba intendersi come indicazione del parametro normativo mediante cui valutare la tempestività della domanda, o come dipendenza della salvezza degli effetti dal fatto che il mutamento sia stato disposto.

Leggi dopo

Il termine per la riassunzione del processo interrotto per la sopravvenuta dichiarazione di fallimento

12 Maggio 2021 | di Pasqualina Farina

Cass. civ.

Termini processuali in generale

Le Sezioni Unite, a composizione del contrasto interpretativo, hanno enunciato il seguente principio: «in caso di apertura del fallimento, ferma l'automatica interruzione del processo che ne deriva ai sensi dell'art. 43, comma 3, l.f., il termine per la relativa riassunzione o prosecuzione...decorre da quando la dichiarazione giudiziale dell'interruzione stessa sia portata a conoscenza di ciascuna parte...».

Leggi dopo

Copia notificata del ricorso per Cassazione e verifica dell’anteriorità della procura

26 Aprile 2021 | di Francesco Bartolini

Cass. civ.

Procura nel giudizio di cassazione

La giurisprudenza ha pronunciato decisioni contrastanti in ordine alle conseguenze della mancata trascrizione della procura sulla copia quando essa è rilasciata con annotazione a margine o in calce all’originale oppure con atto separato. Alle Sezioni unite è stata rimessa la composizione del contrasto interpretativo con particolare riguardo alle questioni relative al requisito dell’anteriorità del mandato.

Leggi dopo

I poteri istruttori del consulente e le nullità (assolute o relative?) della perizia

19 Aprile 2021 | di Pasqualina Farina

Cass. civ.

Consulente tecnico d’ufficio

La prima sezione ha trasmesso gli atti al Primo Presidente affinchè valuti l'opportunità di rimettere la causa alle Sezioni Unite, con riferimento alla questione di massima particolare importanza riguardante la natura giuridica della nullità della CTU, e sul conseguente rilievo officioso, o su istanza di parte, della stessa.

Leggi dopo

Pagine