Casi e sentenze

Casi e sentenze

Esecuzione immobiliare: conseguenze dell’inadempimento dell’aggiudicatario

13 Agosto 2021 | di Redazione scientifica

Trib. Lecce

Espropriazione forzata

Il G.E. condannava una società a corrispondere la differenza tra il prezzo non versato di aggiudicazione e il prezzo conseguito nel successivo incanto. A seguito di opposizione ex art. 617 c.p.c. proposta dalla citata società, il Tribunale di Lecce chiarisce come opera il procedimento di risarcimento disciplinato dall'art. 177 disp. att. c.p.c., atteso che la disposizione è laconica sul punto.

Leggi dopo

Il mutuo condizionato vale come titolo esecutivo?

05 Agosto 2021 | di Redazione scientifica

Trib. Spoleto

Titolo esecutivo

A seguito di opposizione a precetto il Tribunale di Spoleto è chiamato a verificare se il contratto di mutuo (nella specie fondiario) posto alla base del precetto opposto abbia natura di titolo esecutivo ai sensi dell'art. 474 c.p.c. In questa prospettiva i giudici hanno rilevato come conservi attualità il principio elaborato dalla giurisprudenza con riferimento al contratto di mutuo condizionato.

Leggi dopo

La partecipazione alla mediazione è delegabile solo in casi eccezionali

29 Luglio 2021 | di Redazione scientifica

Mediazione (procedimento di)

I giudici del Tribunale di Pistoia tornano sulla questione, che nel tempo ha sollevato non pochi dubbi nella prassi giurisprudenziale, inerente alla possibilità per la parte di farsi sostituire nei procedimenti di mediazione nelle materie c.d. obbligatorie, e in caso affermativo, come e da chi.

Leggi dopo

Il tardivo deposito della nota di trascrizione dell'atto di pignoramento

23 Luglio 2021 | di Redazione scientifica

Pignoramento immobiliare

Il Tribunale di Padova esamina quali siano le conseguenze del tardivo deposito della nota di trascrizione del pignoramento. In particolare, i giudici valutano se possano essere o meno invocate, nel caso della mancanza o tardività del documento (avuto riguardo al termine previsto), le conseguenze previste dall’art. 557, comma 3, (in specie, l’inefficacia del pignoramento).

Leggi dopo

Espropriazione immobiliare: chiusura anticipata per infruttuosità

16 Luglio 2021 | di Redazione scientifica

Espropriazione immobiliare

Nell'ambito di un'espropriazione di beni indivisi, la singolare tipologia del bene indiviso messo in vendita pone il Tribunale davanti a due possibili scenari: o l'impossibilità di vendita anche ad un prezzo vile oppure la vendita ad un prezzo che sarà verosimilmente irrisorio e che, quindi, non è neppure in grado di coprire le spese di pubblicità degli avvisi di vendita e quelle ulteriori del professionista delegato.

Leggi dopo

Sentenza di divisione ereditaria: efficacia dichiarativa e costitutiva

08 Luglio 2021 | di Redazione scientifica

Giudizio di divisione

Il Tribunale di Torre Annunziata dichiarava l'improcedibilità della procedura esecutiva avviata da A.G. nei confronti degli eredi P.S. e P.P. Evidenziava che non era possibile procedere all'espropriazione immobiliare sui cespiti pignorati in quanto, relativamente agli stessi, proseguiva il giudizio introdotto dinanzi al Tribunale quanto allo scioglimento della comunione ereditaria...

Leggi dopo

Lecito il mutuo stipulato per ripianare un debito pregresso del cliente mutuatario

30 Giugno 2021 | di Redazione scientifica

Trib. Torre Annuziata, 1 febbraio 2021

Opposizione all’esecuzione

In sede di opposizione all'esecuzione, M.A. deduceva che l'istituto di credito gli aveva richiesto, nella sua qualità di terzo datore di ipoteca e fideiussore, il pagamento di una somma in virtù di mutuo fondiario concesso alla ditta E.S:C. nel 2013 (finalizzato all'estinzione dell'apertura di credito in conto corrente concessa sempre alla medesima ditta nel 2007). Deduceva inoltre M.A. che la Banca aveva liberato i beni ipotecati della ditta debitrice, trattenendo, a garanzia del mutuo solutorio, i soli beni dei terzi garanti, così ponendo in essere una condotta illegittima...

Leggi dopo

Improcedibile il reclamo se viene omessa la notifica del ricorso e del decreto di fissazione udienza

25 Giugno 2021 | di Redazione scientifica

Trib. Torre Annunziata

Reclamo cautelare

Nel caso di specie, parte reclamante proponeva reclamo cautelare avverso l'ordinanza del G.E. che aveva accolto l'istanza di sospensione della procedura esecutiva scaturente da atto di pignoramento presso terzi. Parte reclamata eccepiva l'improcedibilità del reclamo per omessa notifica del decreto di fissazione dell'udienza.

Leggi dopo

Opposizione di terzo e tipologia di titolo esecutivo

18 Giugno 2021 | di Redazione scientifica

Trib. Torre Annunziata

Opposizione di terzo

Tre società spiegavano atto di opposizione di terzo avverso l'esecuzione per rilascio avviata da una banca in forza di decreto di assegnazione, chiedendo la sospensione della procedura esecutiva in corso. Il Giudice di prime cure dichiarava inammissibile l'istanza di sospensione dell'esecuzione. A seguito di reclamo proposto dalle società, il giudice verificava l'esperibilità del rimedio previsto dall'art. 619 c.p.c. da parte delle società reclamanti.

Leggi dopo

La compensazione delle spese deve essere sempre motivata

11 Giugno 2021 | di Redazione scientifica

Compensazione delle spese

Il Tribunale di Prato ha accolto l'appello proposto contro la sentenza del Giudice di pace che, dopo aver accolto l'eccezione preliminare del convenuto, dichiarando prescritto, ai sensi dell'art. 2950 c.c., il diritto di credito dell'attore, aveva ritenuto sussistenti «altre analoghe gravi ed eccezionali ragioni» ai sensi dell'art. 92, comma 2, c.p.c. per compensare le spese di lite.

Leggi dopo

Pagine