Bussola

Procedimento di convalida di licenza e sfratto

Sommario

Inquadramento | Ambito di applicazione | Introduzione del procedimento | Udienza e provvedimenti del giudice | Il proseguo del giudizio | Riferimenti |

 

Il libro IV, titolo I, capo II del codice di procedura civile disciplina uno speciale procedimento, detto per convalida, a tutela del locatore di immobili. Il procedimento per convalida di licenza o sfratto è un procedimento sommario, del quale il locatore può avvalersi, nelle sole ipotesi indicate dall'art. 657 c.p.c., in alternativa al giudizio a cognizione piena di risoluzione contrattuale, al fine di ottenere con rapidità un titolo esecutivo per il rilascio della cosa locata. A differenza del procedimento per ingiunzione, nel quale la fase sommaria si svolge inaudita altera parte, in quello per convalida il contraddittorio è addirittura rafforzato in detta fase poiché nell'atto introduttivo l'attore è tenuto ad avvertire espressamente l'intimato delle radicali conseguenze (cioè a dire la convalida dello sfratto) che l'art. 663 c.p.c. ricollega all'omessa comparizione e/o opposizione dello stesso. All'udienza indicata nell'atto di citazione, se l'intimato non compare o comparendo non si oppone, invero, il giudice – vagliato nel primo caso con peculiare rigore il rispetto del principio del contraddittorio - convalida (la licenza o) lo sfratto, con un provvedimento in forma di ordinanza idoneo al giudicato sostanziale ed impugnabile soltanto con l'opposizione tardiva di cui a...

Leggi dopo

Esplora i contenuti più recenti su questo argomento

Focus

Focus

Su Procedimento di convalida di licenza e sfratto

Vedi tutti »

Casi e sentenze

Casi e sentenze

Su Procedimento di convalida di licenza e sfratto

Vedi tutti »

Flow chart

Flussi e scenari

Su Procedimento di convalida di licenza e sfratto

Vedi tutti »