Bussola

Attuazione dei provvedimenti cautelari

Sommario

Inquadramento | Il giudice competente per l'attuazione delle misure cautelari | Competenza e giudice del reclamo | Attuazione e reclamo | Casistica |

 

L'attuazione delle misure cautelari aventi ad oggetto obblighi di consegna, rilascio, fare o non fare non avvia, sulla base di un titolo esecutivo, un separato procedimento di esecuzione ma costituisce una fase del procedimento cautelare in cui il giudice - da intendersi come ufficio - che ha emanato il provvedimento cautelare ne determina anche le modalità di attuazione, risolvendo con ordinanza le eventuali difficoltà e le contestazioni sorte, mentre sono riservate alla cognizione del giudice del merito le altre questioni (Cass. civ., sez. III, 10 luglio 2014, n.15761). L'art. 669-duodecies c.p.c., nel dettare la disciplina relativa all'attuazione dei sequestri, richiama il disposto degli artt. 677 ss. c.p.c., introducendo una marcata distinzione tra le modalità esecutive di tali misure e quelle che caratterizzano gli altri provvedimenti cautelari. Infatti, come si è rilevato in dottrina (che pure si è preliminarmente interrogata sulla compatibilità tra l'art. 669-duodecies c.p.c., che costituisce il modello paradigmatico a cui fare riferimento ogniqualvolta non vi siano disposizioni specifiche relative all'attuazione della singola misura cautelare, attesa la sua portata assolutamente generale, e gli artt. 615, 617 e 619 c.p.c., e, dunque, sull'individuazione delle forme e d...

Leggi dopo

Esplora i contenuti più recenti su questo argomento

Quesiti Operativi

Quesiti Operativi

Su Competenza cautelare

05 Dicembre 2019
Problemi di competenza in materia cautelare
di Lorenzo Balestra

Vedi tutti »