Quesiti Operativi

L’istanza di trasmissione del fascicolo d'ufficio alla cancelleria della Cassazione è depositabile con modalità telematica?

Alla luce della possibilità di depositare, in modalità telematica, il ricorso per Cassazione (ed i relativi allegati), l'istanza di trasmissione del fascicolo d'ufficio, ai sensi dell'art. 369 c.p.c. (istanza per richiedere la trasmissione del fascicolo d'ufficio alla cancelleria della Corte di cassazione), può essere trasmessa/depositata, in via telematica, all'Ufficio che ha emesso il provvedimento, oggetto dell'impugnazione?
In tal caso, la richiesta potrà essere restituita dalla Cancelleria del giudice in modalità digitale ed essere così depositata telematicamente, unitamente al ricorso per Cassazione?

 

 

Opinione di gran parte della dottrina è che l’istanza ex art. 369 c.p.c. possa essere depositata in modalità telematica.
Anche le prassi di numerose Corti di appello e una nota del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 7 maggio 2020 (relativamente al processo Tributario), consigliano o addirittura impongono il deposito telematico dell’istanza ex art. 369 c.p.c. che, dopo essere stata depositata, potrà essere stampata dalla cancelleria e vidimata cartaceamente per poi essere inserita nel fascicolo telematico sotto forma di copia per immagine, oppure vidimata direttamente nel fascicolo telematico con apposizione da parte del cancelliere della firma digitale.

L’istanza con il visto del cancelliere potrà essere scaricata dal fascicolo telematico sotto forma di duplicato informatico senza necessità di essere attestata oppure come copia informatica e in quel caso al momento del deposito telematico in cassazione se ne dovrà attestare la conformità.

 

*fonte: www.ilprocessotelematico.it

Leggi dopo