News

Il lavoratore rifiuta la proposta transattiva: la condanna alle spese di lite è incostituzionale?

16 Dicembre 2020 |

Corte cost.

Spese del giudizio
 

Il potere del giudice di tenere conto, ai fini della statuizione sulle spese, del rifiuto ingiustificato della proposta conciliativa o transattiva da parte del lavoratore si traduce solo nella possibilità di compensare, in tutto o in parte, tali spese, senza alcuna forma di automatismo. Non vi è, pertanto, alcun ostacolo per il lavoratore all’accesso e alla piena realizzazione della tutela giurisdizionale.

Leggi dopo