Focus

Violazione del termine per la notifica del decreto cautelare

Sommario

Può il giudice assegnare un termine (qualificato espressamente dalla legge) perentorio oltre i limiti minimi e/o massimi stabiliti della legge? | Il termine di otto giorni di cui al secondo comma dell’art. 669-sexies c.p.c. | Le conseguenze della violazione del termine perentorio di otto giorni: primo orientamento (prevalente) – inefficacia del decreto emesso inaudita altera parte | Le conseguenze della violazione del termine perentorio di otto giorni: secondo orientamento (minoritario) – nullità sanabile | In conclusione |

 

Il presente contributo si soffermerà sulla peculiare ipotesi inerente alla violazione da parte del giudice del termine (espressamente qualificato) perentorio di otto giorni stabilito dal secondo comma dell'art. 669-sexies c.p.c.

Leggi dopo