Focus

La competenza in merito all'accertamento dei crediti prededucibili a fronte di confisca di prevenzione ai sensi del cd. codice antimafia

Sommario

Introduzione: il cd. codice antimafia e le misure di prevenzione | La tutela dei diritti dei terzi su beni oggetto di confisca di prevenzione | Il procedimento per l'accertamento dei crediti dei terzi | Il giudice competente rispetto ai crediti prededucibili | Segue. L'orientamento che attribuisce la competenza al giudice civile (anziché al giudice della prevenzione) rispetto all'accertamento dei crediti prededucibili | Segue. La diversa opzione interpretativa per cui il giudice della prevenzione ha competenza funzionale anche con riferimento ai crediti prededucibili | Segue. Il peculiare caso della richiesta contestuale, da parte del lavoratore licenziato nel corso del procedimento di prevenzione, di reintegra o riassunzione e pagamento somme | In conclusione | Riferimenti |

 

Il presente contributo, dopo un inquadramento generale del tema dell'accertamento dei diritti dei terzi rispetto alla confisca di prevenzione ex art. 24 d.lgs. 159/2011, intende fornire una disamina della questione inerente alla competenza in merito all'accertamento dei crediti prededucibili sorti nel corso del procedimento di prevenzione.

Leggi dopo