Contrasti giurisprudenziali

Mutamento del rito e salvezza degli effetti sostanziali e processuali della domanda

 

Rimessa alle Sezioni Unite la questione inerente alla portata dell'art. 4, comma 5, del d.lgs. 150/20121. Si deve accertare se il riferimento alle norme del rito «seguito prima del mutamento» debba intendersi come indicazione del parametro normativo mediante cui valutare la tempestività della domanda, o come dipendenza della salvezza degli effetti dal fatto che il mutamento sia stato disposto.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >