Homepage

News News

Gli atti amministrativi, compresi i provvedimenti disciplinari, possono essere notificati a mezzo posta elettronica certificata

17 Agosto 2018 | di Redazione scientifica

Notificazione a mezzo posta elettronica

Le Sezioni Unite della Cassazione con la sentenza n. 20685 del 9 agosto 2018 hanno avuto modo di precisare, con riferimento ad un provvedimento disciplinare emesso dal Consiglio dell’Ordine, che la notificazione degli atti amministrativi può avvenire a mezzo posta elettronica certificata.

Leggi dopo
Focus Focus

Le sentenze delle Sezioni Unite sulla compensatio lucri cum damno: aspetti condivisibili e aspetti critici

17 Agosto 2018 | di Andrea Penta


Eccezioni di compensatio lucri cum danno

L’istituto della compensatio lucri cum damno non è disciplinato da una disposizione di diritto positivo, ma viene tradizionalmente individuato dalla giurisprudenza quale regola che concorre a delimitare l’ambito del danno risarcibile. L'Autore analizza l'istituto alla luce delle recenti pronunce delle Sezioni Unite.

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Sezioni Unite: per individuare la residenza abituale del minore servono indicatori proiettivi

16 Agosto 2018 | di Chara Casale

Cass. civ.

Residenza, dimora e domicilio

Le Sezioni Unite affrontano la problematica giuridica relativa all'individuazione dello Stato di residenza del minore nei primi anni di età necessario per determinare il giudice nazionale competente ad assumere i provvedimenti riguardanti la prole in caso di separazione, divorzio o cessazione della convivenza more uxorio.

Leggi dopo
Quesiti Operativi Quesiti Operativi

Ordinanza provvisoria di rilascio ex art. 665 c.p.c. e nuovo contratto

14 Agosto 2018 | di Massimo Ginesi

Ordinanza provvisoria di rilascio

Nell'ipotesi di ordinanza ex art. 665 c.pc., ad esito della liberazione dell'immobile, è possibile stipulare un nuovo contratto avente ad oggetto detto immobile, pur non essendo ancora sopravvenuta la sentenza di risoluzione del contratto?

Leggi dopo
Casi e sentenze di merito Casi e sentenze di merito

Mancata partecipazione alla mediazione e obbligo di condanna al pagamento della sanzione pecuniaria

13 Agosto 2018 | di Redazione scientifica

Trib. Vasto

Mediazione (procedimento di)

In tema di irrogazione – anche nel corso del giudizio – della sanzione pecuniaria prevista dall’art. 8, comma 4-bis, d.lgs. n. 28/2010 , qualora la parte invitata non ha correttamente partecipato – senza giustificato motivo – al procedimento di mediazione, ricorrono i presupposti per adottare...

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Mancato appello: responsabilità dell’avvocato solo se vi è prova della ragionevole probabilità di ottenere una pronuncia favorevole

10 Agosto 2018 | di Raffaella Caminiti, Paolo Mariotti

Trib. Salerno

Avvocato

Incorre in responsabilità professionale l’avvocato che non avvisi il proprio cliente dell’avvenuto deposito della sentenza in tempo utile per proporre appello?

Leggi dopo
Quesiti Operativi Quesiti Operativi

Il patrocinio a spese dello Stato si estende anche alla fase del reclamo contro l'ordinanza presidenziale?

09 Agosto 2018 | di Antonella Ratti

Patrocinio a spese dello stato

Il patrocinio a spese dello Stato, ottenuto ai fini del ricorso per separazione giudiziale, si estende anche alla fase del reclamo?

Leggi dopo
Casi e sentenze di merito Casi e sentenze di merito

Avviso di avvenuta notifica PEC dell’intimazione di sfratto ad una società e ricorso all’opposizione tardiva

08 Agosto 2018 | di Redazione scientifica

Trib. Palermo

Procedimento di convalida di licenza e sfratto

In caso di notifica dell’intimazione di sfratto via PEC ad una società, deve ritenersi che l’omissione della spedizione dell’avviso di cui all’art. 660, ult. comma, c.p.c. non possa configurare un’irregolarità legittimante il ricorso all’opposizione tardiva tutte le volte...

Leggi dopo
Focus Focus

L'interesse ad agire prima e durante il giudizio di impugnazione della delibera condominiale

07 Agosto 2018 | di Alberto Celeste


Interesse ad agire

Tra le condizioni dell'azione, nel caso di specie di impugnativa della delibera condominiale, vi è - oltre la legittimazione attiva - anche l'interesse ad agire, sicché, in base ai principi generali del nostro ordinamento giuridico, può affermarsi che, per impugnare una decisione assembleare, è necessario che il condomino-attore abbia un interesse giuridicamente rilevante alla sua caducazione. La tematica è stata affrontata dalla giurisprudenza soprattutto distinguendo, all'interno delle delibere viziate, quelle nulle e quelle annullabili. Un particolare terreno di confronto tra gli interpreti ha interessato la possibilità, in capo al condominio, di far valere, in sede di impugnativa ai sensi dell'art. 1137 c.c...

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Ammissibilità delle prove documentali illecitamente acquisite nel giudizio di separazione

06 Agosto 2018 | di Riccardo Pesce

Trib. Milano

Ammissione delle prove

Sono ammissibili in sede civile le prove documentali illecitamente acquisite per violazione della normativa in tema di privacy, considerando che nell'ordinamento civile manca un norma corrispondente all'art. 191 c.p.c.?

Leggi dopo

Pagine