Quesiti Operativi

Quesiti Operativi

Ordine di rilascio dell’immobile locato ex art. 700 c.p.c.: chi può iniziare il giudizio di merito?

20 Febbraio 2018 | di Mauro Di Marzio

Esecuzione per consegna e rilascio

Il conduttore riceve ricorso ex art. 700 c.p.c. da parte del locatore di un immobile uso non abitativo (ristorante) il quale invoca la clausola risolutiva lamentando che la ristrutturazione avesse modificato il bene locato e il pericolo del degrado e chiede il «rilascio provvisorio» o qualsiasi altro provvedimento. Il resistente si costituisce invocando il rigetto. Il tribunale accoglie il ricorso ordinando il rilascio (definitivo). L’avvocato della parte soccombente propone reclamo

Leggi dopo

La mancata riproposizione della domanda (o eccezione) nella precisazione delle conclusioni

13 Febbraio 2018 | di Vincenza Di Cristofano

Domanda

La precisazione delle conclusioni costituisce il momento di ultima manifestazione della domanda di parte. Cosa succede, dunque, se la parte non ripropone le domande (o eccezioni) precedentemente formulate?

Leggi dopo

Espropriazione immobiliare e sospensione feriale del termine per il versamento del saldo prezzo

07 Febbraio 2018 | di Rosaria Giordano

Sospensione feriale

Il quesito attiene a problematica particolarmente delicata, in quanto – a prescindere da differenti posizioni talvolta emerse nella giurisprudenza di merito – la Suprema Corte è salda nel ritenere che il termine per il versamento del prezzo...

Leggi dopo

Chiusura anticipata dell’esecuzione in caso di valore dell’immobile inferiore a 20.000,00 euro

23 Gennaio 2018 | di Rosaria Giordano


Chiusura anticipata dell’esecuzione forzata per infruttuosità

La questione posta si correla al disposto dell’art. 164-bis disp. att. c.p.c., rubricato “Infruttuosità dell’esecuzione forzata”, per il quale quando risulta che non è più possibile conseguire un ragionevole soddisfacimento delle pretese dei creditori è disposta la chiusura anticipata del processo esecutivo.

Leggi dopo

Qual è il giudice competente se la Cassazione penale cassa e rinvia al giudice civile?

11 Gennaio 2018 | di Mauro Di Marzio

Art. 392 c.p.c

Giudizio di rinvio

Se la sentenza di primo grado ha liquidato il danno, e la Corte di Cassazione rimanda al giudice civile in grado di appello per il giudizio sulle statuizioni civili, qual è il giudice per valore in grado di appello?

Leggi dopo

La pignorabilità dei beni aziendali

02 Gennaio 2018 | di Rosaria Giordano


Pignoramento (forma ed effetti del)

Entro quali limiti sono pignorabili gli strumenti, gli oggetti e i libri indispensabili all'esercizio della professione, dell'arte o del mestiere del debitore?

Leggi dopo

Infezione nosocomiale e ammissione della prova testimoniale di soggetti estranei al giudizio

19 Dicembre 2017 | di Vito Amendolagine

Prova testimoniale

In un giudizio relativo ad una infezione nosocomiale, è ammissibile la prova testimoniale del dirigente sanitario della struttura, dei medici e degli infermieri nonostante la controparte abbia eccepito l'incapacità a testimoniare ex art. 246 c.p.c., in quanto potrebbero essere convenuti in giudizio come possibili responsabili della diffusione dell'infezione?

Leggi dopo

La mancata reiterazione delle richieste istruttorie nella precisazione delle conclusioni

12 Dicembre 2017 | di Vincenza Di Cristofano


Prove in generale

Le istanze istruttorie disattese e quelle sulle quali il giudice istruttore non ha comunque provveduto devono essere reiterate nell’udienza di precisazione delle conclusioni?

Leggi dopo

L’interruzione del processo dopo l’udienza di precisazione delle conclusioni

16 Novembre 2017 | di Vincenza Di Cristofano


Interruzione del processo

Cosa succede se l’evento interruttivo viene rilevato soltanto nella comparsa conclusionale?

Leggi dopo

La procura alle liti indica un soggetto diverso da quello evocato in giudizio: il vizio è sanabile?

08 Novembre 2017 | di Antonio Lombardi

Procura alle liti in generale

Se la procura alle liti attiene all’instaurazione di un giudizio nei confronti di un soggetto diverso da quello evocato in giudizio, il giudice può assegnare alle parti un termine perentorio per sanare il vizio? O si tratta di un vizio insanabile?

Leggi dopo

Pagine