News

News

Controversia complessa, non si può richiedere la consulenza tecnica conciliativa ex art. 696-bis c.p.c.

05 Giugno 2017 | di Redazione scientifica

Trib. Spoleto

Consulenza tecnica preventiva ai fini della composizione della lite

Non può essere demandato integralmente al Ctu ex art. 696-bis c.p.c. di dirimere contrasti fra le parti in punto di responsabilità che richiedono l’espletamento di un’istruttoria, da svolgersi nelle forme e con le garanzie di un ordinario di cognizione.

Leggi dopo

La riforma del processo esecutivo è legge

01 Giugno 2017 | di Redazione scientifica

Esecuzione forzata (in generale)

Il d.l. 3 maggio 2016 n. 59, recante disposizioni urgenti in materia di procedura esecutive e concorsuali, è stato convertito nella legge 30 giugno 2016 n. 119, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 2 luglio 2016.

Leggi dopo

Errore fatale incolpevole: costituzione tempestiva se è stata emessa la seconda PEC

26 Maggio 2017 | di Redazione scientifica

Trib. Ravenna

Processo civile telematico

È tempestivo il deposito della comparsa di parte se nei termini sia stata generata la cd. seconda PEC, a nulla rilevando l'avviso di errore fatale generato dai controlli automatici (c.d. terza PEC).

Leggi dopo

La Cassazione chiarisce la funzione del processo: inammissibile la domanda per l’accertamento di meri fatti

24 Maggio 2017 | di Redazione scientifica

Interesse ad agire

È inammissibile, per difetto di interesse ad agire, l’azione tesa ad accertare, in vista di eventuali postumi indennizzabili, il nesso di causalità tra infortunio e prestazione di lavoro, atteso che il processo può essere utilizzato solo a tutela di diritti sostanziali e deve concludersi con il raggiungimento dell’effetto giuridico tipico, cioè con l’affermazione cioè con l’affermazione o la negazione del diritto dedotto in giudizio.

Leggi dopo

Verifica fiscale tramite accesso ai locali del contribuente e rispetto del contraddittorio endoprocedimentale

23 Maggio 2017 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Contraddittorio

In ipotesi di controllo fiscale effettuato previo accesso, presso gli uffici del contribuente, al fine di ricercare ed acquisire documenti e contestuali indagini finanziarie, si applica l’art. 12 comma 7, l. n. 212/2000 (Diritti e garanzie del contribuente sottoposto a verifiche fiscali).

Leggi dopo

Prove atipiche della fase sommaria del procedimento possessorio e prova testimoniale della fase a cognizione piena: quale prevale?

18 Maggio 2017 | di Redazione scientifica

Cass. civ., sez. II, sent., 4 maggio 2017, n. 10881

Prove atipiche

Nel caso in cui le risultante delle prove testimoniali assunte nella fase a cognizione piena risultino inaffidabili e insufficienti, il giudice non solo può ma deve fondare la decisione sulla base delle prove atipiche o di altri mezzi istruttori.

Leggi dopo

Azione di annullamento del licenziamento: la prescrizione è interrotta dal deposito del ricorso giudiziale e non dalla notifica dello stesso al datore

17 Maggio 2017 | di Redazione scientifica

Cass. civ., sez. I, sent., 20 aprile 2017, n. 10016

Controversie di lavoro

In caso di proposizione di azione giudiziale di annullamento del licenziamento, il termine di prescrizione viene interrotto dal solo deposito del ricorso introduttivo del giudizio nella cancelleria del giudice adito, senza che, a tali fini, sia necessaria anche la notificazione dell’atto al datore di lavoro.

Leggi dopo

Mediazione obbligatoria: il contrasto permane, è il convenuto opposto che ha l’onere di attivare il procedimento

15 Maggio 2017 | di Redazione scientifica

Mediazione e opposizione a decreto ingiuntivo

In materia di controversie bancarie, è onere del convenuto opposto, ossia il titolare della pretesa creditoria azionata con procedimento ingiuntivo, attivare il procedimento di mediazione obbligatorio ai sensi dell’art. 5 comma 1 bis D.Lgs. n. 28/2010. In caso di omissione, l’improcedibilità colpisce, non già l’atto di opposizione esperito del debitore, bensì la domanda giudiziale proposta dall’opposta con ricorso monitorio. Di conseguenza, l’ingiunzione a pagamento provvisoriamente esecutiva va revocata.

Leggi dopo

Le Sezioni Unite sciolgono il dubbio interpretativo sulla «prova nuova indispensabile»

10 Maggio 2017 | di Redazione scientifica

Cass. civ.Cass. civ., Sez. Un., sent., 4 maggio 2017, n. 10790

Prove (nuove) in appello

Prova nuova indispensabile ex art. 345, comma 3, c.p.c., previgente, è quella di per sé idonea ad eliminare ogni possibile incertezza circa la ricostruzione fattuale accolta dalla pronuncia gravata, smentendola o confermandola senza lasciare margini di dubbio oppure provando qual che era rimasto non dimostrato o non sufficientemente dimostrato.

Leggi dopo

Le Sezioni Unite cambiano orientamento: procedibile il ricorso anche se la relata di notifica viene depositata dal controricorrente

03 Maggio 2017 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Notificazione in generale

Le Sezioni Unite hanno stabilito di non dover applicare la sanzione dell’improcedibilità al ricorso in Cassazione quando la relata di notifica sia nella disponibilità del giudice per opera della controparte.

Leggi dopo

Pagine