News

News

Come si calcola il valore della causa in appello?

19 Settembre 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Valore della causa

Deve escludersi che ai fini dell'individuazione del valore della causa in fase di impugnazione debba aversi riguardo al fatto che nel precedente grado di giudizio sia stata o meno pronunciata condanna.

Leggi dopo

Mancata comparizione: è appellabile il provvedimento con cui il giudice cancella ma non estingue

18 Settembre 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.,

Cancellazione della causa dal ruolo

La mancata pronuncia, da parte del tribunale, dell’estinzione del procedimento non vale ad escludere l’appellabilità dell’ordinanza.

Leggi dopo

La notifica ha l'oro in bocca. La Cassazione torna ad esprimersi sugli effetti delle notifiche effettuate dopo le ore 21:00

13 Settembre 2018 | di Ciro Coticelli

Cass. civ.

Notifiche telematiche

L'art. 16-septies d. l. n. 179/2012, convertito in l. n. 221/2012 prevede che «la disposizione dell'art. 147 del codice di procedura civile si applica anche alle notificazioni eseguite con modalità telematiche. Quando è eseguita dopo le 21 la notificazione si considera perfezionata alle ore 7 del giorno successivo».

Leggi dopo

Violazione del termine per la decisione arbitrale: è necessario e sufficiente far valere la decadenza

12 Settembre 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Impugnazione per nullità del lodo rituale

La parte che intenda far valere la nullità del lodo per pronuncia del medesimo dopo la scadenza dei termini ha l'onere di notificare detta volontà alle altre parti e agli arbitri prima della deliberazione del lodo, ai sensi dell'art. 821 c.p.c..

Leggi dopo

Criteri per liquidazione dell’onorario dell’avvocato nelle cause di divisione ereditaria

11 Settembre 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Compensi degli avvocati

La Suprema Corte coglie l’occasione per ripercorre i criteri che devono essere applicati dal giudice di merito ai fini della liquidazione del compenso dell’avvocato che abbia prestato il proprio patrocinio in una causa di divisione ereditaria.

Leggi dopo

Composizione stragiudiziale di causa da sinistro stradale: si applica la tariffa e non gli usi

10 Settembre 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Compensi degli avvocati

Mancando un preventivo accordo fra le parti, il compenso del professionista deve essere determinato in base alle tariffe, criterio cui gli usi costituiscono una mera alternativa ove non siano previste tariffe per l'attività professionale posta in essere.

Leggi dopo

Non c’è litispendenza internazionale in caso di domanda di danno non patrimoniale rivolta al giudice italiano e non a quello austriaco

07 Settembre 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Litispendenze e connessione nella disciplina comunitaria

Non c’è identità di cause tra la domanda proposta dinanzi al giudice straniero, e vòlta ad ottenere il risarcimento del danno patrimoniale da fatto illecito, e quella proposta dinanzi al giudice italiano, e vòlta ad ottenere il risarcimento del danno non patrimoniale derivato dal medesimo fatto illecito.

Leggi dopo

Equo compenso per gli avvocati: la Cassazione mette un freno alla liquidazione sotto i minimi

05 Settembre 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Compensi degli avvocati

«La Cassazione ribadisce il divieto di deroga ai limiti minimi previsti (ora in modo ancor esplicito) dai parametri, considerati norma speciale. Assieme alle prime delibere delle Regioni per l’applicazione dell’equo compenso, si inizia a ricostruire la tutela del compenso decoroso e quindi equo».

Leggi dopo

Comunicazione via PEC: il termine breve decorre anche se la PEC non indica la natura dell’atto

04 Settembre 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Notificazione a mezzo posta elettronica

In tema di notifica a mezzo PEC è sempre onere della parte provvedere all’apertura delle comunicazioni di cancelleria che pervengono sull’indirizzo di posta elettronica certificata ed esaminarne il contenuto.

Leggi dopo

Giudice e convenuto amici fin dai tempi della scuola: l’istanza di ricusazione può essere proposta in appello?

03 Settembre 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Astensione e ricusazione del giudice

Laddove la parte sia venuta a conoscenza della circostanza che avrebbe obbligato il giudice di prime cure ad astenersi solo in un momento successivo alla conclusione del relativo grado di giudizio, può dedurre in appello tale situazione come motivo di nullità della sentenza impugnata solo se il giudice avesse avuto un interesse diretto in causa tale da giustificare una sua eventuale partecipazione al giudizio.

Leggi dopo

Pagine