News

News

Indicazioni del Ministero della Giustizia per la ripresa dell’attività giudiziaria nei mesi giugno e luglio

19 Giugno 2020 | di Redazione scientifica

Ministero Giustizia, Circolare 12 giugno 2020.pdf

Avvocato

Con circolare del 12 giugno 2020, il Dipartimento dell’organizzazione giudiziaria del Ministero della Giustizia ha fornito le indicazioni per una maggiore ripresa delle attività giudiziarie nei mesi di giugno e luglio, la cd. fase 2.

Leggi dopo

Sulla natura (in)disponibile della sospensione dei termini processuali causa COVID-19

18 Giugno 2020 | di Fabio Valerini

Trib. Bologna

Termini processuali in generale

La sentenza del Tribunale di Bologna del 6 maggio 2020, n. 695 necessita di un approfondimento perché ha avuto modo di affermare la natura disponibile della sospensione dei termini processuali prevista per legge: nel caso di specie la sospensione dei termini processuali prevista dal d.l. n. 18/2020 in relazione all'emergenza COVID.

Leggi dopo

Fallimento del debitore esecutato dopo l'ordinanza di assegnazione: nessun effetto sul procedimento esecutivo

17 Giugno 2020 | di Gianluca Tarantino

Cass. civ.

Esecuzione forzata (in generale)

Nell'espropriazione presso terzi di crediti, il fallimento del debitore esecutato, dichiarato dopo la pronuncia dell'ordinanza di assegnazione di cui all'art. 533 c.p.c., e nelle more del giudizio di opposizione agli atti esecutivi contro di essa proposta dal terzo pignorato, non comporta né la caducazione dell'ordinanza di assegnazione, né la cessazione ipso iure della materia del contendere nel giudizio di opposizione. Non spetta, peraltro, al giudice dell'opposizione stabilire se gli eventuali pagamenti compiuti dal terzo pignorato in esecuzione dell'ordinanza di assegnazione siano o meno efficaci, ai sensi dell'art. 44 l. fall., in considerazione del momento in cui vennero effettuati.

Leggi dopo

Opposizione all'esecuzione: non c'è violazione di legge se il giudice assegna un termine superiore a tre mesi per l'introduzione del giudizio di merito

16 Giugno 2020 | di Massimiliano Summa

Cass. civ.

Opposizione all’esecuzione

In tema di opposizione all'esecuzione, il termine che, ai sensi dell'art. 616 c.p.c., il giudice dell'esecuzione deve assegnare alle parti, all'esito della fase sommaria, per introdurre il giudizio di merito o riassumerlo davanti all'ufficio giudiziario competente deve essere contenuto entro quelli minimo (un mese) e massimo (tre mesi) stabiliti dall'art. 307, comma 3, c.p.c. Nondimeno, qualora il giudice erroneamente assegni un termine maggiore, non incorre in decadenza la parte che introduca il giudizio oltre lo spirare dei tre mesi, ma entro il termine concretamente assegnatogli. Infatti, la legge che rimette al giudice di determinare un termine di decadenza entro un limite minimo e massimo non fissa essa stessa un termine perentorio, sostitutivo di quello giudiziario cui le parti debbano comunque attenersi.

Leggi dopo

Opposizione del terzo pignorato: citazione o ricorso?

15 Giugno 2020 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Opposizione di terzo all’esecuzione

La pronuncia in oggetto ripercorre le modifiche degli artt. 548 e 549 c.p.c. succedutesi nel tempo per chiarire quale sia la forma con cui il terzo pignorato può proporre opposizione all'esecuzione secondo il regime normativo ratione temporis vigente.

Leggi dopo

Termine per il mutamento del rito nell'opposizione al verbale di accertamento di violazione del codice della strada

12 Giugno 2020 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Opposizione al verbale di accertamento di violazione del codice della strada

Qualora l'opposizione a verbale di accertamento di violazione del codice della strada regolata dal d.lgs. 11 settembre 2011, n. 150, art. 7 sia stata erroneamente instaurata seguendo il rito ordinario, anziché quello del lavoro, il mutamento del rito può essere disposto, ai sensi del medesimo d.lgs., art. 4, comma 2, non oltre la prima udienza di comparizione delle parti, decorsa la quale si consolida il rito adottato dall'opponente, anche in relazione alla forma che dovrà assumere l'atto di appello.

Leggi dopo

In caso di liquidazione delle spese processuali sotto i minimi tariffari il giudice deve specificare i criteri utilizzati

11 Giugno 2020 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Compensi degli avvocati

In tema di liquidazione delle spese processuali ex d.m. 55/2014, non sussiste più il vincolo legale della inderogabilità dei minimi tariffari e dunque i parametri di determinazione del compenso per la prestazione defensionale in giudizio e le soglie numeriche di riferimento sono criteri di orientamento. Pertanto, il giudice deve specificare i criteri di liquidazione del compenso solo in caso di discostamento significativo dai parametri medi individuati.

Leggi dopo

CNF: nuove misure organizzative per la trattazione degli affari giudiziari nel periodo giugno-luglio 2020

10 Giugno 2020 | di Redazione scientifica

CNF, decreto, 28 maggio 2020, n. 4.pdf

Avvocato

È stato pubblicato il decreto n. 4/20 del Consiglio Nazionale Forense con cui sono state disposte le misure organizzative relative alla trattazione degli affari giudiziari per il periodo giugno e luglio 2020.

Leggi dopo

Misure organizzative in Cassazione per il periodo dal 12 maggio al 31 luglio

09 Giugno 2020 | di Redazione scientifica

Corte di Cassazione, decreto, n. 76-2020.pdf

Avvocato

Con il decreto n. 76/2020 firmato dal Primo Presidente della Corte di Cassazione sono stati modificati i precedenti decreti nn. 47 e 55/2020 relativi alle misure organizzative adottate dal “Palazzaccio” durante l’emergenza epidemiologica.

Leggi dopo

Spese processuali del giudizio di legittimità nel caso di ammissione del ricorrente al patrocinio a spese dello Stato

08 Giugno 2020 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Spese del giudizio

Laddove la Corte di cassazione rigetti il ricorso con spese del procedimento di legittimità a carico del ricorrente ammesso al patrocinio a spese dello Stato, la condanna alla rifusione delle spese vive deve essere limitata al rimborso delle spese prenotate a debito essendo la parte vittoriosa un'amministrazione dello Stato.

Leggi dopo

Pagine