News

News

Senza l’istanza di accelerazione, l’indennizzo ex legge Pinto non spetta: norma incostituzionale

17 Luglio 2019 | di Giuseppe Marino

Corte cost., sent., 10 luglio 2019, n. 169

Misura dell’indennizzo per irragionevole durata del processo

L’istanza di accelerazione non ha efficacia effettivamente acceleratoria del processo penale: questo, pur a fronte di una siffatta istanza, può comunque proseguire e protrarsi oltre il termine di sua ragionevole durata, senza che la violazione di detto termine possa addebitarsi ad esclusiva responsabilità del ricorrente.

Leggi dopo

Se non risulta la rinuncia al mandato la notifica della sentenza al difensore è valida

16 Luglio 2019 | di Valentina Papanice

Cass. civ., sez. I, ord., 27 giugno 2019, n. 17291

Notificazione in generale

La rinuncia al mandato non è soggetta a particolari forme e può dunque desumersi da elementi processuali che dimostrino l’abbandono da parte del procuratore delle sue funzioni, in coincidenza con l’assunzione di esse da parte di altro procuratore; trattasi di un giudizio affidato al Giudice del merito ed è sottratto al sindacato di legittimità.

Leggi dopo

Ai fini dell’imposta di registro, il rapporto garantito e la polizza fideiussoria sono negozi distinti

11 Luglio 2019 | di Emanuele Bruno

Cass. civ.

Decreto ingiuntivo (procedimento per l’emanazione del)

In tema di imposta di registro, il decreto ingiuntivo, ottenuto nei confronti del debitore del garante che abbia stipulato una polizza fideiussoria e che sia stato escusso dal creditore, è soggetto ad imposta con aliquota proporzionale al valore della condanna, in quanto il garante non fa valere corrispettivi o prestazioni soggetti ad IVA, ma esercita azione volta al rimborso di quanto anticipato.

Leggi dopo

La riattivazione del processo notificatorio

11 Luglio 2019 | di Miriam Marotta

Cass. civ.

Rinnovazione della notificazione

In tema di notificazioni, l’orientamento oramai consolidato della giurisprudenza civile a partire dalla sentenza delle Sezioni Unite n. 14594/2016 ritiene che nel caso in cui la notifica di un atto processuale non vada a buon fine per ragioni non imputabili al notificante, affinché questi possa conservare gli effetti collegati alla richiesta originaria deve, una volta appreso dell’esito negativo della notifica, riattivare il processo notificatorio entro il limite di tempo pari alla metà dei termini indicati dall’art. 325 c.p.c., salvo circostanze eccezionali di cui debba essere data prova rigorosa.

Leggi dopo

Elezioni forensi e limite del doppio mandato: ecco la sentenza della Consulta

10 Luglio 2019 | di Redazione scientifica

Corte Cost., sent. 10 luglio 2019 n. 173.pdf

Avvocato

È stata depositata oggi la sentenza n. 173/2019 della Corte Costituzionale con cui è stato confermato il limite del doppio mandato consecutivo per le candidature degli avvocati alle elezioni circondariali. Vengono così rese note le motivazioni di una decisione che si fonda sul principio di uguaglianza di cui all’art. 51 Cost., oltre che sul principio del buon andamento dell’amministrazione nelle sue declinazioni di imparzialità e trasparenza.

Leggi dopo

Approvata in via definitiva la revisione del Regolamento Bruxelles II bis

10 Luglio 2019 | di Paolo Bruno

Consiglio UE, reg.

Consiglio UE, regolamento 24 maggio 2019.pdf

Riconoscimento delle decisioni relative alla responsabilità genitoriale (reg. ce n. 2201/2003)

Il Consiglio dell’Unione Europea, il 25 giugno, ha adottato la revisione del Reg. (CE) n. 2201/2003 (c.d. Bruxelles II-bis) che stabilisce norme sulla competenza, il riconoscimento e l'esecuzione delle decisioni in materia matrimoniale e in materia di responsabilità genitoriale, nonché sulla sottrazione di minori all'interno dell'UE e che si applicano a tutti gli Stati membri, a eccezione della Danimarca.

Leggi dopo

Equo compenso: firmato il protocollo d’intesa per il monitoraggio della corretta applicazione della disciplina

09 Luglio 2019 | di Redazione scientifica

Protocollo d'intesa equo compenso.pdf

Compensi degli avvocati

Il Ministro della Giustizia e il Presidente del CNF hanno sottoscritto l’accordo per l’istituzione del Nucleo Centrale di monitoraggio della corretta applicazione della disciplina in materia di equo compenso per la professione forense.

Leggi dopo

Ingiunzione fiscale emessa dal concessionario della riscossione: quale giudice è competente?

08 Luglio 2019 | di Leda Rita Corrado

Corte cost.

Opposizione ad ordinanza-ingiunzione (semplificazione dei riti)

Entrate patrimoniali: se l'ingiunzione fiscale è emessa dal concessionario della riscossione, sull'opposizione è competente il giudice del luogo in cui ha sede l'ente locale concedente.

Leggi dopo

Distrazione delle spese: il difensore in Cassazione la può chiedere anche per il diverso difensore delle fasi di merito

03 Luglio 2019 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Distrazione delle spese

Ai fini della pronuncia sulla distrazione delle spese, l'articolo 93 c.p.c., ove la parte abbia avuto più difensori, non richiede necessariamente la concorrenza, quale cobeneficiario della distrazione stessa, del procuratore costituito con gli altri difensori, richiedendo, invece, soltanto che vi sia stata esposizione di uno o più di costoro e che la richiesta della corrispondente distrazione sia fatta da quello munito di procura, a favore di chi spetti, anche cioè se non ne sia egli il beneficiari.

Leggi dopo

Onorario per il patrocinio in più gradi di giudizio: l’avvocato alle prese con il rebus della competenza

02 Luglio 2019 | di Fabio Valerini

Cass. civ.

Compensi degli avvocati

Il tema delle modalità con le quali l’avvocato può chiedere la liquidazione del proprio compenso (e che, se non mi inganno, avrebbe dovuto essere, nelle intenzioni del legislatore espressione di una norma di favore per l’avvocato nel senso di facilitarlo) è particolarmente complesso e scivoloso proprio dal punto di vista processuale.

Leggi dopo

Pagine