News

News

La ripartizione delle controversie tra sezione ordinaria e specializzata non è questione di competenza

28 Marzo 2017 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Sezioni specializzate in materia di impresa

La ripartizione delle funzioni tra la sezione ordinaria e quella specializzata in materia di impresa del medesimo tribunale non implica l’insorgenza di una questione di competenza, attenendo piuttosto alla distribuzione degli affari giurisdizionali all’interno dello stesso ufficio.

Leggi dopo

Pubblicato in G.U. il regolamento delle camere arbitrali

27 Marzo 2017 | di Redazione scientifica

D.M., 14 febbraio 2017, n. 34.pdf

Procedimento arbitrale

Nella gazzetta Ufficiale n. 70 del 24 marzo 2017 è stato pubblicato il Decreto 14 febbraio 2017, n. 34 recante il «Regolamento sulle modalità di costituzione della camere arbitrali, di conciliazione e degli organismi di risoluzione alternativa delle controversie di cui agli artt. 1, comma 3, e 29, comma 1, lett. n), della legge 31 dicembre 2012, n. 247».

Leggi dopo

La rinnovazione (erroneamente denominata rettifica) del pignoramento e i suoi effetti

27 Marzo 2017 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Trascrizione del pignoramento

Il creditore procedente che provvede alla rinnovazione dell’intero atto di pignoramento – e non alla mera rettifica degli erronei dati identificativi dell’immobile pignorato - pone in essere un nuovo pignoramento, avente rilievo del tutto autonomo rispetto al pregresso. Pertanto esso ha efficacia nei riguardi dei terzi dal momento della trascrizione del secondo atto.

Leggi dopo

La sospensione feriale si applica al giudizio per la declatoria di inefficacia del sequestro conservativo

24 Marzo 2017 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Sospensione feriale

Il procedimento ex art. 669-novies c.p.c., volto alla declatoria di inefficacia di un sequestro conservativo, è un giudizio ordinario a cognizione piena che si definisce con sentenza provvisoriamente esecutiva, soggetto, anche nella fase di impugnazione, alla ordinaria sospensione feriale dei termini processuali prevista dalla l. 7 ottobre 1969, n. 742.

Leggi dopo

Opposizione al decreto di liquidazione dei compensi dell’ausiliario delegato: decide il giudice monocratico

23 Marzo 2017 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Compensi dei consulenti tecnici e degli altri ausiliari

L’inosservanza delle disposizioni sulla composizione monocratica del tribunale legittimato a decidere sull’opposizione al decreto di liquidazione dei compensi degli ausiliari è causa di nullità della decisione.

Leggi dopo

Negoziazione assistita: trasferimenti immobiliari con l’autentica dei soli avvocati

23 Marzo 2017 | di Redazione scientifica

Trib. Prodenone

Negoziazione assistita in materia di separazione, divorzio e modifiche alle condizioni di separazione e divorzio

Il Tribunale di Pordenone ha ordinato al Conservatore di trascrivere l’accordo concluso a seguito di convenzione di negoziazione assistita familiare, contenente un trasferimento di diritti reali immobiliari e sottoscritto dai coniugi e dai rispettivi difensori, non ritenendo necessaria l’autenticazione di alcun “pubblico ufficiale”.

Leggi dopo

Discriminazione: avverso l’ordinanza di declinazione della giurisdizione ordinaria è possibile proporre appello

22 Marzo 2017 | di Redazione scientifica

Cass. civ., Sez. Un., 28 febbraio 2017, n. 5056

Controversie in materia di discriminazione

In materia di discriminazione, avverso l’ordinanza che chiude il primo grado del procedimento sommario di cognizione - con cui il Tribunale ordinario declina la propria giurisdizione in favore del Giudice amministrativo - può essere proposto appello.

Leggi dopo

Effetto domino: dall’inesistenza della notifica all’inammissibilità del ricorso per cassazione

20 Marzo 2017 | di Redazione scientifica

Cass. civ., sez. II, sent., 24 febbraio 2016, n. 4850

Ricorso per cassazione

Nel caso di cause inscindibili, quando la notificazione è rimasta inefficace (omessa o inesistente), o non ne venga dimostrato il perfezionamento, deve trovare applicazione l’art. 331 c.p.c., per cui il giudice deve ordinare l’integrazione del contraddittorio. Ove poi il termine assegnato non venga rispettato, è necessario pervenire alla declatoria di inammissibilità del gravame.

Leggi dopo

Datore di lavoro con sede nella Repubblica Ceca e impugnativa del licenziamento secondo il rito Fornero in Italia: di chi è la giurisdizione?

14 Marzo 2017 | di Redazione scientifica

Rito del lavoro c.d. semplificato (semplificazione dei riti)

Il giudice italiano ha giurisdizione nel caso in cui la controversia riguardi l’impugnativa del licenziamento nelle forme del rito Fornero, anche quando il datore di lavoro abbia sede in un altro Stato membro dell’Unione europea, purchè il lavoratore-ricorrente svolga abitualmente la propria attività in Italia o in Italia sia situata la sede d'attività presso la quale era stato assunto lo stesso lavoratore.

Leggi dopo

L’equo indennizzo erroneamente chiesto nel giudizio presupposto comporta la sua definitiva inaccoglibilità?

13 Marzo 2017 | di Redazione scientifica

Cass. civ., sez. VI-2, ., ord. interlocutoria, 16 febbraio 2017, n. 4180

Legge pinto: il procedimento

In tema di equa riparazione la proponibilità della domanda di indennizzo è preclusa alla pendenza del giudizio presupposto. La Corte rileva qui la questione di legittimità relativa all’improponibilità della domanda di equo indennizzo in pendenza del giudizio presupposto ove comporti, però, anche la definitiva inaccoglibilità della richiesta di indennizzo.

Leggi dopo

Pagine