Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Pignoramento di più trattamenti pensionistici e calcolo del “minimo vitale impignorabile”

13 Aprile 2017 | di Rosaria Giordano

Trib. Benevento

Pignoramento dei trattamenti pensionistici

Il Tribunale di Benevento ha affrontato la questione attiene alle modalità di calcolo della soglia del c.d. minimo vitale impignorabile nel caso in cui il debitore percepisca più trattamenti pensionistici.

Leggi dopo

La giustizia amministrativa sdogana la mediazione contumaciale?

12 Aprile 2017 | di Giampaolo Di Marco

Tar Abruzzo

Mediazione (in generale)

Il Tar Abruzzo ha affrontato la questione relativo a mediatore è legittimato a formulare la proposta conciliativa ogniqualvolta l'accordo amichevole non sia stato spontaneamente stipulato dalle parti, anche laddove una di esse, durante il primo incontro, abbia asserito l'impossibilità di iniziare la procedura di mediazione e, dunque, abbia disertato le successive sessioni.

Leggi dopo

Giudizio divisorio: inammissibile il ricorso straordinario per cassazione avverso il rigetto del reclamo

11 Aprile 2017 | di Livia Di Cola

Cass. civ.

Giudizio di divisione

L'ordinanza di rigetto del reclamo proposto avverso l'atto del notaio delegato dal giudice per le operazioni di divisione non è impugnabile mediante ricorso straordinario per cassazione.

Leggi dopo

La comunicazione del decreto di condanna all'equa riparazione segna il dies a quo per la decorrenza del termine di inefficacia

10 Aprile 2017 | di Francesco Agnino

Cass. civ.

Legge pinto: il procedimento

La questione affrontata dalla Cassazione riguarda l'individuazione del dies a quo per la decorrenza del termine di trenta giorni previsto dall'art. 5, comma 2, l. n. 89/2001.

Leggi dopo

Morte o perdita di capacità di stare in giudizio

07 Aprile 2017 | di Lorenzo Balestra

Cass. civ.

Capacità processuale

La Cassazione, con la sentenza in commento, si occupa del caso in cui una delle parti del giudizio sia una società che, nelle more, sia stata cancellata dal registro delle imprese. Il problema da risolvere prende le mosse dalla riforma del diritto societario del 2003 ed attiene all'efficacia dell'estinzione della società a seguito della pubblicità data dal registro delle imprese.

Leggi dopo

Caducazione del titolo esecutivo e cessazione della materia del contendere: le spese vanno liquidate secondo il criterio della soccombenza virtuale?

30 Marzo 2017 | di Rosaria Giordano

Cass. civ.

Cessazione della materia del contendere

In tema di opposizione di terzo all'esecuzione, la sopravvenuta caducazione del titolo esecutivo integra un'ipotesi di cessazione della materia del contendere.

Leggi dopo

Natura del giudizio di appello e specificità dei motivi (la vecchia disciplina)

29 Marzo 2017 | di Francesco Bartolini

Cass. civ.

Appello (specificità dei motivi)

In tema di giudizio di appello, il requisito della specificità dei motivi prescritto dall'art. 342 c.p.c. (nella formulazione, applicabile “ratione temporis”, anteriore alle modifiche introdotte dall'art. 54, comma 1, lett. a, del d.l. n. 83 del 2012, convertito nella legge n. 134 del 2012) impone una verifica in concreto, ispirata ad un principio di simmetria, compiuta mediante il raffronto tra la motivazione del provvedimento impugnato e la formulazione dell'atto di appello.

Leggi dopo

Consulenza tecnica percipiente: quando la violazione del contraddittorio non rende nulla la relazione

23 Marzo 2017 | di Alessandro Farolfi

Cass. civ.

Consulente tecnico d’ufficio

Sulla validità della relazione del consulente tecnico d'ufficio non incide l'eventuale nullità di alcune rilevazioni od accertamenti compiuti dal consulente medesimo, per violazione del principio del contraddittorio e conseguente pregiudizio del diritto di difesa delle parti, ove tali rilevazioni od accertamenti non abbiano spiegato alcun effetto sul contenuto della consulenza e sulle relative conclusioni finali.

Leggi dopo

I limiti alla correzione del capo di sentenza sulle spese processuali

21 Marzo 2017 | di Massimo Vaccari

Cass. civ.

Spese del giudizio

La procedura di correzione di errore materiale è esperibile anche qualora sia stata omessa nel dispositivo della sentenza la liquidazione delle spese di due delle fasi in cui si è articolato il complessivo giudizio.

Leggi dopo

Condominio parziale: limitata opponibilità ai terzi a tutela della buona fede

17 Marzo 2017 | di Franco Petrolati

Cass. civ.

Cause condominiali

Ove il Condominio, in persona dell'amministratore, sia stato unitariamente condannato al risarcimento del danno causato dalla inidonea manutenzione di un impianto comune, i singoli condomini non sono legittimati ad esperire l'opposizione ordinaria di terzo per far valere la loro estraneità alla situazione di condominio parziale afferente a tale impianto.

Leggi dopo

Pagine