Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

È tempestiva la notifica via PEC inoltrata oltre le ore 21 ma prima delle ore 24 dell'ultimo giorno utile?

24 Ottobre 2018 | di Sergio Matteini Chiari

App. Bari

Notificazione a mezzo posta elettronica

La questione giuridica sottoposta alla Corte d'appello di Bari è stata quella di stabilire se la notifica di un atto a mezzo PEC, eseguita oltre le ore 21 ma entro le ore 24, fosse da ritenere effettuata tempestivamente, vale a dire entro lo stesso giorno di sua effettuazione.

Leggi dopo

La riservatezza in tema di mediazione

23 Ottobre 2018 | di Roberta Nardone

Trib. Udine

Mediazione (in generale)

Un'analisi ricostruttiva del contenuto e dei limiti dell'art. 10 del d.lgs. n. 28/2010.

Leggi dopo

I canoni di locazione dell'immobile pignorato spettano al custode

22 Ottobre 2018 | di Sara Caprio

Cass. civ.

Pignoramento immobiliare

Per effetto dello spossessamento conseguente al pignoramento e dell'effetto estensivo previsto dall'art. 2912 c.c., secondo cui il pignoramento estende i suoi effetti agli accessori, alle pertinenze ed ai frutti della cosa pignorata, qualificandosi i canoni di locazione alla stregua di frutti del bene pignorato, il debitore esecutato perde vuoi il diritto di gestire ed amministrare (se non in quanto custode) il bene pignorato, vuoi il diritto di far propri i relativi frutti civili.

Leggi dopo

La responsabilità della PA che omette o ritarda l’attuazione di un provvedimento dell’autorità giudiziaria

18 Ottobre 2018 | di Pasqualina Farina

Cass. civ.

Provvedimenti in generale

Nella pronuncia in esame, la Suprema Corte si è occupata di qualificare la condotta della pubblica amministrazione che ometta di attuare il provvedimento di sequestro, con contestuale ordine di sgombero, impartito dalla Procura della Repubblica.

Leggi dopo

Motivazione per relationem alla sentenza di primo grado e condizioni legittimanti

17 Ottobre 2018 | di Francesco Agnino

Cass. civ.

Motivazione dei provvedimenti

Nella pronuncia in commento, la Suprema Corte si è occupata di stabilire quali sono i limiti della motivazione per relationem.

Leggi dopo

Omesso deposito del fascicolo di parte e giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo

16 Ottobre 2018 | di Francesco Bartolini

Cass. civ.

Fascicolo di parte

La questione formulata con il ricorso ha riguardato le conseguenze del mancato deposito del fascicolo di parte in vista del momento in cui esso deve venire utilizzato dal giudice per la decisione della causa, una volta esaurite le fasi preliminari e istruttorie e precisate le conclusioni.

Leggi dopo

La nullità della sentenza per mancata integrazione del contraddittorio in caso di litisconsorzio necessario processuale

15 Ottobre 2018 | di Sergio Matteini Chiari

Cass. civ.

Contraddittorio

La Corte Suprema di cassazione si è occupata di stabilire se in sede di giudizio di legittimità possa/debba essere dichiarata la nullità della sentenza gravata emessa all'esito di giudizio in cui sia stato omesso di ordinare l'integrazione del contraddittorio e, in caso affermativo, se ciò possa essere disposto in tutte le ipotesi in cui si configuri litisconsorzio necessario oppure solo in alcune di tali ipotesi.

Leggi dopo

Sanatoria della procura alle liti e procura rilasciata all'estero

11 Ottobre 2018 | di Francesco Bartolini

Cass. civ.

Procura alle liti in generale

Nella pronuncia in commento, alla Suprema Corte vengono posti plurimi quesiti. Uno di essi concerne la mancata applicazione del disposto dell'art. 182 c.p.c., nella parte che impone al giudice di consentire la sanatoria dell'irregolarità della procura difensiva entro un termine perentorio. Un altro ha ad oggetto l'asserita omessa osservanza di un principio (assunto come generale ed implicito nell'ordinamento processuale) di sanatoria dei difetti della procura alle liti per il raggiungimento dello scopo.

Leggi dopo

Il termine per le contestazioni alla consulenza tecnica d’ufficio

10 Ottobre 2018 | di Roberta Metafora

Cass. civ.

Contestazione

La Cassazione, pur confermando l’orientamento tradizionale secondo cui le contestazioni alla consulenza tecnica d'ufficio costituiscono eccezioni rispetto al suo contenuto, sicché sono soggette al termine di preclusione di cui all'art. 157, comma 2, c.p.c., precisa che, laddove dette contestazioni non integrino eccezioni di nullità relative al procedimento, costituiscono argomentazioni difensive che ben possono essere svolte nella comparsa conclusionale, sempre che non introducano in giudizio nuovi fatti o nuove prove.

Leggi dopo

Richiesta di distrazione e patrocinio a spese dello Stato: quale prevale?

09 Ottobre 2018 | di Massimo Vaccari

Cass. civ.

Patrocinio a spese dello stato

Con la pronuncia in commento la Suprema Corte torna sulla questione, assai controversa in giurisprudenza, del rapporto tra istanza di distrazione delle spese in favore del difensore antistatario e istanza di liquidazione del compenso a carico dello Stato e delle conseguenze della loro concomitanza.

Leggi dopo

Pagine