Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Il termine per le contestazioni alla consulenza tecnica d’ufficio

10 Ottobre 2018 | di Roberta Metafora

Cass. civ.

Contestazione

La Cassazione, pur confermando l’orientamento tradizionale secondo cui le contestazioni alla consulenza tecnica d'ufficio costituiscono eccezioni rispetto al suo contenuto, sicché sono soggette al termine di preclusione di cui all'art. 157, comma 2, c.p.c., precisa che, laddove dette contestazioni non integrino eccezioni di nullità relative al procedimento, costituiscono argomentazioni difensive che ben possono essere svolte nella comparsa conclusionale, sempre che non introducano in giudizio nuovi fatti o nuove prove.

Leggi dopo

Richiesta di distrazione e patrocinio a spese dello Stato: quale prevale?

09 Ottobre 2018 | di Massimo Vaccari

Cass. civ.

Patrocinio a spese dello stato

Con la pronuncia in commento la Suprema Corte torna sulla questione, assai controversa in giurisprudenza, del rapporto tra istanza di distrazione delle spese in favore del difensore antistatario e istanza di liquidazione del compenso a carico dello Stato e delle conseguenze della loro concomitanza.

Leggi dopo

Costituzione in riassunzione cartacea: davvero è sempre inammissibile?

08 Ottobre 2018 | di Vito Amendolagine

Trib. Arezzo

Riassunzione della causa

La proposizione dell'eccezione di tardiva riassunzione del processo, fondata sulla invalidità del deposito cartaceo anziché telematico dell'atto di riassunzione, da considerarsi a questi fini endoprocessuale, è fondata?

Leggi dopo

Precisazioni della Suprema Corte sul pignoramento di cui all'art. 72-bis del d.P.R. n. 602/1973

04 Ottobre 2018 | di Laura Messina

Cass. civ.

Pignoramento presso terzi

Nella pronuncia in commento, la Suprema Corte si è occupata di stabilire se si verifichino conseguenze sulla validità del pignoramento ex art. 72-bis d.P.R. n. 602/72 nell'ipotesi di omissione dei requisiti di cui all'art. 492, commi 2 e 3 c.p.c. e se possano ritenersi compatibili i detti requisiti con la particolare struttura del pignoramento diretto.

Leggi dopo

Cassazione senza rinvio della condanna alle spese in favore del contumace

03 Ottobre 2018 | di Cesare Trapuzzano

Cass. civ.

Spese del giudizio

Con la pronuncia in commento la Suprema Corte ha affrontato il tema dei limiti del potere officioso del giudice del gravame, all'esito dell'accoglimento dell'impugnazione, di disporre la condanna alle spese giudiziali per entrambi i gradi di giudizio, quand'anche la parte vittoriosa sia rimasta contumace nel processo di prime cure.

Leggi dopo

Errores in procedendo e poteri della Corte di cassazione

02 Ottobre 2018 | di Francesco Agnino

Cass. civ.

Errores in procedendo

Nella decisione in commento, la Suprema Corte si è occupata di stabilire quali siano i poteri esercitabili dal Giudice di legittimità in caso di ricorso in Cassazione per errores in procedendo.

Leggi dopo

La riduzione dell’ipoteca mediante provvedimento d’urgenza

01 Ottobre 2018 | di Rosaria Giordano

Trib. Foggia

Cause legittime di prelazione

La questione di cui si è occupato il tribunale di Foggia riguarda la possibilità di assimilare gli effetti del provvedimento di riduzione dell’ipoteca a quelli della misura che ne ordina la cancellazione che deve essere resa, secondo quanto espressamente previsto dall’art. 2884 c.c., con sentenza passata in giudicato e che, pertanto, non può essere disposta mediante un’ordinanza cautelare, neppure in via d’urgenza ex art. 700 c.p.c..

Leggi dopo

L'opposizione agli atti esecutivi sana il precetto nullo per omessa indicazione della data di notifica del titolo esecutivo

27 Settembre 2018 | di Valentina Baroncini

Cass. civ.

Opposizione agli atti esecutivi

La questione giuridica affrontata dalla Suprema Corte nella pronuncia in commento verte attorno all'idoneità della proposizione dell'opposizione agli atti esecutivi ex art. 617 c.p.c. a produrre la sanatoria dell'atto di precetto, da considerarsi nullo in relazione all'omessa indicazione della data di notificazione del titolo esecutivo.

Leggi dopo

Prosecuzione dell'esecuzione forzata in caso di accoglimento di domanda trascritta successivamente all'ipoteca

26 Settembre 2018 | di Pasqualina Farina

Trib. Matera

Espropriazione forzata

La soluzione della complessa vicenda esaminata dal tribunale di Matera riposa su due diverse questioni. La prima riguarda la «proseguibilità» dell'espropriazione forzata nonostante la sopravvenuta liquidazione coatta amministrativa della società debitrice. La seconda ha ad oggetto la sospensione della esecuzione forzata a causa della sentenza di accoglimento della domanda di esecuzione in forma specifica che ha riguardato uno dei beni colpiti dal pignoramento e gravato da iscrizione ipotecaria a favore del creditore procedente.

Leggi dopo

Inammissibile il ricorso straordinario per cassazione contro il decreto di nomina o di sostituzione di un arbitro

25 Settembre 2018 | di Mariantonietta Salerno

Cass. civ.

Ricorso c.d. straordinario per cassazione

La Suprema Corte, nella pronuncia in commento, si è occupata di stabilire se è il decreto di nomina o di sostituzione di un arbitro, essendo un provvedimento diverso dalla sentenza è suscettibile di ricorso per cassazione ai sensi dell'art. 111 Cost..

Leggi dopo

Pagine