Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Improcedibilità del ricorso per cassazione

24 Ottobre 2019 | di Cristina Asprella

Cass. civ.

Improcedibilità

La Corte di cassazione nella sentenza in commento valuta preliminarmente, rispetto all'esame di ogni altra questione, l'improcedibilità del ricorso ai sensi dell'art. 369, comma 1, c.p.c. perché i ricorrenti non hanno osservato l'onere del deposito, presso la cancelleria della Corte, dell'originale del ricorso entro venti giorni dall'ultima notificazione alle parti contro le quali era stato proposto.

Leggi dopo

Il giudice d’appello deve provvedere alla regolazione delle spese processuali?

23 Ottobre 2019 | di Francesco Bartolini

Cass. civ.

Spese del giudizio

Alla Suprema Corte, si è evidenziata la violazione o falsa applicazione di norme di diritto per: avere il giudice di merito omesso di liquidare nel dispositivo le spese a favore della parte vincitrice che ne aveva fatto esplicita richiesta; non aver provveduto a liquidare le spese in applicazione della pronuncia di cui alla motivazione della sua sentenza; ed avere erroneamente rimesso, nel dispositivo, alla decisione definitiva la regolazione delle spese processuali.

Leggi dopo

Il dies a quo per la decorrenza della prescrizione presuntiva

22 Ottobre 2019 | di Vito Amendolagine

Cass. civ.

Compensi degli avvocati

Esiste l'unitarietà dell'incarico professionale riguardante l'affare oggetto del contratto di patrocinio, in caso di conferimento di ulteriori incarichi al medesimo avvocato per il recupero del credito generato dallo stesso affare, ed acclarato nella sentenza già pubblicata?

Leggi dopo

Gratuito patrocinio: il revirement della Consulta sulle modalità di recupero del compenso degli ausiliari del giudice

21 Ottobre 2019 | di Massimo Vaccari

Corte cost.

Patrocinio a spese dello stato

La Corte era chiamata a valutare nuovamente se fosse conforme alla Carta costituzionale l'art. 131, comma 3, d.P.R. 115/2002, che, prima del suo intervento, definiva le modalità di recupero del compenso liquidato agli ausiliari del giudice e al consulente di parte nei processi con parte ammessa al patrocinio a spese dello Stato.

Leggi dopo

La riassunzione del giudizio interrotto dalla sentenza dichiarativa di fallimento

17 Ottobre 2019 | di Mattia Brozzi

Cass. civ.

Riassunzione della causa

La questione affrontata dalla sentenza in commento concerne l'individuazione del dies a quo per la riassunzione del processo interrotto ipso iure dalla dichiarazione di fallimento di una delle parti processuali.

Leggi dopo

L'equo indennizzo per l'irragionevole durata del processo amministrativo spetta anche in mancanza dell'istanza di prelievo

16 Ottobre 2019 | di Cesare Trapuzzano

Cass. civ.

Misura dell’indennizzo per irragionevole durata del processo

Il nodo processuale sciolto dall'ordinanza in questione riguarda la possibilità di estendere il riconoscimento dell'equo indennizzo per la durata irragionevole di un processo amministravo anche al periodo in cui non sia stata presentata l'istanza di prelievo.

Leggi dopo

Vizi di notificazione ad alcuni dei litisconsorti facoltativi dell'atto riassuntivo del giudizio interrotto

15 Ottobre 2019 | di Sergio Matteini Chiari

Cass. civ.

Litisconsorzio facoltativo

La Suprema Corte ha stabilito che i vizi di notificazione ad alcuni dei litisconsorti facoltativi dell’atto riassuntivo del giudizio interrotto per evento riguardante uno soltanto degli altri litisconsorti non comportano estinzione dell’intero processo.

Leggi dopo

È valida la notificazione a mezzo PEC di una copia dell'atto di citazione senza la sottoscrizione dell'avvocato?

14 Ottobre 2019 | di Vito Amendolagine

Trib. Roma

Notificazione a mezzo posta elettronica

La copia dell'atto di citazione notificato alla controparte, laddove priva della sottoscrizione dell'avvocato, determina la nullità dell'atto introduttivo del giudizio di opposizione?

Leggi dopo

La residenza abituale del minore ed il principio di perpetuatio iurisdictionis nella determinazione della giurisdizione

09 Ottobre 2019 | di Andrea Conti

Cass. civ.

Residenza, dimora e domicilio

Alla Suprema Corte viene chiesto se la residenza abituale del minore possa essere il criterio utile per determinare la giurisdizione nei casi in cui la domanda di divorzio sia connessa alle questioni di affidamento e mantenimento dei minori ed, in secondo luogo, quale sia il momento processuale in cui deve essere individuato il luogo in cui il minore ha la propria residenza abituale.

Leggi dopo

La reclamabilità dell'ordinanza di sospensione resa in pendenza di opposizione a precetto e il requisito dei gravi motivi

08 Ottobre 2019 | di Roberta Metafora

Trib. Busto Arsizio

Reclamo avverso il provvedimento di sospensione dell’esecuzione (624 c.p.c.)

La decisione in commento ribadisce il prevalente orientamento della giurisprudenza di merito (di recente corroborato dalle Sezioni Unite con la sentenza 23 luglio 2019, n. 19899) secondo cui l'ordinanza pre-esecutiva è reclamabile ai sensi dell'art. 669-terdecies.

Leggi dopo

Pagine