Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Cause di valore indeterminabile: lo scaglione tariffario è quello compreso tra € 25.001,00 e € 260.000,00

30 Agosto 2018 | di Antonio Scalera

Cass. civ.

Compensi degli avvocati

La questione posta alla Corte di cassazione è quella relativa all'esatta individuazione dello scaglione previsto dal d.m. 10.3.2014, n. 55 al fine della corretta determinazione dei compensi maturati dall'avvocato che ha prestato la propria attività professionale in cause di valore indeterminabile.

Leggi dopo

Decadenza del genitore dalla responsabilità genitoriale e opposizione alla dichiarazione di adottabilità

29 Agosto 2018 | di Sergio Matteini Chiari

Cass. civ.

Adozione (procedimento di)

La questione giuridica sottoposta alla Corte Suprema di cassazione è stata quella di stabilire se il genitore decaduto dalla responsabilità genitoriale, che abbia interesse ad un recupero del rapporto genitoriale, sia legittimato ad opporsi alla dichiarazione di adottabilità.

Leggi dopo

L'intervento dell'agente della riscossione nella procedura esecutiva: quali vizi sono deducibili in sede di opposizione?

27 Agosto 2018 | di Giuseppe Lauropoli

Cass. civ.

Intervento (nell’esecuzione forzata)

La pronuncia in commento si preoccupa di tracciare alcune importanti coordinate in tema di intervento nella procedura esecutiva da parte dell'agente della riscossione. Una decisione importante, dunque, se si considera la sostanziale assenza di significativi precedenti giurisprudenziali che siano intervenuti nella materia in esame.

Leggi dopo

La mancanza della delibera autorizzativa non invalida il procedimento di mediazione

23 Agosto 2018 | di Maurizio Tarantino

Trib. Milano

Mediazione (procedimento di)

Chiamato ad accertare la regolare procedura di mediazione e la violazione del regolamento condominiale da parte della società locataria di un negozio, il Tribunale di Milano ha evidenziato che la mancanza dell'autorizzazione dell'assemblea condominiale...

Leggi dopo

Caso Zhou: non è obbligatorio riaprire i processi civili per eseguire il giudicato della Corte EDU

22 Agosto 2018 | di Francesco Pisano

Corte cost.

Revocazione, impugnazione per

La Corte costituzionale si è pronunciata in merito alla questione di legittimità degli artt. 394 e 395 c.p.c. nella parte in cui non prevedono la revocazione per necessità di eseguire le statuizioni vincolanti della Corte EDU, sollevata dalla Corte d'appello di Venezia.

Leggi dopo

Sezioni Unite: per individuare la residenza abituale del minore servono indicatori proiettivi

16 Agosto 2018 | di Chiara Casale

Cass. civ.

Residenza, dimora e domicilio

Le Sezioni Unite affrontano la problematica giuridica relativa all'individuazione dello Stato di residenza del minore nei primi anni di età necessario per determinare il giudice nazionale competente ad assumere i provvedimenti riguardanti la prole in caso di separazione, divorzio o cessazione della convivenza more uxorio.

Leggi dopo

Mancato appello: responsabilità dell’avvocato solo se vi è prova della ragionevole probabilità di ottenere una pronuncia favorevole

10 Agosto 2018 | di Raffaella Caminiti, Paolo Mariotti

Trib. Salerno

Avvocato

Incorre in responsabilità professionale l’avvocato che non avvisi il proprio cliente dell’avvenuto deposito della sentenza in tempo utile per proporre appello?

Leggi dopo

Ammissibilità delle prove documentali illecitamente acquisite nel giudizio di separazione

06 Agosto 2018 | di Riccardo Pesce

Trib. Milano

Ammissione delle prove

Sono ammissibili in sede civile le prove documentali illecitamente acquisite per violazione della normativa in tema di privacy, considerando che nell'ordinamento civile manca un norma corrispondente all'art. 191 c.p.c.?

Leggi dopo

Accertamento negativo della falsità del testamento olografo e onere della prova

02 Agosto 2018 | di Francesco Bartolini

Cass. civ.

Onere della prova

La questione in esame nella pronuncia in commento è la seguente: la parte che intende contestare l'autenticità del testamento olografo deve proporre una domanda di accertamento negativo della provenienza della scrittura e deve dare la prova di quanto afferma?

Leggi dopo

Difetto di ius postulandi dell’avvocato stabilito: nullità insanabile?

31 Luglio 2018 | di Vincenza Di Cristofano

Trib. Milano

Procura alle liti in generale

La questione giuridica esaminata dalla pronuncia in commento riguarda la validità della procura alle liti rilasciata a favore di un avvocato stabilito in assenza di un'intesa con l'avvocato italiano affiancante. Il difetto dello ius postulandi da parte dell'avvocato stabilito produce una nullità sanabile ai sensi dell'art. 182, comma 2, c.p.c.?

Leggi dopo

Pagine