Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

La Suprema Corte si esprime sulla mediazione e più che mai emerge la necessità di un intervento legislativo

07 Maggio 2019 | di Roberta Nardone

Cass. civ.

Mediazione (procedimento di)

La Suprema Corte interviene su tre temi sui quali a lungo la giurisprudenza pretoria ha negli anni interloquito con soluzioni non uniformi: la obbligatorietà della presenza personale delle parti in mediazione; la possibilità e modalità per conferire delega per la partecipazione all'incontro; la individuazione del momento in cui può dirsi assolta la condizione di procedibilità di cui all'art. 5 del d.lgs. n. 28/2010.

Leggi dopo

La competenza in materia di scioglimento di comunione

06 Maggio 2019 | di Sabrina Passafiume

Cass. civ.

Giudizio di divisione

La Suprema Corte si è pronunciata sulla competenza in materia di scioglimento di comunione e sulla litispendenza tra giudizio di divisione ordinario e giudizio di divisione endoesecutivo.

Leggi dopo

Ripartizione interna degli affari e questione di competenza

02 Maggio 2019 | di Cesare Taraschi

Cass. civ.

Impugnazioni in generale

La Suprema Corte ha esaminato la questione attinente all'impugnabilità, ed eventualmente con quale mezzo, della pronuncia con cui la ripartizione di affari tra sezioni operanti all'interno dello stesso ufficio giudiziario sia stata erroneamente qualificata e decisa come questione di competenza.

Leggi dopo

In caso di escussione del credito per intero, il singolo condomino deve provare la somma dovuta pro quota

30 Aprile 2019 | di Gianluigi Frugoni

App. Bari

Opposizione all’esecuzione

La Corte d’Appello di Bari ribadisce l’orientamento del Supremo Collegio, secondo il quale il creditore può agire esecutivamente nei confronti del singolo condomino sulla base di un titolo esecutivo...

Leggi dopo

La confessione stragiudiziale resa dal soggetto incapace di disporre del diritto in contestazione

29 Aprile 2019 | di Vito Amendolagine

Cass. civ.

Confessione stragiudiziale

La relazione predisposta dalla commissione interna dell'Inps al fine di verificare la possibilità di una risoluzione stragiudiziale e di accertare eventuali responsabilità di propri dipendenti, ed inclusa tra gli atti dell'Istituto previdenziale, può essere considerata una confessione stragiudiziale?

Leggi dopo

Decorrenza del termine per la proposizione dell'opposizione agli atti esecutivi

24 Aprile 2019 | di Daniela Longo

Cass. civ.

Opposizione agli atti esecutivi

La pronuncia in esame affronta la questione del decorso del termine previsto dall'art. 617 c.p.c. a pena di decadenza dalla opposizione formale avverso gli atti e i provvedimenti esecutivi.

Leggi dopo

La morte del coniuge dopo passaggio in giudicato della sentenza parziale sullo status determina la cessazione della materia del contendere?

23 Aprile 2019 | di Caterina Costabile

Trib. Milano

Cessazione della materia del contendere

Affrontata la questione della sorte delle domande accessorie di contenuto economico ancora sub iudice nell'ipotesi di morte del coniuge in pendenza del giudizio di divorzio, sopraggiunta dopo l'emissione ed il successivo passaggio in giudicato di una sentenza parziale sullo status.

Leggi dopo

Opposizione all'esecuzione promossa dal terzo proprietario contro il creditore: il debitore è litisconsorte necessario

17 Aprile 2019 | di Roberta Metafora

Cass. civ.

Litisconsorzio necessario

Nella pronuncia in commento la Suprema Corte affronta la questione inerente la posizione del debitore nei giudizi oppositivi proposti dal terzo proprietario di cui all'art. 602 c.p.c..

Leggi dopo

Precisazione delle conclusioni e onere della parte di reiterare le richieste istruttorie rigettate in corso di causa

16 Aprile 2019 | di Caterina Costabile

Cass. civ.

Conclusioni

Nella pronuncia in commento, la Suprema Corte ha affrontato la tematica dell'onere della parte di reiterare, al momento della precisazione delle conclusioni, le richieste istruttorie rigettate in corso di causa.

Leggi dopo

Mancata partecipazione del convenuto all'arbitrato e conseguenze sull'impugnazione per nullità del lodo per incompetenza

15 Aprile 2019 | di Giacinto Parisi

Cass. civ.

Impugnazione per nullità del lodo rituale

Con la pronuncia in commento la Corte di cassazione ha esaminato l'applicabilità del meccanismo preclusivo stabilito dall'art. 817, comma 2, c.p.c. al convenuto rimasto assente nel procedimento arbitrale.

Leggi dopo

Pagine