Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Chi è onerato di promuovere la mediazione delegata nel processo d'opposizione a decreto ingiuntivo?

06 Settembre 2017 | di Giampaolo Di Marco , Silvio Campidelli

Trib. Bologna

Mediazione e opposizione a decreto ingiuntivo

Il provvedimento in esame si colloca nel solco dell'orientamento giurisprudenziale largamente maggioritario in tema di opposizione a decreto ingiuntivo e successivo, mancato esperimento del tentativo di mediazione.

Leggi dopo

Al Primo Presidente la questione sulla validità della modalità strutturale dell'atto del processo in forma di documento informatico

05 Settembre 2017 | di Vito Amendolagine

Cass. civ.

Documento informatico

La questione rimessa al Primo Presidente affinchè valuti l'eventuale assegnazione alle Sezioni Unite riguarda gli effetti della violazione delle disposizioni tecniche specifiche sulla forma degli «atti del processo in forma di documento informatico» (o, descrittivamente, nativi informatici) da notificare, in particolare, sull'estensione dei file in cui essi si articolano, ove siano indispensabili per valutare la loro autenticità.

Leggi dopo

Sulla valenza interruttiva della dichiarazione di fallimento della parte tra art. 43 l. fall. e art. 300 c.p.c.

04 Settembre 2017 | di Rosaria Giordano

Trib. Roma

Interruzione del processo

La questione processuale affrontata nella sentenza in commento attiene ai rapporti, ai fini dell'interruzione del giudizio per il fallimento di una delle parti, tra l'art. 300 c.p.c. e l'art. 43 l. fall..

Leggi dopo

Sospensione della procedura esecutiva ex art. 20, l. n. 44/1999 e poteri del giudice dell'esecuzione

01 Settembre 2017 | di Valentina Baroncini

Trib. Benevento

Opposizione agli atti esecutivi

Le questioni affrontate dal Tribunale di Benevento sono fondamentalmente due: una inerente l'ammissibilità del reclamo cautelare, quale strumento per censurare il provvedimento di rigetto in rito dell'opposizione agli atti esecutivi per tardività della relativa proposizione; la seconda, riguardante la fondatezza del reclamo nel merito.

Leggi dopo

Procedimenti esproprativi: quale giurisdizione sui comportamenti della pubblica amministrazione?

30 Agosto 2017 | di Carmine Genovese

Cass. civ.

Giurisdizione

In tema di comportamenti delle pubbliche amministrazioni, riconducibili solo occasionalmente all'esercizio di un pubblico potere, la giurisdizione spetta al giudice ordinario, eccedendo tali fattispecie dall'ambito applicativo dell'art. 133, lett. g), d.lgs. 104/2010.

Leggi dopo

Preclusioni istruttorie tra procedimento cautelare in corso di causa ed operazioni peritali

29 Agosto 2017 | di Rosaria Giordano

Cass. civ.

Preclusioni

La questione principale affrontata dalla decisione in commento è se nel procedimento cautelare proposto in corso di causa valgono le preclusioni istruttorie già maturate nel giudizio di merito.

Leggi dopo

La giurisdizione sull'impugnazione dell'ipoteca fondata su crediti di natura tributaria e civile

23 Agosto 2017 | di Vito Amendolagine

Cass. civ.

Giurisdizione

L'impugnazione proposta dinanzi al giudice ordinario avverso l'iscrizione ipotecaria concernente una pluralità di pretese, alcune delle quali di natura tributaria ed altre invece di natura non tributaria, comporta che detto giudice deve trattenere la causa presso di sé in relazione alle cartelle relative ai crediti non tributari posti a fondamento del provvedimento impugnato.

Leggi dopo

Ordini di protezione e preminente interesse del minore: vis actractiva del tribunale in composizione collegiale già investito del conflitto familiare

22 Agosto 2017 | di Giovanni Verardi

Ordine di protezione contro gli abusi familiari

L'attribuzione ex art. 736-bis c.p.c. al tribunale in composizione monocratica delle istanze di adozione degli ordini di protezione non esclude la competenza del tribunale in composizione collegiale, ove l'istanza sia presentata nell'ambito di un più ampio conflitto familiare già incardinato innanzi a quest'ultimo

Leggi dopo

Inammissibile il frazionamento delle istanze istruttorie in due memorie

21 Agosto 2017 | di Rosaria Giordano

Trib. Mantova

Memorie ex 183 cpc

La questione attiene all'ammissibilità, ove ciò avvenga nel rispetto del termine previsto, del deposito di una seconda memoria istruttoria, “integrativa” della prima.

Leggi dopo

L'intempestiva costituzione dell'attore. Quali conseguenze in caso di invalidità della notifica della citazione?

14 Agosto 2017 | di Giusi Ianni

Cass. civ.

Costituzione dell’attore

La costituzione in giudizio dell'attore avvenuta oltre il decimo giorno dal compimento di un'invalida notifica della citazione, non è qualificabile come tardiva ai sensi e per gli effetti applicativi dell'art. 171 c.p.c., poiché il termine dell'art. 165 c.p.c. decorre solo in presenza di una notificazione valida.

Leggi dopo

Pagine