Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

L'opposizione di terzo non è esperibile nell'espropriazione presso terzi dopo l'emissione dell'ordinanza di assegnazione

21 Aprile 2020 | di Sara Caprio

Cass. civ.

Opposizione di terzo all’esecuzione

Il terzo che assume di essere l'effettivo titolare del credito pignorato può utilizzare lo strumento dell'opposizione di terzo all'esecuzione in caso di espropriazione presso terzi, essendo la sua posizione assimilabile a quella di chi assume di essere l'effettivo titolare del diritto (reale) sulla cosa assoggettata all'esecuzione. Non è, invece, utilizzabile l'opposizione tardiva di terzo ex art. 620 c.p.c., in quanto incompatibile con la struttura del procedimento di espropriazione presso terzi in cui l'adozione della ordinanza di assegnazione segna la fine della procedura esecutiva.

Leggi dopo

Successione di un ente ad un altro nel processo: la Cassazione torna sulla “ultrattività” del mandato

16 Aprile 2020 | di Roberto Succio

Cass. civ.

Successione nel processo

La pronuncia in commento ripropone un tema di diritto processuale assai dibattuto, che in sintesi possiamo definire come relativo alla cd. “ultrattività del mandato”, inquadrandolo per vero – dal punto di vista dell'approccio sistematico – nel più ampio fenomeno dell'insensibilità del processo a molti accadimenti della vita reale e ribadisce il concetto di “giusta parte”.

Leggi dopo

Costituisce titolo esecutivo il contratto di mutuo perfezionato dall'atto di erogazione del denaro e dalla relativa quietanza

15 Aprile 2020 | di Valentina Baroncini

Cass. civ.

Titolo esecutivo

La Corte di cassazione è chiamata a verificare se il complesso di atti posti a base dell'azione esecutiva in commento possano essere qualificati nei termini di titolo esecutivo (stragiudiziale).

Leggi dopo

Il mancato ricorso al fatto notorio non è sindacabile in sede di legittimità

14 Aprile 2020 | di Cesare Taraschi

Cass. civ.

Fatto notorio

La pronuncia in esame si sofferma sul concetto di “nozioni di fatto che rientrano nella comune esperienza” di cui all'art. 115, comma 2, c.p.c. e sui limiti di sindacabilità della scelta del giudice di ricorrere o meno, ai fini della decisione, ai cd. fatti notori.

Leggi dopo

Procura alla lite ed illeggibilità della firma: esclusa la nullità dell'atto processuale

09 Aprile 2020 | di Francesco Agnino

Cass. civ.

Procura alle liti in generale

La questione in esame è la seguente: quali conseguenze processuali discendo dall'illeggibilità della firma apposta alla procura alla lite, apposta in calce o a margine dell'atto con il quale sta in giudizio una società?

Leggi dopo

L'ordinanza emessa a definizione del procedimento ex art. 15 d.lgs. n. 150/2011 è ricorribile per cassazione?

08 Aprile 2020 | di Giusi Ianni

Cass. civ.

Opposizione a decreto di pagamento delle spese di giustizia

In tema di compensi a periti, consulenti tecnici, interpreti o traduttori per operazioni eseguite a richiesta dell'autorità giudiziaria, l'ordinanza emessa dal tribunale a seguito di opposizione al decreto di pagamento delle spese di giustizia è ricorribile per cassazione?

Leggi dopo

La provvisoria esecutività dei capi di condanna accessori all'accoglimento dell'azione revocatoria fallimentare

07 Aprile 2020 | di Roberta Metafora

Trib. Busto Arsizio

Esecuzione provvisoria della sentenza

Viene posta all'attenzione del tribunale di Busto Arsizio la questione concernente l'efficacia esecutiva dei capi condannatori accessori ad una pronuncia costitutiva.

Leggi dopo

A chi compete la legittimazione ad impugnare il decreto di nomina dell'amministratore di sostegno?

06 Aprile 2020 | di Roberto Masoni

Cass. civ.

Procedimento di amministrazione di sostegno

La pronuncia in commento sottopone all'attenzione dell'interprete e del pratico la questione concernente l'individuazione dei soggetti legittimati ad impugnare il decreto di natura decisoria pronunziato dal g.t. in materia di amministrazione di sostegno, a fronte di dati normativi nè perspicui, nè trasparenti.

Leggi dopo

Il ricorso per vizi di motivazione

02 Aprile 2020 | di Francesco Bartolini

Cass. civ.

Ricorso per cassazione

Le questioni sottoposte all'attenzione della Corte di cassazione hanno imposto ai Supremi Giudici di tornare a chiarire l'ambito entro il quale è consentito alla parte soccombente di dedurre nel giudizio di legittimità i vizi di motivazione della pronuncia di merito.

Leggi dopo

La denuncia di successione non vale come primo atto di acquisto anteriore al ventennio antecedente la trascrizione del pignoramento

01 Aprile 2020 | di Sara Caprio

Trib. Santa Maria Capua Vetere

Espropriazione immobiliare

La mancata indicazione da parte del creditore procedente del primo atto di acquisto anteriore al ventennio antecedente la data di trascrizione del pignoramento idoneo a provare l'appartenenza del bene pignorato al debitore esecutato rende incompleta la documentazione ipocatastale. Il giudice dell'esecuzione deve verificare la regolarità della documentazione allegata e se la ritiene incompleta ordina al creditore di integrarla con documenti ulteriori a pena di inefficacia del pignoramento.

Leggi dopo

Pagine