Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Il provvedimento sulla sospensione dell'efficacia esecutiva del titolo è reclamabile anche se emesso dal giudice dell'opposizione a precetto

31 Luglio 2019 | di Pasqualina Farina

Cass. civ.

Sospensione dell’efficacia esecutiva del titolo

Il P.G. ha chiesto alla Corte di enunciare, quale principio di diritto nell'interesse della legge, che «il provvedimento, con il quale il giudice dell'opposizione all'esecuzione, proposta prima che questa sia iniziata ed ai sensi del primo comma dell'art. 615 c.p.c., decide sull'istanza di sospensione dell'efficacia esecutiva del titolo, è impugnabile col rimedio del reclamo ai sensi dell'art. 669-terdecies c.p.c.»

Leggi dopo

Interruzione del processo e tardiva riassunzione

30 Luglio 2019 | di Francesco Bartolini

Cass. civ.

Interruzione del processo

La questione posta all'esame della Corte di legittimità nella pronuncia in commento riguarda gli effetti interruttivi della morte (o della perdita di capacità) della parte costituita, i poteri del suo difensore dopo l'evento e i tempi della riassunzione del processo utili ad evitarne l'estinzione.

Leggi dopo

Il termine per la proposizione dell'istanza di assegnazione non ha natura perentoria

29 Luglio 2019 | di Pasqualina Farina

Trib. Varese

Espropriazione immobiliare

Nel corso di un'espropriazione forzata immobiliare il professionista delegato ha formulato istanza ex art. 591-ter c.p.c. al Giudice dell'esecuzione di Varese affinché chiarisse se il termine previsto dall'art. 588 c.p.c. per la formulazione dell'istanza di assegnazione da parte del creditore abbia o meno natura perentoria.

Leggi dopo

Le preclusioni istruttorie nel processo sommario di cognizione

25 Luglio 2019 | di Elena Bruno

App. Genova

App. Genova, sez. III civile, sent., 21 giugno 2019, n. 932.pdf

Preclusioni

Molto dibattuto è il tema delle preclusioni istruttorie nel rito sommario di cognizione.

Leggi dopo

Giudizio di rinvio ex art. 622 c.p.p. ed accertamento del nesso causale secondo la regola del “più probabile che non”

24 Luglio 2019 | di Francesco Agnino

Cass. civ.

Valutazione delle prove

Risultanze del processo penale e valutazione del giudice civile.

Leggi dopo

Esecuzione “esattoriale” e opposizione ex art. 57 d.P.R. n. 602/73

23 Luglio 2019 | di Laura Messina

Trib. Napoli Nord

Opposizione all’esecuzione

Con il provvedimento in commento il tribunale di Napoli Nord coglie l'occasione per chiarire la concreta portata della recente pronuncia della Corte costituzionale n. 114/2018 avente ad oggetto l'art. 57 del d.P.R. n. 602/73.

Leggi dopo

Appello contro la sentenza di equità del giudice di pace e frazionamento della domanda

22 Luglio 2019 | di Livia Di Cola

Cass. civ.

Appello in generale

Nella pronuncia in commento la Suprema Corte si è occupata della questione che riguarda la proponibilità dell'appello avverso la sentenza del giudice di pace ai sensi dell'art. 339, ultimo comma c.p.c., per la denuncia di un illegittimo frazionamento di un credito attraverso più domande.

Leggi dopo

Nullità del decreto ingiuntivo chiesto successivamente alla domanda di accertamento negativo del credito

17 Luglio 2019 | di Sara Caprio

Trib. Torino

Continenza

Il tribunale di Torino si è occupato di stabilire se in presenza di una causa in relazione alla quale è stato emesso un decreto ingiuntivo che si trovi in rapporto di continenza con un'altra causa pendente davanti ad altro giudice preventivamente adito in sede di cognizione ordinaria, il giudice dell'opposizione a decreto ingiuntivo, nell'esercizio della propria competenza funzionale ed inderogabile sull'opposizione, debba dichiarare l'incompetenza del giudice che ha emesso il decreto e, conseguentemente, la nullità del medesimo.

Leggi dopo

La cognizione degli arbitri si estende all'accertamento del carattere simulato del contratto?

16 Luglio 2019 | di Vito Amendolagine

Cass. civ.

Compromesso e clausola compromissoria

La Suprema Corte, nella pronuncia in esame, si è occupata della seguente questione: la controversia nella quale si discute dell'esistenza o della simulazione, assoluta o relativa, del contratto in cui la clausola compromissoria è stata inserita appartiene alla competenza degli arbitri od al giudice statale?

Leggi dopo

Le conoscenze specialistiche medico-legali non rientrano nella nozione di fatto notorio

15 Luglio 2019 | di Ida Ponticelli

Cass. civ.

Fatto notorio

La pronuncia in esame interviene sul concetto di fatto notorio, escludendo che possa ravvisarsi una nozione di comune esperienza rilevante ai sensi dell'art. 115, comma 2, c.p.c. allorquando si discuta di questioni che, non appartenendo al patrimonio di conoscenza della collettività, e non essendo dunque immediatamente e scientemente percepibili da chiunque, richiedono accertamenti circostanziati di natura tecnico-scientifica, in mancanza dei quali esse si riducono a mere e pericolose affermazioni sommarie.

Leggi dopo

Pagine