Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

L'insuscettibilità di impugnazione del provvedimento di separazione di cause

14 Maggio 2019 | di Giusi Ianni

Cass. civ.

Separazione di cause

E le conseguenze nel rito sommario di cognizione.

Leggi dopo

Il disconoscimento delle sole sottoscrizioni presenti su alcuni dei fogli componenti la scrittura privata

13 Maggio 2019 | di Caterina Costabile

Cass. civ.

Disconoscimento di scrittura privata

La questione esaminata dalla Cassazione afferisce alla idoneità del disconoscimento effettuato con riferimento alle sottoscrizioni presenti solo su alcuni dei fogli componenti la scrittura privata a precludere l'utilizzabilità a fini probatori del documento.

Leggi dopo

La soglia di specificità dell'atto di appello

09 Maggio 2019 | di Cristina Asprella

Cass. civ.

Appello (specificità dei motivi)

La questione sottoposta all'esame della Corte di cassazione nell'ordinanza in oggetto è relativa alla soglia di specificità dell'atto di appello.

Leggi dopo

La sentenza di patteggiamento è prova nel giudizio per il risarcimento dei danni derivanti da infortunio sul lavoro

08 Maggio 2019 | di Mattia Polizzi

Cass. civ.

Argomenti di prova

L'ordinanza oggetto di commento si inserisce in un trend pretorio piuttosto consolidato, in forza del quale la sentenza c.d. di patteggiamento emessa in sede penale costituisce un importante elemento istruttorio per il giudizio civile; tuttavia, l'interesse suscitato dalla pronuncia si impone anche per i profili di criticità che tale principio comporta sul piano operativo e sistematico, anche alla luce di alcuni rilievi mossi dalla dottrina.

Leggi dopo

La Suprema Corte si esprime sulla mediazione e più che mai emerge la necessità di un intervento legislativo

07 Maggio 2019 | di Roberta Nardone

Cass. civ.

Mediazione (procedimento di)

La Suprema Corte interviene su tre temi sui quali a lungo la giurisprudenza pretoria ha negli anni interloquito con soluzioni non uniformi: la obbligatorietà della presenza personale delle parti in mediazione; la possibilità e modalità per conferire delega per la partecipazione all'incontro; la individuazione del momento in cui può dirsi assolta la condizione di procedibilità di cui all'art. 5 del d.lgs. n. 28/2010.

Leggi dopo

La competenza in materia di scioglimento di comunione

06 Maggio 2019 | di Sabrina Passafiume

Cass. civ.

Giudizio di divisione

La Suprema Corte si è pronunciata sulla competenza in materia di scioglimento di comunione e sulla litispendenza tra giudizio di divisione ordinario e giudizio di divisione endoesecutivo.

Leggi dopo

Ripartizione interna degli affari e questione di competenza

02 Maggio 2019 | di Cesare Taraschi

Cass. civ.

Impugnazioni in generale

La Suprema Corte ha esaminato la questione attinente all'impugnabilità, ed eventualmente con quale mezzo, della pronuncia con cui la ripartizione di affari tra sezioni operanti all'interno dello stesso ufficio giudiziario sia stata erroneamente qualificata e decisa come questione di competenza.

Leggi dopo

In caso di escussione del credito per intero, il singolo condomino deve provare la somma dovuta pro quota

30 Aprile 2019 | di Gianluigi Frugoni

App. Bari

Opposizione all’esecuzione

La Corte d’Appello di Bari ribadisce l’orientamento del Supremo Collegio, secondo il quale il creditore può agire esecutivamente nei confronti del singolo condomino sulla base di un titolo esecutivo...

Leggi dopo

La confessione stragiudiziale resa dal soggetto incapace di disporre del diritto in contestazione

29 Aprile 2019 | di Vito Amendolagine

Cass. civ.

Confessione stragiudiziale

La relazione predisposta dalla commissione interna dell'Inps al fine di verificare la possibilità di una risoluzione stragiudiziale e di accertare eventuali responsabilità di propri dipendenti, ed inclusa tra gli atti dell'Istituto previdenziale, può essere considerata una confessione stragiudiziale?

Leggi dopo

Decorrenza del termine per la proposizione dell'opposizione agli atti esecutivi

24 Aprile 2019 | di Daniela Longo

Cass. civ.

Opposizione agli atti esecutivi

La pronuncia in esame affronta la questione del decorso del termine previsto dall'art. 617 c.p.c. a pena di decadenza dalla opposizione formale avverso gli atti e i provvedimenti esecutivi.

Leggi dopo

Pagine