Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Sinistro avvenuto in Italia con veicolo immatricolato all’estero e modalità della notifica dell’atto di citazione

31 Dicembre 2018 | di Giovanni Gea

Trib. Como

Notificazione all’estero

Il danneggiato da sinistro avvenuto in Italia e causato da veicolo immatricolato o registrato all’estero, qualora intenda cumulare in un unico giudizio l’azione diretta di cui agli artt. 126 e 144 cod. ass. contro l’UCI Scarl e l’azione di risarcimento danni da circolazione dei veicoli di cui all’art. 2054 c.c. contro il responsabile civile, quale forme deve osservare perché sia correttamente integrato il contraddittorio nei confronti del proprietario del veicolo per l’azione di responsabilità aquiliana?

Leggi dopo

Inammissibilità del reclamo cautelare contro le ordinanze rese nei procedimenti di opposizione a provvedimenti della PA

20 Dicembre 2018 | di Rosaria Giordano

Corte cost.

Opposizione ad ordinanza-ingiunzione (semplificazione dei riti)

La problematica posta all'attenzione della Corte costituzionale attiene sia alla possibilità di prevedere, da parte del legislatore delegato, un regime siffatto da parte del d.lgs. n. 150/2011 per le ordinanze in questione, sia alla disparità di trattamento con provvedimenti aventi, parimenti, natura cautelare.

Leggi dopo

L'impugnazione della sentenza va proposta anche nei confronti del difensore distrattario?

18 Dicembre 2018 | di Cesare Taraschi

App. Catania

Distrazione delle spese

Nella vicenda in esame si pongono varie questioni inerenti alle modalità di proposizione dell'eccezione di responsabilità pro quota dei coeredi di cui all'art. 754 c.c. ed alla legittimazione del difensore distrattario o dei suoi eredi a partecipare al giudizio di impugnazione della sentenza contenente la statuizione di distrazione delle spese processuali.

Leggi dopo

La notifica “diretta” della cartella esattoriale a mezzo del servizio postale da parte dell'agente della riscossione

17 Dicembre 2018 | di Laura Messina

Cass. civ.

Notificazione a mezzo del servizio postale

La questione esaminata dalla Suprema Corte nella pronuncia in commento è relativa alla validità o meno della notifica cd. “diretta” della cartella esattoriale, effettuata a mezzo del servizio postale dall'agente della riscossione ex art. 26 del d.P.R. n. 602/73, qualora l'avviso di ricevimento sia stato sottoscritto dal portiere dallo stabile, che abbia ricevuto l'atto.

Leggi dopo

Prescrizione del recupero delle somme versate in esecuzione della sentenza riformata in appello

13 Dicembre 2018 | di Francesco Bartolini

Cass. civ.

Riforma della sentenza

Nella pronuncia in esame la Suprema Corte si è occupata di stabilire se, nel corso del giudizio di appello avverso la sentenza di condanna, sia consentita la proposizione della domanda di restituzione delle somme versate in esecuzione della pronuncia impugnata.

Leggi dopo

I rimedi esperibili nei confronti dell'accertamento sul credito nell'espropriazione presso terzi

12 Dicembre 2018 | di Giacinto Parisi

Cass. civ.

Espropriazione presso terzi

Con la sentenza in commento, la Cassazione ha esaminato i rimedi esperibili avverso l'ordinanza del giudice dell'esecuzione che accerta l'esistenza del credito pignorato ed, eventualmente, dispone l'assegnazione, nel contesto normativo successivo alla riforma introdotta dalla l. n. 228/2012.

Leggi dopo

L'estinzione del giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo e la portata oggettiva del conseguente giudicato

11 Dicembre 2018 | di Giusi Ianni

Cass. civ.

Giudicato

Nella sentenza in commento i Giudici di legittimità prendono le mosse dal generale principio di diritto in forza del quale il giudicato sostanziale copre il dedotto e il deducibile in relazione al medesimo oggetto, per cui devono intendersi coperte da giudicato non solo le ragioni giuridiche e di fatto esercitate in giudizio, ma anche tutte le possibili questioni, proponibili in via di azione o eccezione, che, sebbene non dedotte specificamente, costituiscono precedenti logici, essenziali e necessari, della pronuncia.

Leggi dopo

L'assenza ingiustificata del difensore d'ufficio all'udienza integra un illecito deontologico

10 Dicembre 2018 | di Vincenza Di Cristofano

CNF

Deontologia dell’avvocato

Le questioni giuridiche esaminate dal Consiglio Nazionale Forense nella pronuncia in commento riguardano, da un lato, gli effetti sulla decisione assunta dal COA all'esito di un giudizio disciplinare di una motivazione inadeguata e/o carente e, dall'altro, al se l'ingiustificata assenza del difensore d'ufficio all'udienza, che non abbia prodotto conseguenze negative per la parte assistita, integri o meno un illecito deontologico.

Leggi dopo

Responsabilità aggravata e termine per la richiesta nel giudizio innanzi alla Corte di cassazione

06 Dicembre 2018 | di Francesco Agnino

Cass. civ.

Lite temeraria

Domanda risarcitoria per responsabilità aggravata e lite temeraria proposta per la prima volta nel giudizio di cassazione termine per la presentazione.

Leggi dopo

Translatio iudicii e opposizione agli atti esecutivi

05 Dicembre 2018 | di Cristina Asprella

Cass. civ.

Regolamento di competenza

La questione affrontata dalla pronuncia in commento è relativa alla proponibilità del ricorso straordinario in Cassazione contro l'ordinanza del giudice dell'esecuzione che ha dichiarato la propria incompetenza per territorio e l'incompatibilità della translatio iudicii con le peculiarità del processo esecutivo.

Leggi dopo

Pagine