Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata su Rito del lavoro c.d. semplificato (semplificazione dei riti)

Le preclusioni nel rito del lavoro: condizioni e limiti di ammissibilità della produzione tardiva di documenti

23 Gennaio 2020 | di Ida Ponticelli

Cass. civ.

Rito del lavoro c.d. semplificato (semplificazione dei riti)

Nella pronuncia in esame la Suprema Corte affronta il problema dell'ammissibilità delle produzioni documentali tardive, delineando le condizioni e i limiti entro cui è possibile, per le parti e per il giudice, derogare alle preclusioni probatorie che scandiscono i tempi e le fasi del processo del lavoro.

Leggi dopo

Termine decadenziale per la proposizione del reclamo di cui all'art. 1 comma 58 l. n. 92/2012

27 Marzo 2019 | di Antonio Lombardi

Cass. civ.

Rito del lavoro c.d. semplificato (semplificazione dei riti)

La Suprema Corte si è occupata di esaminare la questione concernente la sussistenza di un potere in capo alla Cancelleria di comunicazione dei provvedimenti resi nel giudizio di reclamo ai sensi dell'art. 1 comma 58 l. 92/2012, utile alla decorrenza del termine perentorio previsto a pena di decadenza dalla stessa disposizione, nella misura di trenta giorni dalla “comunicazione, o dalla notificazione se anteriore”.

Leggi dopo

La nullità per violazione del termine a comparire: rito laburistico e sanatoria

29 Luglio 2016 | di Roberta Nardone

Cass. civ.

Rito del lavoro c.d. semplificato (semplificazione dei riti)

Violazione del termine non minore di venticinque giorni che deve intercorrere tra la data di notifica dell'appello e quella dell'udienza di discussione nel rito del lavoro.

Leggi dopo