Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

La Corte di cassazione esclude la possibilità di sostituire il teste deceduto

22 Maggio 2019 | di Francesco Agnino

Cass. civ.

Prova testimoniale

La questione in esame è la seguente: in caso di decesso o incapacità del testimone è possibile procedere alla sua sostituzione?

Leggi dopo

Adempimento parziale durante il giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo infondato: quali le conseguenze?

21 Maggio 2019 | di Rosaria Giordano

Trib. Nocera Inferiore

Opposizione a decreto ingiuntivo

La questione processuale attiene alle conseguenze, in ordine alla necessità di revocare il decreto ingiuntivo oggetto di opposizione, correlate, al pagamento durante il giudizio di una parte delle somme.

Leggi dopo

L'omessa distrazione delle spese è un errore materiale

20 Maggio 2019 | di Vito Amendolagine

Cass. civ.

Distrazione delle spese

In caso di omessa pronuncia sull'istanza di distrazione delle spese proposta dal difensore, qual è il rimedio esperibile, in assenza di un'espressa indicazione legislativa?

Leggi dopo

Inammissibile il ricorso straordinario avverso l'ordinanza del tribunale che risolve le controversie sorte in sede di vendita forzata delegata

16 Maggio 2019 | di Giacinto Parisi

Cass. civ.

Delega delle operazioni di vendita

La Suprema corte ha affrontato per la prima volta la questione dell'impugnabilità mediante ricorso straordinario per cassazione dell'ordinanza resa dal tribunale in sede di reclamo avverso il provvedimento con cui il giudice dell'esecuzione ha risolto le controversie insorte in sede di vendita forzata delegata.

Leggi dopo

I recenti orientamenti della giurisprudenza non integrano i gravi motivi per la sospensione dell'esecuzione

15 Maggio 2019 | di Pasqualina Farina

Trib. Busto Arsizio

Espropriazione forzata

Il tribunale di Busto Arsizio si è occupato della questione inerente la sussistenza dei gravi motivi di cui all'art. 624 c.p.c. ai fini dell'accoglimento dell'istanza di sospensione dell'esecuzione.

Leggi dopo

L'insuscettibilità di impugnazione del provvedimento di separazione di cause

14 Maggio 2019 | di Giusi Ianni

Cass. civ.

Separazione di cause

E le conseguenze nel rito sommario di cognizione.

Leggi dopo

Il disconoscimento delle sole sottoscrizioni presenti su alcuni dei fogli componenti la scrittura privata

13 Maggio 2019 | di Caterina Costabile

Cass. civ.

Disconoscimento di scrittura privata

La questione esaminata dalla Cassazione afferisce alla idoneità del disconoscimento effettuato con riferimento alle sottoscrizioni presenti solo su alcuni dei fogli componenti la scrittura privata a precludere l'utilizzabilità a fini probatori del documento.

Leggi dopo

La soglia di specificità dell'atto di appello

09 Maggio 2019 | di Cristina Asprella

Cass. civ.

Appello (specificità dei motivi)

La questione sottoposta all'esame della Corte di cassazione nell'ordinanza in oggetto è relativa alla soglia di specificità dell'atto di appello.

Leggi dopo

La sentenza di patteggiamento è prova nel giudizio per il risarcimento dei danni derivanti da infortunio sul lavoro

08 Maggio 2019 | di Mattia Polizzi

Cass. civ.

Argomenti di prova

L'ordinanza oggetto di commento si inserisce in un trend pretorio piuttosto consolidato, in forza del quale la sentenza c.d. di patteggiamento emessa in sede penale costituisce un importante elemento istruttorio per il giudizio civile; tuttavia, l'interesse suscitato dalla pronuncia si impone anche per i profili di criticità che tale principio comporta sul piano operativo e sistematico, anche alla luce di alcuni rilievi mossi dalla dottrina.

Leggi dopo

La Suprema Corte si esprime sulla mediazione e più che mai emerge la necessità di un intervento legislativo

07 Maggio 2019 | di Roberta Nardone

Cass. civ.

Mediazione (procedimento di)

La Suprema Corte interviene su tre temi sui quali a lungo la giurisprudenza pretoria ha negli anni interloquito con soluzioni non uniformi: la obbligatorietà della presenza personale delle parti in mediazione; la possibilità e modalità per conferire delega per la partecipazione all'incontro; la individuazione del momento in cui può dirsi assolta la condizione di procedibilità di cui all'art. 5 del d.lgs. n. 28/2010.

Leggi dopo

Pagine