Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

È costituzionalmente compatibile la disciplina del termine di grazia, che non esclude la risoluzione in caso di sanatoria incompleta

03 Giugno 2020 | di Mauro Di Marzio

Corte cost.

Procedimento di convalida di licenza e sfratto

Una volta concesso il termine di grazia, se il conduttore non riesce a sanare integralmente la morosità, cosa deve fare il giudice? Deve ineluttabilmente pronunciare l'ordinanza di convalida? Deve farlo anche in ipotesi in cui la morosità residua risulti irrisoria? Anche se, ad esempio, la morosità maturata all'udienza di verifica ammonti a diecimila euro ed il conduttore ne abbia pagato solo novemilanoveccentonovantanove? Oppure deve pronunciare sentenza dopo la trasformazione del rito?

Leggi dopo

Differimento udienza ex art. 168-bis c.p.c. e termine per proporre appello incidentale

01 Giugno 2020 | di Francesco Agnino

Cass. civ.

Termini per l’impugnazione

La questione in esame è la seguente: in caso di differimento di ufficio della prima udienza, come occorre computare i venti giorni prima dell'udienza indicata in citazione, ai fini della tempestività dell'appello incidentale?

Leggi dopo

Non è incostituzionale la disciplina sull'opposizione alla revoca del patrocinio a spese dello Stato

28 Maggio 2020 | di Antonio Scalera

Corte cost.

Patrocinio a spese dello stato

Il giudice a quo denuncia l'irragionevolezza di un sistema nel quale il riesame del provvedimento di un giudice collegiale avente ad oggetto la revoca del patrocinio a spese dello Stato è demandato alla cognizione di un giudice monocratico.

Leggi dopo

Patrocinio a spese dello Stato e nomina di due difensori: quali conseguenze?

27 Maggio 2020 | di Massimo Vaccari

Cass. civ.

Patrocinio a spese dello stato

La Suprema Corte, con la sentenza in commento, affronta per la prima volta la questione della possibilità per la parte ammessa al patrocinio a spese dello Stato in un processo civile di nominare più di un difensore.

Leggi dopo

Nuovo intervento delle Sezioni Unite in tema di riparto di giurisdizione nella opposizione contro il pignoramento esattoriale

26 Maggio 2020 | di Giuseppe Lauropoli

Cass. civ.

Opposizione all’esecuzione

L'ordinanza in esame sia particolarmente complessa ed articolata e risulti animata dall'obiettivo di fornire una ricostruzione quanto più possibile esaustiva dei confini fra giurisdizione ordinaria e giurisdizione tributaria in materia di opposizione a pignoramento esattoriale.

Leggi dopo

Il criterio della “ragione più liquida” nel caso di giudicato interno e tra questioni di rito e questioni di merito

25 Maggio 2020 | di Roberto Succio

Cass. civ.

Giudicato

La questione in esame è la seguente: se il giudice di appello debba rilevare di ufficio la tardività di una domanda riconvenzionale che il giudice di primo grado abbia rigettato nel merito, senza, tuttavia, pronunciarsi sulla relativa tempestività.

Leggi dopo

Dalla pubblicazione della sentenza definitiva decorre il termine di prescrizione delle competenze dovute all'avvocato

20 Maggio 2020 | di Roberta Metafora

Cass. civ.

Compensi degli avvocati

Con la decisione in commento, la Corte di cassazione ribadisce il principio secondo cui il termine di prescrizione per le competenze dovute agli avvocati deve individuarsi nell'esaurimento dell'affare per il cui svolgimento fu conferito l'incarico, momento che coincide con la pubblicazione della sentenza definitiva.

Leggi dopo

L'interdizione legale un istituto anomalo tra diritto e procedura civile

19 Maggio 2020 | di Roberto Masoni

Cass. civ.

Interdizione (procedimento di)

Si domanda come vada individuata la competenza del giudice tutelare in presenza di nomina dell'a.d.s. quando il beneficiario si trovi in stato di interdizione legale e quest'ultimo venga trasferito ad un diverso istituto penitenziario, appartenente a diversa circoscrizione di tribunale.

Leggi dopo

La violazione del contraddittorio è deducibile in sede di regolamento necessario di competenza

14 Maggio 2020 | di Cesare Taraschi

Cass. civ.

Contraddittorio

La Suprema Corte, nella pronuncia in esame, si trova ad affrontare due questioni di estremo interesse, ossia: 1) la deducibilità, in sede di regolamento necessario di competenza, di doglianze relative alla violazione del principio del contraddittorio, verificatasi nel procedimento sfociato nell'ordinanza di incompetenza poi impugnata; 2) la sussistenza del dovere del giudice adito di verificare la regolare instaurazione del contraddittorio in via prioritaria rispetto ad ogni altra questione processuale.

Leggi dopo

L'azionabilità in via esecutiva del contratto di mutuo fondiario

13 Maggio 2020 | di Roberta Metafora

Trib. Napoli

Titolo esecutivo

La decisione in commento affronta in maniera chiara ed esaustiva numerose questioni relative alle condizioni che devono sussistere ai fini della corretta azionabilità in via esecutiva di un contratto di mutuo fondiario.

Leggi dopo

Pagine