Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Il giudizio di divisione endoesecutiva: inquadramento e modalità di instaurazione

19 Novembre 2018 | di Gabriella Tota

Cass. civ.

Espropriazione di beni indivisi

La pronuncia esamina le seguenti questioni: 1) quali sono le modalità di introduzione del giudizio di divisione endoesecutiva? Più precisamente, ai fini della valida instaurazione di detta parentesi cognitiva è necessaria la notificazione di un distinto atto di citazione oppure è sufficiente che sia portata a conoscenza degli interessati l'ordinanza con la quale il g.e. dispone la divisione? 2) A chi va notificato l'atto introduttivo del giudizio divisorio? Alla parte personalmente o al suo procuratore costituito nel processo esecutivo?

Leggi dopo

Il discrimen tra domanda nuova e specificazione di domanda già proposta in appello

15 Novembre 2018 | di Clementina Pietraroia

Cass. civ.

Domande nuove in appello

La questione analizzata nell'ordinanza in commento concerne l'individuazione dell'esatta portata del divieto di introdurre in appello nuove domande sancito dall'art. 345 c.p.c.. In particolare, la Corte è chiamata a individuare il discrimen tra domanda nuova – inammissibile in appello – e specificazione di domanda già proposta.

Leggi dopo

La successione a titolo particolare nel processo esecutivo ed i rischi di un abuso «di posizione»

14 Novembre 2018 | di Mattia Polizzi

Cass. civ.

Successione nel diritto controverso

La decisione in commento, dopo aver ritenuto applicabile al processo esecutivo l'art. 111 c.p.c. in tema di successione a titolo particolare nel diritto controverso, afferma che l'estromissione del cedente avviene in via automatica; al fine di evitare abusi di tale strumento, tramite la creazione di una posizione “mista” in capo al cessionario, ritiene che quest'ultimo non può avvalersi – al fine di ovviare a proprie mancanze – della precedente posizione del creditore cedente, oramai estromesso.

Leggi dopo

É una mera irregolarità l'omessa indicazione nella relata del luogo di consegna dell'atto

13 Novembre 2018 | di Vito Amendolagine

Cass. civ.

Relazione di notificazione

La Suprema Corte si è occupata di stabilire se è valida la notifica di una sentenza quando dalla relazione dell'ufficiale giudiziario emerge che la consegna è avvenuta a mani di un soggetto diverso dal procuratore domiciliatario, sebbene qualificatosi collega di studio di quest'ultimo, senza alcuna attestazione del luogo in cui è avvenuta la notifica.

Leggi dopo

Sanzione del doppio contributo unificato e ricorribilità per cassazione

12 Novembre 2018 | di Francesco Bartolini

Cass. civ.

Contributo unificato

L'interrogativo preliminare affrontato dal Collegio nella pronuncia in esame è stato il seguente: la pronuncia del giudice di appello che, con la sentenza di rigetto dell'impugnazione o di improcedibilità o di inammissibilità della stessa, dichiara dovuta dall'appellante una somma di importo pari al contributo unificato di iscrizione a ruolo, costituisce un provvedimento impugnabile?

Leggi dopo

È da escludere la configurabilità di un fenomeno successorio tra custode giudiziale del bene pignorato e proprietario

08 Novembre 2018 | di Valentina Baroncini

Cass. civ.

Pignoramento (forma ed effetti del)

Alla Suprema Corte viene domandato di pronunciarsi sul tema dei rapporti intercorrenti tra la posizione del custode giudiziale del bene pignorato e il proprietario del bene stesso.

Leggi dopo

L'avvocato non è legittimato ad impugnare il provvedimento di revoca del gratuito patrocinio

07 Novembre 2018 | di Antonio Scalera

Cass. civ.

Patrocinio a spese dello stato

La questione affrontata dalla Suprema Corte con la decisione in commento è se il provvedimento di revoca del patrocinio a spese dello Stato possa essere impugnato dal difensore della parte già ammessa al beneficio.

Leggi dopo

La (necessaria) struttura bifasica delle opposizioni esecutive e le conseguenze dell'omissione della fase sommaria

06 Novembre 2018 | di Pasqualina Farina

Cass. civ.

Espropriazione immobiliare

Nella decisione in esame, la Suprema Corte si è occupata delle conseguenze derivanti dalla omissione della fase sommaria delle opposizioni davanti al giudice dell’esecuzione.

Leggi dopo

Una peculiare declinazione dei principi espressi dalle Sezioni Unite sulla compensazione giudiziale del credito litigioso

05 Novembre 2018 | di Rosaria Giordano

Trib. Treviso

Compensazione (eccezione di)

La problematica processuale affrontata dalla decisione in commento attiene alla possibilità di operare la compensazione giudiziale nell'ipotesi in cui il controcredito sia contestato, nonché a quella afferente la possibilità di azionare comunque il credito principale nei confronti del debitore in attesa della formazione del giudicato.

Leggi dopo

Effetti della sospensione dell'efficacia esecutiva del titolo sulla procedura esecutiva in corso

31 Ottobre 2018 | di Giuseppe Lauropoli

Trib. Rovigo

Sospensione dell’efficacia esecutiva del titolo

La questione sulla quale l'ordinanza in commento si sofferma è quella che concerne gli effetti, sulla esecuzione e sulla distribuzione delle somme, della sopravvenuta sospensione dell'efficacia esecutiva del titolo posto a base di un atto di intervento.

Leggi dopo

Pagine