Focus

Focus

La prova del nesso causale nella responsabilità contrattuale e aquiliana

21 Agosto 2019 | di Cesare Trapuzzano

Onere della prova

Il tema della prova del nesso causale nella responsabilità contrattuale e aquiliana è analizzato sia con riferimento alla causalità materiale sia con riguardo alla causalità giuridica ed è incentrato sui profili della distribuzione del relativo onere e dei modi in cui la dimostrazione della causa può sostanziarsi. A tali fini assume una rinnovata valenza precettiva la distinzione tra obbligazioni di risultato e di comportamento.

Leggi dopo

Riflessioni sulla spedizione in forma esecutiva in modalità informatica

19 Agosto 2019 | di Antonello Sdanganelli

Processo esecutivo telematico

L’omessa spedizione in forma esecutiva della copia del titolo esecutivo rilasciata al creditore, e da questi notificata al debitore, determina una irregolarità formale del titolo medesimo, da denunciare nelle forme e nei termini di cui all’art. 617, comma 1, c.p.c.

Leggi dopo

Il rilascio dell'immobile locato prima dell'udienza di convalida di sfratto per morosità: cui prodest?

13 Agosto 2019 | di Vito Amendolagine

Procedimento di convalida di licenza e sfratto

Tre recenti provvedimenti di merito, resi da altrettanti giudici della stessa sezione civile del Tribunale di Catania, manifestano orientamenti differenti in ordine all'applicabilità della speciale procedura prevista per la morosità del conduttore rispetto al pagamento dei canoni di locazione scaduti e a scadere...

Leggi dopo

Responsabilità processuale aggravata da lite temeraria: presupposti e onere probatorio

09 Agosto 2019 | di Paolo Mariotti, Raffaella Caminiti

Lite temeraria

L'esercizio del diritto di azione e di difesa, tutelato dall'art. 24 Cost., può integrare un illecito e arrecare danno al contraddittore qualora non avvenga nel rispetto dei principi di buona fede e lealtà processuale, ma assuma i caratteri della temerarietà di cui all'art. 96 c.p.c. . L'accoglimento dell'istanza di condanna per responsabilità aggravata postula l'accertamento, in capo alla parte soccombente, della «mala fede» o «colpa grave» (comma 1), ovvero della violazione del canone della «normale prudenza» (comma 2)...

Leggi dopo

I tacchini, il pranzo di Natale e il Tribunale dei conflitti

02 Agosto 2019 | di Mauro Di Marzio

Pronuncia a sezioni unite

Sotto la direzione della presidente Giulia Sarti, lo scorso martedì 22 gennaio, la commissione giustizia della Camera dei deputati ha effettuato l’audizione informale del primo presidente della Corte di cassazione e del procuratore generale presso la Corte, sulla proposta di legge avente ad oggetto delega al governo per l’istituzione del Tribunale superiore dei conflitti presso la Corte di cassazione.

Leggi dopo

Lavori in corso sul processo civile: al peggio non c’è mai fine

30 Luglio 2019 | di Mauro Di Marzio

Ragionevole durata del processo

Se non vado errando il principale pregio del disegno di legge delega di cui mi accingo a parlare, per l’efficienza del processo civile, e concernente diversi altri gangli vitali del funzionamento della giustizia, dei quali invece non mi occuperò, sta in ciò, che — trattandosi appunto di delega, che come tale richiederà i decreti delegati — il progetto è bel lungi dal vedere la luce. E, come dirò, per fortuna. Ciò vuol dire che il lettore può, se crede, chiudere qui la sua lettura, e dedicarsi ad altri e più proficui impegni. Ma se il desiderio di tenersi informato dovesse essere irrefrenabile, allora ecco i punti essenziali di questo geniale progetto di intervento sul processo civile.

Leggi dopo

Gruppi di imprese di rilevante dimensione e competenza territoriale nella disciplina transitoria del nuovo codice della crisi

25 Luglio 2019 | di Giacinto Parisi

Competenza per territorio

L'entrata in vigore il 16 marzo 2019 di alcune norme del codice della crisi di impresa e dell'insolvenza ha fatto scaturire le prime incertezze ermeneutiche sul nuovo corpus normativo: tra queste si segnala la questione relativa all'immediata applicazione del nuovo criterio di competenza territoriale stabilito dall'art. 27, comma 1, per i procedimenti di regolazione della crisi o dell'insolvenza e le controversie relativi ai gruppi di imprese di rilevante dimensione.

Leggi dopo

Il regolamento UE 650/2012 e la mediazione nelle successioni internazionali

24 Luglio 2019 | di M. Francesca Francese

Mediazione (in generale)

Il Reg. UE 650/2012 sulle successioni transfrontaliere e sul certificato successorio europeo ha il duplice intento di semplificare la vita agli eredi e legatari e al contempo di garantire la massima libertà di scelta seguendo i criteri di prevedibilità ed unicità della lex successionis. In questo contesto la mediazione delle controversie transfrontaliere in materia successoria si pone come strumento utile e rafforzativo dell'intento preventivo dei conflitti.

Leggi dopo

Patrocinio a spese dello Stato per il difensore d'ufficio nel processo di adozione dei minori

22 Luglio 2019 | di Cesare Trapuzzano

Patrocinio a spese dello stato

L'art. 10, comma 2, della legge 4 maggio 1983, n. 184, come modificato dalla legge 28 marzo 2001, n. 149, stabilisce che, all'atto dell'apertura del procedimento di adottabilità, sono avvertiti i genitori o, in mancanza, i parenti entro il quarto grado che abbiano rapporti significativi con il minore. Con lo stesso atto il presidente del tribunale per i minorenni li invita a nominare un difensore e li informa della nomina di un difensore di ufficio per il caso che essi non vi provvedano.

Leggi dopo

Il domicilio digitale nel diritto processuale civile: nozione e profili applicativi

17 Luglio 2019 | di Ileana Fedele

Domicilio telematico

La figura del domicilio digitale segna l’evoluzione del tradizionale concetto di “domicilio” verso la sua virtualizzazione mediante l’individuazione di un recapito telematico, assistito da determinate garanzie di affidabilità. L’autore, partendo dalla storica sentenza delle Sezioni Unite civili che ha “concepito” il domicilio digitale, esamina e commenta le più recenti decisioni sul tema per enucleare i principali nodi interpretativi emersi nell’applicazione concreta del nuovo istituto.

Leggi dopo

Pagine