Focus

Focus

Le attestazioni di conformità del difensore nella disciplina speciale sul processo civile telematico

28 Gennaio 2020 | di Ileana Fedele

Certificazione di conformità nel processo civile telematico

L'autore delinea le specifiche fattispecie in cui può esplicarsi il potere di autentica del difensore (e di altri soggetti qualificati) nel processo civile telematico, per poi illustrare le modalità espressamente previste per procedere a tali attestazioni secondo la disciplina speciale rispetto a quella prevista dal c.a.d. In chiusura, un breve cenno ai conseguenti riflessi applicativi nel giudizio in Cassazione, ove l'esigenza di “convertire” il documento informatico nel tradizionale supporto cartaceo attraverso l'attestazione di conformità della copia analogica all'originale digitale è (almeno allo stato), per così dire, strutturale, dal momento che non è ancora ammesso il deposito telematico.

Leggi dopo

L'ordine di liberazione dell'immobile pignorato dopo la l. n. 12/2019

22 Gennaio 2020 | di Giacinto Parisi

Custodia (nell’espropriazione forzata)

La l. 11 dicembre 2019, n. 12 ha profondamente modificato l'art. 560 c.p.c., riscrivendo la disciplina dell'ordine di liberazione dell'immobile pignorato. Infatti, mentre in precedenza la permanenza del debitore nell'immobile oggetto di esecuzione costituiva un'eventualità ed avveniva a discrezione del giudice dell'esecuzione che emetteva la relativa autorizzazione, ora è previsto l'esatto opposto.

Leggi dopo

Penalità di mora nel giudizio di ottemperanza

20 Gennaio 2020 | di Chiara Giovannini

Esecuzione forzata (in generale)

L'Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato, con sentenza n. 7/2019, ha affrontato la controversia sulla possibilità di modificare la statuizione relativa alla penalità di mora contenuta in un precedente giudicato, qualora vi siano esigenze di bilanciamento che ne impongano la riconduzione ad equità. Nel delicato equilibrio tra giudicato e proporzionalità delle misure latu sensu afflittive, qualora vi siano delle sopravvenienze che incidano sull'importo dovuto dalla parte inadempiente a titolo di astreintes, è possibile valersi del giudizio di chiarimenti come sede naturale di revisione dell'ammontare, utilizzando i parametri dell'art. 614-bis c.p.c. La pronuncia, però, affronta la questione in maniera trasversale secondo un'ottica sistematica, prendendo in considerazione tutta la disciplina della penalità di mora e ponendo le basi per ulteriori considerazioni comparative tra i vari istituti sul tema.

Leggi dopo

La riforma della riscossione delle entrate patrimoniali da parte degli Enti locali

14 Gennaio 2020 | di Alessandro Auletta

Esecuzione forzata (in generale)

Per comprendere appieno la portata della riforma in commento è opportuno un rapido esame della legislazione previgente; legislazione che è il frutto di interventi numerosi e non sempre coerenti, spesso assunti in via di urgenza.

Leggi dopo

Decreto ingiuntivo in materia locatizia

03 Gennaio 2020 | di Roberta Nardone

Controversie in materia di locazione

Per conseguire l'adempimento delle obbligazioni aventi contenuto monetario che trovino titolo nel rapporto locatizio l'ordinamento prevede la possibilità – sussistendo gli altri presupposti – di fare ricorso al procedimento monitorio.

Leggi dopo

I nuovi documenti nel giudizio di cassazione

31 Dicembre 2019 | di Cecilia De Nicola

Ricorso per cassazione

L'attualità del tema dell'autosufficienza del ricorso si interseca con quello dei nova ammessi in Cassazione, ovverosia i documenti non prodotti nei precedenti gradi di giudizio e prodotti per la prima volta in sede di legittimità.

Leggi dopo

Attacchi informatici via PEC

30 Dicembre 2019 | di Luca Sileni

Processo civile telematico

Il sempre maggior utilizzo della Posta Elettronica Certificata nel nostro Paese, ha condotto a un importante incremento del numero di attacchi informatici portati e perpetrati attraverso tale strumento. Con questo Focus ci si pone l’obiettivo di individuare e descrivere le principali tipologie di attacchi che hanno interessato e interessano a tutt’oggi questo strumento, ciò al fine di aiutare il Professionista a riconoscere ed evitare possibili infezioni o perdite di dati.

Leggi dopo

Dall'automatic al judicial stay nelle procedure di composizione negoziale secondo il codice della crisi d'impresa

23 Dicembre 2019 | di Pasqualina Farina

Espropriazione forzata

Il codice della crisi dell'impresa e dell'insolvenza ha riscritto il regime del divieto di azioni esecutive e cautelari qualora il debitore chieda l'apertura di una procedura per la composizione della crisi o dell'insolvenza; al contempo, il legislatore del 2019 ha esplicitamente individuato una specifica disciplina a seconda del tipo di procedura di composizione di cui il debitore intende avvalersi (concordato preventivo, concordato minore, ristrutturazione dei debiti del consumatore e liquidazione controllata).

Leggi dopo

Le misure cautelari e protettive del patrimonio del debitore nel codice della crisi d'impresa

16 Dicembre 2019 | di Pasqualina Farina

Espropriazione forzata

La tutela individuale del credito è incompatibile con i principi fondamentali delle procedure concorsuali: si tratta di un principio fondamentale del nostro sistema processuale che tuttavia subisce diverse deroghe e modalità di attuazione in base alla procedura concorsuale di riferimento.

Leggi dopo

È legittima la limitazione dei mandati dei consiglieri forensi: l'analisi della pronuncia

11 Dicembre 2019 | di Cesare Trapuzzano

Deontologia dell’avvocato

La previsione di un limite ai mandati che possono essere espletati consecutivamente è un principio di ampia applicazione per le cariche pubbliche ed ha, comunque, portata generale nel più specifico ambito degli ordinamenti professionali.

Leggi dopo

Pagine