Focus

Focus

Sospensione dell'espropriazione forzata e ricorso del sovraindebitato ex l. n. 3/2012: un rapporto complesso

20 Marzo 2017 | di Pasqualina Farina

Espropriazione forzata

Per rimediare alla situazione di eccessivo indebitamento delle famiglie e, più in generale, dei soggetti non sottoponibili a fallimento, la legge 27 gennaio 2012, n. 3 ha introdotto nel nostro ordinamento il procedimento di composizione delle crisi da sovraindebitamento, incrinando in maniera significativa il suddetto sistema dualistico. Il legislatore del 2012 ha così configurato, accanto a quello della legge propria del fallimento, un nuovo e diverso regime, in deroga alla disciplina di diritto comune.

Leggi dopo

Legge Gelli-Bianco: l'ATP obbligatorio nelle controversie di risarcimento dei danni derivanti da responsabilità sanitaria

14 Marzo 2017 | di Massimo Vaccari

Accertamento tecnico preventivo

La nuova disciplina in tema di responsabilità sanitaria, cd. legge Gelli-Bianco, ha introdotto nel nostro ordinamento una nuova ipotesi di giurisdizione condizionata, quella del tentativo obbligatorio di conciliazione, da espletarsi nelle forme del procedimento di cui all'art. 696-bis c.p.c..

Leggi dopo

Il nuovo “processo accelerato” (e in unico grado) di protezione internazionale

07 Marzo 2017 | di Giuseppe Buffone

D.l. 17 febbraio 2017, n. 13, conv. con modif. in L. 13 aprile 2017, n. 46

Riconoscimento della protezione internazionale (semplificazione dei riti)

Il 17 febbraio è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il D.l. n. 13/2017 recante «Disposizioni urgenti per l’accelerazione dei procedimenti in materia di protezione internazionale, nonché per il contrasto dell’immigrazione illegale». A seguito della conversione in l. n. 46/2017 l'assetto normativo è rimasto pressoché integro, ma spiccano alcune novità.

Leggi dopo

Spese ed onorari degli arbitri ed il ricorso straordinario per Cassazione

02 Marzo 2017 | di Fabio Antezza

Spese (nell’arbitrato)

Le Sez. Un., Cass. n. 25045 del 7 dicembre 2016, in contrasto con i propri precedenti in merito, ammettono la proponibilità del ricorso straordinario per cassazione avente ad oggetto l'ordinanza emessa in sede di reclamo avverso l'ordinanza emessa dal presidente del tribunale ex art. 814 c.c.p., in materia di spese ed onorari degli arbitri, anche in ragione della natura giurisdizionale del lodo rituale e, quindi, del relativo procedimento arbitrale oltre che della decisorietà e definitività del provvedimento in esame.

Leggi dopo

Questioni ancora aperte in tema di competenza delle sezioni specializzate in materia di impresa

23 Febbraio 2017 | di Guido Romano

Sezioni specializzate in materia di impresa

Le sezioni specializzate in materia di imprese costituiscono uffici giudiziari separati: di conseguenza la ripartizione dei casi tra le sezioni ordinarie e specializzate deve essere considerata una questione di competenza per materia. In caso di concorrenza sleale c.d. interferente, la cognizione è radicata presso la sezione specializzata delle imprese ogni qual volta risulti necessario che il giudice verifichi se i comportamenti di concorrenza sleale interferiscono con un diritto di esclusiva connesso all'esercizio del diritto di proprietà industriale o del diritto d'autore. La competenza della sezione specializzata per le imprese si estende alla tutela delle informazioni aziendali solo quando queste possiedano le caratteristiche previste ex art. 98 d. lgs. 30/2005.

Leggi dopo

La mediazione e i procedimenti bifasici

17 Febbraio 2017 | di Roberta Nardone

Mediazione e opposizione a decreto ingiuntivo

Le interferenze tra la mediazione e il giudizio contenzioso sono state scarsamente prese in considerazione dal Legislatore con la conseguenza che, soprattutto nelle materie in cui il procedimento di mediazione è stato indicato come obbligatorio - ovvero quelle di cui all'art. 5, 1° co., d.lgs. 28/2010 - sono sorte una serie di problematiche applicative che, in assenza di chiare ed univoche indicazioni nel decreto, sono state variamente affrontate dagli interpreti e dalla giurisprudenza di merito con decisioni spesso contrastanti.

Leggi dopo

Gratuito patrocinio: perché i provvedimenti di liquidazione del compenso del difensore e di revoca del beneficio vanno adottati con autonomo decreto

14 Febbraio 2017 | di Massimo Vaccari

Patrocinio a spese dello stato

L'autore, a fronte di una prassi piuttosto diffusa di liquidare il compenso del difensore di parte ammessa al patrocinio a spese dello Stato o di revocare la provvisoria ammissione a tale beneficio con la stessa decisione conclusiva del giudizio, illustra la ratio del d.P.R. 115/2002 che prevede invece che tali provvedimenti vengano adottati con decreto distinto.

Leggi dopo

Opposizione di terzo all'esecuzione e azione revocatoria

07 Febbraio 2017 | di Lorenzo Balestra

Opposizione di terzo all’esecuzione

Il creditore pignorante, qualora il terzo abbia proposto opposizione ex art. 619 c.p.c. non ha interesse a proporre azione revocatoria ordinaria ai sensi dell'art. 2901 c.c..

Leggi dopo

Sequestro e confisca antimafia: le principali questioni applicative, con segnato riferimento alla (denegata) tutela del creditore ipotecario

01 Febbraio 2017 | di Alessandro Auletta

Esecuzione dei sequestri

Il tema della interferenza tra misure penali di carattere reale (sequestro e confisca, in specie quelle disposte ai sensi del d.lgs. 6 settembre 2011, n. 159, c.d. Codice antimafia) e procedure esecutive individuali è oggetto di una normazione al tempo stesso episodica ed alluvionale; normazione che ha occupato lo spazio per lungo tempo lasciato – vista l'esiguità del dato positivo – alla elaborazione pretoria.

Leggi dopo

Revoca e rinuncia della procura alle liti

30 Gennaio 2017 | di Vito Amendolagine

Revoca e rinuncia alla procura

La procura alle liti è l'atto formale con il quale si attribuisce al difensore lo ius postulandi di rappresentare la parte nel processo (Cass., sez. un., 7 marzo 2005, n. 4814) ed è distinto dal contratto di patrocinio che concerne la disciplina sostanziale del mandato.

Leggi dopo

Pagine