Focus

Focus

Le misure di coercizione indiretta all'esito della riforma di cui al d.l. 27 giugno 2015, n. 83, conv., con mod., in l. 6 agosto 2015, n. 132

13 Luglio 2016 | di Cesare Trapuzzano

Esecuzione forzata indiretta

La l. n. 132/2015 di conversione del d.l. n. 83/2015 ha modificato l'art. 614-bis c.p.c., ampliandone l'ambito di applicazione: le misure di coercizione indiretta possono supportare non solo l'attuazione degli obblighi di fare infungibile o di non fare, ma anche l'esecuzione degli obblighi di consegna o rilascio e in generale degli obblighi di fare o non fare, indipendentemente dal requisito dell'infungibilità.

Leggi dopo

Anche nella vendita forzata mobiliare l’incanto diviene residuale

13 Luglio 2016 | di Fortunato Lazzaro

Espropriazione mobiliare

L’art. 4, comma 1, lettera b), d.l. 3 maggio 2016 n. 59, conv., con modif., in l. 30 giugno 2016, n. 119, ha modificato l’art. 503 c.p.c., che stabilisce i modi della vendita forzata, la quale può essere eseguita con o senza incanto. Dando seguito ad un precedente intervento normativo, che aveva limitato l’esperimento dell’incanto al caso che il giudice ritenga probabile la realizzazione di un prezzo superiore della metà rispetto al valore di stima, l’ultima riforma ha esteso tale congegno anche alla vendita mobiliare.

Leggi dopo

L’ordine di liberazione “auto-esecutivo”: il novellato art. 560 c.p.c.

12 Luglio 2016 | di Giovanni Fanticini

Espropriazione immobiliare

La recente riforma dell’art. 560 c.p.c., senza incidere sui presupposti per l’emissione dell’ordine di liberazione e sulla sua obbligatorietà, sottrae l’esecuzione del provvedimento alle forme dell’esecuzione in forma specifica e prevede una sua attuazione “endoesecutiva” direttamente da parte del custode giudiziario, secondo le disposizioni e sotto il controllo del giudice dell’espropriazione immobiliare. Nella nota, dato atto della funzione riconosciuta all’ordine di liberazione dalle “prassi virtuose” e dalla giurisprudenza, si esamina la novità legislativa, sia in relazione alla sua rispondenza agli obiettivi di efficienza, efficacia e rapidità del processo esecutivo, sia con riguardo alle garanzie del debitore e del terzo occupante.

Leggi dopo

Arriva il “patentino” per i professionisti delegati?

11 Luglio 2016 | di Giovanni Fanticini

Delega delle operazioni di vendita

La radicale modifica dell’art. 179-ter disp. att. c.p.c. detta una disciplina dell’elenco dei professionisti delegati completamente diversa da quella previgente; ai professionisti che vogliano iscriversi viene imposto un percorso di formazione iniziale e ulteriore formazione è pretesa per la permanenza nell’elenco. La nota esamina la nuova disciplina, anche sollevando alcuni dubbi sul progetto ideato dal legislatore.

Leggi dopo

Esecuzione provvisoria del decreto ingiuntivo in pendenza di opposizione

07 Luglio 2016 | di Cristina Asprella

Opposizione a decreto ingiuntivo

La norma dell’art. 648 c.p.c. è stata modificata dall'art. 4, comma 1, lett. m) del d.l. 3 maggio 2016 n. 59, conv., con mod., in l. 30 giugno 2016, n. 119, che ha sostituito nel corpo del comma 1 la parola «concede» con l’espressione «deve concedere».

Leggi dopo

Il pegno mobiliare non possessorio

06 Luglio 2016 | di Mauro Di Marzio

Pegno

L’art. 1 d.l. 3 maggio 2016, n.59, convertito con modificazioni in l. 30 giugno 2016 n. 119, ha introdotto nell’ordinamento una (semi)nuova figura di garanzia reale: il pegno mobiliare non possessorio.

Leggi dopo

Il d.l. n. 59 del 2016 e le novità in tema di custodia nell'espropriazione immobiliare

05 Luglio 2016 | di Lunella Caradonna

Custodia (nell’espropriazione forzata)

Il d.l. n. 59/2016 rubricato «Disposizioni urgenti in materia di procedure esecutive e concorsuali, nonché a favore degli investitori in banche in liquidazione» ha introdotto nell'ordinamento giuridico delle misure finalizzate alla velocizzazione del recupero dei crediti attraverso la previsione di procedure caratterizzate da adempimenti semplificati atti a garantire la certezza dei tempi di soddisfacimento dei crediti.

Leggi dopo

Assegnazione a favore del terzo: considerazioni “a prima” lettura dopo la conversione del "d.l. banche"

04 Luglio 2016 | di Rosaria Giordano

Assegnazione forzata

Il d.l. 3 maggio 2016, n. 59, convertito, con modificazioni, nella legge 30 giugno 2016, n. 119, ha introdotto nel nostro sistema processuale, mediante l’art. 590-bis c.p.c., l’innovativo istituto dell’assegnazione in favore del terzo. Sarà analizzata la disciplina normativa di nuovo conio, avendo riguardo agli obiettivi perseguiti dal legislatore ed alle modalità operative di tale, inedita, forma di assegnazione.

Leggi dopo

Segui Le novità del decreto banche sulle procedure esecutive

02 Luglio 2016 | di Redazione scientifica

Esecuzione forzata (in generale)

Il d.l. 3 maggio 2016, n. 59 , convertito in l. 30 giugno 2016 n. 119, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 2 luglio 2016, contiene numerose disposizioni urgenti che riguardano le procedure esecutive e concorsuali, oltre alle misure volte all’accelerazione del recupero crediti.

Leggi dopo

Ascolto del minore

23 Giugno 2016 | di Sergio Matteini Chiari

Provvedimenti nell’interesse della prole e dei coniugi

Viene preso in esame il tema dell’ascolto del minore nelle procedure che lo riguardano, essenzialmente sul piano del diritto processuale, tenendo conto della rilevanza della questione in ragione della doverosità dell’ascolto del minore capace di discernimento in dette procedure.

Leggi dopo

Pagine