Focus

Focus

Responsabilità civile dei magistrati e interpretazione della clausola di salvaguardia

04 Dicembre 2019 | di Andrea Maria D'Introno

Responsabilità civile magistrati

Le Sezioni Unite, con la pronuncia n. 11747/2019, hanno stabilito che la clausola di salvaguardia prevista dall'art. 2, comma 2, l. n. 117/1988 deve essere interpretata nel senso di escludere dall'area dell'attività interpretativa insindacabile l'attività logico-ricostruttiva del magistrato precedente all'interpretazione giuridica propriamente detta e che si manifesta: nell'individuazione della disposizione; nell'individuazione degli effetti giuridici; nell'attribuzione di un significato.

Leggi dopo

Impugnazione del lodo, segue le regole dell'appello?

02 Dicembre 2019 | di Mauro Di Marzio

Impugnazione per nullità del lodo rituale

L'articolo che segue esamina i vari aspetti dell'impugnazione per nullità del lodo arbitrale soffermandosi sulle decisioni anche più recenti che hanno ritenuto l'applicabilità all'impugnazione per nullità di specifiche disposizioni concernenti l'appello.

Leggi dopo

L'ammissibilità di nuove domande nella convalida di sfratto

26 Novembre 2019 | di Cesare Taraschi

Procedimento di convalida di licenza e sfratto

Non vi è concordia di opinioni in dottrina e giurisprudenza in ordine all'ammissibilità di nuove domande formulate dal locatore nelle memorie integrative previste dal medesimo art. 426 c.p.c.

Leggi dopo

È legittima la limitazione dei mandati dei consiglieri forensi: le ragioni esposte dalle ordinanze di rimessione

20 Novembre 2019 | di Cesare Trapuzzano

Deontologia dell’avvocato

La limitazione dei due mandati consecutivi per i componenti dei consigli circondariali forensi è giustificata dal perseguimento di valori di rango costituzionale e l'estensione del divieto anche ai mandati precedenti non comporta alcuna ipotesi di retroattività in senso proprio.

Leggi dopo

Gli atti introduttivi nel rito sommario di cognizione

18 Novembre 2019 | di Barbara Tabasco

Rito sommario c.d. semplificato (semplificazione dei riti)

Breve disamina in merito alle attività che le parti (attore e convenuto) possono compiere negli atti introduttivi del procedimento.

Leggi dopo

L'ordinanza europea di sequestro conservativo su conti bancari

12 Novembre 2019 | di Roberta Bardelle

Sequestro conservativo

Il regolamento relativo all'istituzione di un'ordinanza europea di sequestro conservativo su conti bancari (OESC) mira a facilitare il recupero transfrontaliero dei crediti civili e commerciali, procedimentalizzando – in modo tendenzialmente armonizzato – i presupposti, i modi e i tempi di emissione della misura cautelare, nonché i meccanismi di ricerca dei beni e, infine, i mezzi di impugnazione e rimozione degli effetti sostanziali ed esecutivi.

Leggi dopo

Il processo tributario telematico

05 Novembre 2019 | di Sara Caprio

Processo civile telematico

Il Processo Tributario Telematico (PTT) dal 1° luglio 2019 diviene uno strumento obbligatorio per i giudizi instaurati, in primo e secondo grado, con ricorso/appello notificato a partire dalla predetta data. Pertanto, la notifica ed il deposito degli atti processuali presso le segreterie delle Commissioni tributarie devono essere effettuati esclusivamente in modalità telematica. Bisognerà, quindi, seguire alcune regole tecniche al fine di redigere, notificare e depositare correttamente gli atti digitali ed i relativi allegati.

Leggi dopo

Il pignoramento di cose che non si trovano in luoghi appartenenti al debitore (art. 513, comma 3, c.p.c.)

30 Ottobre 2019 | di Giuseppe Lauropoli

Ricerca dei beni da pignorare

Il comma terzo dell'art. 513 c.p.c. disciplina la particolare ipotesi del pignoramento di beni mobili che non si trovano in luoghi appartenenti al debitore: si tratta di una disciplina di particolare interesse, perché prevede un particolare procedimento finalizzato ad ottenere la preventiva autorizzazione all'accesso in luoghi non appartenenti al debitore e può porre problemi non del tutto trascurabili, rispetto ai quali non sempre è facile pervenire, sulla base dei dati normativi a disposizione e alla luce delle interpretazioni fornite dalla giurisprudenza e dalla dottrina, a risposte esaustive.

Leggi dopo

La pignorabilità del reddito di cittadinanza: un problema aperto

28 Ottobre 2019 | di Pasqualina Farina

Pignoramento (forma ed effetti del)

In seguito alla (discussa) introduzione, avvenuta nel mese di aprile 2019, del reddito di cittadinanza ad opera del decreto-legge 28 gennaio 2019, n. 4, in G.U. 28 gennaio 2019, n. 23, serie generale, si è posta all'attenzione dei pratici la delicata questione della pignorabilità del suddetto beneficio economico. Nulla, infatti, è stato previsto al riguardo dalla normativa che lo ha istituito. In questa situazione di incertezza è, dunque, affidato alla dottrina ed alla giurisprudenza il compito di definire, anche in relazione della natura del reddito di cittadinanza, il regime di impignorabilità (assoluta o relativa) o meno e, quindi, l'eventuale eccezionalità della normativa rispetto al principio generale stabilito dall'art. 2740 c.c.

Leggi dopo

Requisiti di validità delle notificazioni telematiche in proprio ex lege n. 53/1994

22 Ottobre 2019 | di Ileana Fedele

Notifiche telematiche

La disciplina delle notifiche eseguite in proprio dagli avvocati ai sensi della l. n. 53/1994 prevede uno speciale regime di nullità. L'autore, partendo dalla disamina dei requisiti prescritti dalle disposizioni in materia, analizza le fattispecie affrontate dalla giurisprudenza di legittimità per ricostruire i principi fondanti che hanno orientato le prime applicazioni della normativa speciale, a partire dalla sanatoria per raggiungimento dello scopo, non senza dare conto delle ipotesi che, per converso, hanno condotto alla declaratoria di invalidità per violazione del diritto di difesa o potenziale pregiudizio per la decisione finale.

Leggi dopo

Pagine