Bussola

Versamento del prezzo di vendita

09 Ottobre 2019 |

Sommario

Inquadramento | La perentorietà del termine | La sospensione del termine per il versamento durante il periodo feriale | L'assunzione del debito ipotecario | Il versamento del prezzo tramite finanziamento ipotecario | Il mancato (o tardivo) versamento del prezzo | La rateizzazione del versamento del prezzo | Guida all'approfondimento |

 

Verificatasi l'aggiudicazione, il versamento del residuo del prezzo avviene nei termini e nei modi fissati dall'ordinanza che dispone la vendita all'incanto a norma dell'art. 576 c.p.c.: così dispone l'art. 585 c.p.c. Anche se il rinvio contenuto nel dato normativo riguarda, in senso stretto, l'aggiudicazione disposta quando la vendita segue le forme dell'incanto, l'ambito di applicazione della norma coinvolge senz'altro anche la vendita senza incanto,  essendo  previsto dall'art. 574 c.p.c. per questa tipologia di vendita che il giudice dell'esecuzione quando fa luogo alla vendita, dispone con decreto il modo del versamento del prezzo ed il termine, dalla comunicazione del decreto, entro il quale il versamento deve farsi. In linea più generale, e cioè indipendentemente dalla tipologia di vendita adottata, il versamento del prezzo integra una vera e propria obbligazione a carico dell'aggiudicatario, essendo prevista dagli artt. 587 c.p.c. e 177 disp. att c.p.c. ai danni dell'aggiudicatario inadempiente la perdita a titolo di multa della cauzione versata e la condanna al pagamento della differenza tra quanto offerto e quanto ricavato, aumentato della cauzione confiscata, nell'ambito della successiva vendita. Né va trascurato che il rituale versamento del saldo prezzo da parte d...

Leggi dopo

Esplora i contenuti più recenti su questo argomento