Bussola

Verificazione di scrittura privata

04 Maggio 2016 |

Sommario

Inquadramento | Disconoscimento della scrittura privata | L'istanza di verificazione | Le scritture di comparazione | La CTU grafologica | La decisione | Casistica |

 

La verificazione costituisce un onere gravante sulla parte che voglia avvalersi della scrittura privata disconosciuta. Colui contro il quale è prodotta una scrittura privata, se intende disconoscerla onde inficiarne la valenza probatoria, è difatti tenuto a negare formalmente la propria scrittura o la propria sottoscrizione. Gli eredi o gli aventi causa possono, invece, limitarsi a dichiarare di non conoscere la scrittura o la sottoscrizione per evitare che la stessa acquisisca piena prova in ordine alla sua provenienza. Una volta intervenuto il disconoscimento, la parte che voglia utilizzare la predetta scrittura deve addossarsi l'onere probatorio chiedendo la verificazione della scrittura o della sottoscrizione.   In evidenza L'obiettivo dell'istanza di verificazione è di far acquisire al documento disconosciuto l'efficacia di prova legale di cui all'art. 2702 c.c. mediante l'attribuzione della dichiarazione a colui che apparentemente l'ha sottoscritta, così ribaltando il risultato seguito al tempestivo disconoscimento.   L'istanza di verificazione, oltre che in via incidentale, può anche proporsi mediante autonomo giudizio, qualora la parte dimostri di avere un interesse a servirsi del documento come prova legale in un diverso processo, ovvero ad ottenere un titolo nego...

Leggi dopo