Bussola

Successione nel processo

Sommario

Inquadramento | Nozione di successione nel processo | Modalità di successione nel processo | Successione della persona fisica | Successione della persona giuridica privata | Successione tra enti pubblici | Riferimenti |

 

L'istituto della successione nel processo disciplina il subentro del successore nella posizione processuale del dante causa, in universum ius, ossia in tutti i diritti che appartenevano al soggetto defunto o estinto. L'art. 110 c.p.c. individua, quali elementi costitutivi della fattispecie il «venir meno» della parte nel corso del processo «per morte» o «per altra causa» riferendosi, da un lato, alla estinzione della persona fisica, dall'altro, a quella dell'ente che è parte in causa e richiedendo, affinché l'evento abbia rilievo, che l'estinzione avvenga lite pendente. Lo scopo della norma è ricostituire la necessaria bilateralità del processo attraverso il meccanismo della prosecuzione di questo su iniziativa del successore universale «o in suo confronto». La norma va letta in combinato disposto  con le disposizioni in tema di interruzione del processo, le quali pongono le regole attraverso cui il processo supera la soluzione di continuità  determinata dal «venir meno» della parte.

Leggi dopo

Esplora i contenuti più recenti su questo argomento