Bussola

Sospensione del processo

Sommario

Inquadramento | Presupposti della sospensione necessaria ex art. 295 c.p.c. | Forma e regime del provvedimento di sospensione | Effetti della sospensione | Riassunzione del processo | Sospensione del processo civile per «pregiudizialità penale» | Riferimenti |

 

La sospensione del processo è una fase dello stesso nella quale non possono essere compiuti atti del giudizio a pena di nullità degli stessi (PICARDI, 174). La sospensione c.d. propria, regolata dall'art. 295 c.p.c., per il quale il giudice sospende il processo quando egli stesso o altro giudice deve decidere una questione dalla quale dipende la definizione dello stesso, si realizza quando sussiste un rapporto di pregiudizialità giuridica tra cause sul piano del diritto sostanziale. Sussiste invece la sospensione impropria allorché l'arresto del processo è solo apparente, in quanto in realtà il giudizio prosegue in una sede speciale determinata dalla necessità di decidere una questione appartenente alla esclusiva competenza di un giudice diverso (LIEBMAN): ciò avviene quando, ad esempio, il processo è sospeso per effetto della proposizione di una questione di legittimità costituzionale o pregiudiziale comunitaria ovvero, altresì, a seguito della proposizione dell'istanza di ricusazione del giudice adito.

Leggi dopo