Bussola

Sequestro di beni

04 Maggio 2016 |

Sommario

Inquadramento | Presupposti | Il fumus boni iuris | Il periculum in mora | Il sequestro di titoli di credito | Il sequestro di azienda | Posizione del custode | Casistica |

 

Possono costituire oggetto del sequestro giudiziario, ai sensi dell'art. 670 n. 1 c.p.c., beni mobili o immobili, aziende o altre universalità di beni.   In evidenza Il sequestro giudiziario costituisce una misura cautelare rivolta ad assicurare, in via preventiva, la fruttuosità e la concreta attuabilità di futuri provvedimenti giurisdizionali comunque attinenti alla proprietà o al possesso di un bene. Pertanto, ove sussista il timore che la durata del processo possa incidere sulla conservazione del cespite, si può adottare siffatta misura cautelare che consente la gestione controllata del suddetto bene.   Il sequestro giudiziario può essere autorizzato non soltanto in relazione ad azioni di rivendicazione, reintegrazione o manutenzione, ma anche ad azioni di tipo personale che tendano a conseguire la restituzione o il rilascio di cosa pervenuta nella disponibilità altrui. Ai fini della concessione della cautela in esame è, inoltre, richiesta la sussistenza della necessità di provvedere alla conservazione e alla custodia dei beni sui quali deve eseguirsi la misura cautelare, il che si verifica soltanto quando lo stato di fatto esistente in pendenza del giudizio comporti il concreto pericolo che si verifichino deterioramenti, sottrazioni o alterazioni dei beni tali da preg...

Leggi dopo

Le Bussole correlate >