Bussola

Querela di falso

04 Maggio 2016 |

Sommario

Inquadramento | Modo di proposizione e contenuto della querela | Interpello alla parte che ha prodotto la scrittura | Processo verbale di deposito e sequestro del documento | La sentenza sulla querela di falso | Casistica |

 

La querela di falso è uno specifico mezzo di invalidazione dell'efficacia probatoria del documento che può essere proposto o in via principale, con azione autonoma, oppure in via incidentale, nel corso di una causa già promossa dinanzi al Tribunale (sempre funzionalmente competente) ed in qualunque stato e grado del giudizio, fino a quando la verità di tale documento non sia stata accertata con sentenza passata in giudicato. Oggetto della querela di falso può essere sia un documento pubblico che la scrittura privata espressamente o tacitamente riconosciuta, nel caso in cui si voglia contestare la riferibilità della sottoscrizione al suo autore apparente (Cass. civ., sez. II, 23 dicembre 2014, n. 27353). La giurisprudenza ritiene inoltre esperibile il rimedio del giudizio di falso anche avverso scrittura privata non riconosciuta e non considerata come tale, sul presupposto che alla parte nei cui confronti venga prodotta una scrittura privata, deve riconoscersi, oltre la facoltà di disconoscerla (così addossando alla controparte l'onere di chiederne la verificazione), anche la possibilità alternativa di proporre querela di falso (senza riconoscere la scrittura medesima), al fine di contestare la genuinità del documento, poiché tale strumento, sebbene più gravoso, consente il con...

Leggi dopo