Bussola

Pubblicazione della sentenza

10 Giugno 2019 |

Sommario

Inquadramento | Il deposito e la pubblicazione della sentenza cartacea e digitale | La pubblicazione della sentenza emessa a seguito di discussione orale | Riferimenti |

 

L'esistenza della sentenza civile emessa all'esito di un giudizio trattato con le forme del rito ordinario è determinata dalla sua pubblicazione mediante deposito nella cancelleria del giudice che l'ha pronunziata (art. 133 c.p.c.). Attraverso il deposito, dunque, la sentenza viene pubblicata: da tale momento diviene immodificabile da parte del giudice che l'ha emessa, produce i suoi effetti propri e decorre il termine lungo (semestrale) per le impugnazioni ordinarie. Rimangono, invece, estranei al procedimento di deposito e pubblicazione, gli adempimenti successivi del cancelliere, ovvero l'invio entro 5 giorni dal deposito del biglietto di cancelleria contenente il testo integrale della sentenza alle parti costituite. Dalla comunicazione del biglietto di cancelleria decorre invece il termine per la proposizione del regolamento di competenza e per l'eventuale riassunzione della causa innanzi al giudice competente. Con l'avvio a regime del processo civile telematico – da individuarsi nell'entrata in vigore delle regole e specifiche tecniche dettate (artt. 15, 16 e 34) dal regolamento contenuto nel d.m. della Giustizia 2011 n. 44 emanato per l'adozione nel processo civile delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione, in attuazione del d.lgs. 7 marzo 2005, n. 82, e s...

Leggi dopo

Esplora i contenuti più recenti su questo argomento

News

News

Su Pubblicazione della sentenza

Vedi tutti »