Bussola

Ordinanza di convalida

28 Settembre 2016 |

Sommario

La cessazione del rapporto di locazione | Il procedimento per convalida di licenza o di sfratto | Le due fasi del procedimento | La competenza per territorio | L'udienza di comparizione e i compiti del giudice | Poteri di cognizione del giudice del sommario | L'ordinanza di convalida | Lo sfratto per morosità | Termine per il rilascio | Il regolamento delle spese di lite | Natura dell'ordinanza | Le impugnazioni | L'opposizione tardiva | Riferimenti |

 

«La locazione è il contratto con il quale una parte si obbliga a far godere all'altra una cosa mobile o immobile per un dato tempo verso un determinato corrispettivo» (art. 1571 c.c.). Il rapporto si conclude (fisiologicamente) per finita locazione, cioè alla «scadenza» della durata pattuita (che, per quanto riguarda gli immobili, è stabilita da normativa speciale a seconda delle differenti tipologie); può concludersi prima della scadenza per inadempimento, cioè «quando uno dei contraenti non adempie le sue obbligazioni» e l'altra parte opta per tale soluzione piuttosto che per l'adempimento (art. 1453 c.c.). Per quanto interessa, si ha riguardo all'inadempimento del conduttore, cioè alla sua morosità nel corrispondere il corrispettivo (il canone o gli oneri accessori che gravano su di lui).

Leggi dopo