Bussola

Opposizione di terzo

04 Maggio 2016 |

Sommario

Inquadramento | L'opposizione di terzo ordinaria | L'opposizione di terzo revocatoria | Forma della domanda e procedimento | Sospensione dell'esecuzione | La decisione sull'opposizione | Casistica |

 

L'opposizione di terzo - che si distingue in ordinaria (art. 404, comma 1) e revocatoria (art. 404, comma 2) - è un mezzo di impugnazione straordinario, perché la sua proposizione non è impedita dal passaggio in giudicato della sentenza che si impugna. L'opposizione di terzo ordinaria è un mezzo di impugnazione riservato ai terzi i cui diritti sono pregiudicati dalla sentenza pronunciata tra altre persone. Il pregiudizio che legittima il terzo alla proposizione di siffatto mezzo di impugnazione è unicamente quello che derivi dalla titolarità di una situazione autonoma ed incompatibile con quella accertata o eventualmente costituita dalla sentenza impugnata (Cass.civ., sez. I, 10 aprile 2015, n. 7306). L'opposizione di terzo revocatoria costituisce, invece, il mezzo di tutela riconosciuto ai creditori e agli aventi causa che intendano sottrarsi all'efficacia della sentenza altrui, allegando il dolo o la collusione a loro danno.   In evidenza L'opposizione di terzo è costruita, dal vigente ordinamento processuale, come un'impugnazione, sia pure straordinaria, perché proponibile da soggetto estraneo al giudizio nel cui ambito fu emessa la sentenza impugnata e nonostante l'avvenuto passaggio in giudicato della sentenza stessa. L'opposizione di terzo è inoltre ammessa nei riguar...

Leggi dopo

Le Bussole correlate >