Bussola

Notifiche telematiche

Sommario

Inquadramento | Le notifiche telematiche da parte dell'Avvocato: in generale | La procura | L'esecuzione della notifica | Contenuto | Perfezionamento della notifica | Prova della notifica | Per approfondimenti |

 

Le disposizioni normative che riguardano le notifiche telematiche traggono le mosse dall'art. 6 d.P.R. n. 68/2005. Questa norma, che già definisce, all'art. 1 lett. g), la posta elettronica certificata, come un sistema di posta elettronica nel quale è fornita al mittente la documentazione elettronica attestante l'invio e la consegna di documenti informatici, e stabilisce, all'art. 4, che la posta elettronica certificata consente l'invio di messaggi la cui trasmissione è valida agli effetti di legge, all'art. 6 prevede che il gestore di posta elettronica certificata utilizzato dal mittente fornisce al mittente stesso la ricevuta di accettazione nella quale sono contenuti i dati di certificazione che costituiscono prova dell'avvenuta spedizione di un messaggio di posta elettronica certificata. Il gestore di posta elettronica certificata utilizzato dal destinatario fornisce poi al mittente, al suo indirizzo elettronico, la ricevuta di avvenuta consegna, che integra la prova che il messaggio di posta elettronica certificata è effettivamente pervenuto all'indirizzo elettronico dichiarato dal destinatario e certifica il momento della consegna tramite un testo, leggibile dal mittente, contenente i dati di certificazione. La ricevuta di avvenuta consegna è rilasciata contestualmente a...

Leggi dopo

Esplora i contenuti più recenti su questo argomento

Multimedia

Multimedia

Su Comunicazioni telematiche

Vedi tutti »