Bussola

Notificazione e comunicazione di atti in materia civile e commerciale in europa (reg. ce n. 1393/2007)

24 Aprile 2016 |

Sommario

Inquadramento | Regolamenti comunitari | Regolamento (CE) n. 1393/2007 | Finalità ed ambiti di applicazione del regolamento | Procedura di notificazione. organi mittenti e riceventi | Forme ordinarie | Rifiuto di ricevere l'atto | Forme alternative | Momento perfezionativo della notifica | Mancata comparizione del convenuto | Riferimenti |

 

Per ciò che attiene alle notifiche di atti a persona residente o dimorante o domiciliata all'estero, il sistema notificatorio attuale prevede il seguente ordine obbligatorio: a) ricorso ad uno dei procedimenti previsti dal Regolamento (CE) n. 1393/2007 del 13 novembre 2007 (in seguito: Regolamento o Reg.), nelle relazioni fra tutti gli Stati membri dell'Unione Europea (UE); b) ricorso alla Convenzione adottata a L'Aja il 15 novembre 1965 (resa esecutiva in Italia con legge n. 42 del 1981); c) ricorso ad altre convenzioni multilaterali o bilaterali ratificate dall'Italia; d) ricorso alla legge consolare (artt. 37, 77 e 78 d.lgs. 3 febbraio 2011, n. 71, che ha abrogato il d.P.R. n. 200 del 1967). Qualora nessuna di tali vie sia percorribile, la notificazione dovrà essere eseguita ai sensi del 1  comma dell'art. 142 c.p.c.

Leggi dopo

Esplora i contenuti più recenti su questo argomento