Bussola

Notificazione a destinatari irreperibili

10 Luglio 2016 |

Sommario

Inquadramento | Formalità della notificazione ai sensi dell'art. 140 c.p.c. | Il deposito dell'atto presso la casa comunale | L'affissione | L'avviso a mezzo raccomandata con a.r. | Momento perfezionativo della notificazione | Validità/invalidità della notificazione | La nozione di irreperibilità e le risultanze anagrafiche | Il rapporto tra gli artt. 140 e 143 c.p.c. | Rifiuto di ricevere la copia | Notificazione alle persone giuridiche | Processo tributario | Riferimenti |

 

Mentre l'art. 139 c.p.c. contempla l'ipotesi che il notificando non venga rinvenuto nei luoghi in cui abita e lavora, ma vengano tuttavia ivi trovate altre persone cui l'atto da notificare possa essere consegnato, sulla ragionevole presunzione che le stesse lo porteranno a conoscenza del destinatario, il successivo art. 140 c.p.c. disciplina l'eventualità - tutt'altro che inconsueta - che l'ufficiale giudiziario non soltanto non rinvenga il notificando, temporaneamente irreperibile, ma neppure altre persone idonee a ricevere la consegna dell'atto e disposte a tale incombente.  

Leggi dopo